19°

32°

Provincia-Emilia

Soragna - Iaconi Farina scrive a tre ministri: «Io, prelevato dai miei ex colleghi»

Soragna - Iaconi Farina scrive a tre ministri: «Io, prelevato dai miei ex colleghi»
0

di Bruno Colombi

Lui, il maresciallo Salvatore Iaconi Farina in congedo che fino a pochi mesi fa aveva comandato la stazione dei carabinieri di Soragna - retta con 23 anni di servizio che l’avevano portato al grado di luogotenente - ha appena lasciato l’ufficio postale. Apparentemente è sereno e tranquillo perché si è tolto un peso, uno di quei macigni che lasciano l’amaro in bocca e confermano la convinzione di essere stato preso in giro. Ma conoscendolo ha un diavolo per capello. Chiedergli la ragione potrebbe sembrare una beffa nei suoi confronti, ma è un’occasione per farlo parlare e lasciarlo sfogare a ruota libera.
Quei 30 euro spesi per le otto raccomandate appena spedite rappresentano l’epilogo di un «casus belli» che ha fatto traboccare il simbolico vaso: un caso che può riassumersi nelle quattro parole tecniche di «accompagnamento coatto in tribunale». Il fatto è spiegato con la cronistoria di una recente citazione del giudice monocratico di Bergamo per la comparizione del maresciallo Iaconi Farina nel ruolo di testimone in un processo che doveva svolgersi nel tribunale di quella città. Considerato che l’amministrazione dell’Arma, dopo il collocamento in congedo del proprio personale - anche se si tratta di attività relativa al periodo in servizio - non effettua alcun tipo di rimborso per tali missioni (ad eccezione del biglietto ferroviario per un tratto già di per sè assai difficoltoso), il maresciallo chiedeva di essere autorizzato a raggiungere Bergamo con un proprio mezzo e di usufruire del rimborso spese per il viaggio. La richiesta, suffragata dall’impegno dell’invio di certificato medico giustificante l’impossibilità, per motivi di salute, di servirsi dei mezzi pubblici, veniva respinta. Così, nella prima mattina del 19 marzo scorso, alla porta di casa di Iaconi Farina bussavano i carabinieri della stazione di Soragna - già subalterni dello stesso durante il servizio - per notificargli il decreto emesso dal giudice di Bergamo per il prelievo dell’ex sottufficiale dell’Arma e il suo immediato accompagnamento coatto al tribunale lombardo dove, ironia della sorte, l’imputato non era presente e veniva processato in contumacia con il beneficio dell’indulto.
 Da qui la rabbia e l'amarezza «di un fedelissimo servitore dello Stato che aveva ricevuto tanti encomi solenni per la sua attività, non ultimo l’elogio dello stesso presidente della Repubblica».
Un’amarezza che l’ha subito spinto a spedire le otto raccomandate a tre ministri, al comandante generale dell’Arma, ai presidenti della Corte d'appello di Brescia  e Bologna, e  del Tribunale di Bergamo e  Parma, per segnalare le incongruenze della burocrazia e  le difficoltà che un carabiniere incontra nel suo servizio e le scarse gratifiche economiche che derivano da un impegno costante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Pizzarotti

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

2commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

5commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

4commenti

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

10commenti

polizia

Torna all'Esselunga per un altro furto (di supercalcolici): denunciato un 22enne

4commenti

gazzareporter

San Pancrazio, il degrado continua Gallery

CHIESA

Montecchio, cambia il parroco: arriva don Orlandini da Reggio

Don Romano Vescovi, originario di Neviano, lascia Bibbiano per l'eremo di Salvarano (Quattro Castella)

tg parma

Al Regio l'assemblea dell'Upi con il ministro Graziano Delrio Video

polizia

Furto al Bar Squisjto ad Alberi di Vigatto

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

CRIMINALITA

Monticelli, automobilista insegue gli scippatori in viale Marconi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande