21°

provincia

Valli Taro e Ceno, nasce l'Unione dei Comuni

A Borgotaro polemiche per la scelta di Varano come sede istituzionale: la minoranza ha abbandonato la seduta del consiglio. Il sindaco Rossi: «Con questa adesione rimaniamo la sede dei servizi della Regione». Otto i paesi coinvolti

I municipi di Borgotaro e di Varano

Municipio di Borgotaro e di Varano

0

 

Franco Brugnoli
Il consiglio comunale di Borgotaro ha approvato la delibera di costituzione dell’Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno, con sede istituzionale a Varano Melegari. Hanno aderito Borgotaro, Tornolo, Compiano, Terenzo, Varano, Pellegrino, Varsi e Bore. 
Non tutta l'assemblea borgotarese ha approvato: la minoranza, al momento del voto, è uscita dall’aula.
Il sindaco Diego Rossi ha difeso e spiegato la scelta, «obbligatoria e necessaria. Occorre anche tenere conto del fatto che, dal 1° gennaio prossimo, in ogni caso, la Comunità montana ovest verrà chiusa. Borgotaro ha ritenuto quindi prioritario partecipare alla costituzione di una prima Unione, aperta, che garantisca la tenuta dei servizi, in primis la salvaguardia del Distretto socio-sanitario, dell’ospedale e delle politiche sanitarie territoriali. E’ un'Unione, oggi, che parte incompleta, in particolare per l’indisponibilità di diversi Comuni di parteciparvi, almeno sino al momento del voto amministrativo di primavera (che coinvolge più di trenta Comuni in provincia di Parma)». 
«Con questa adesione, Borgotaro rimane - ha ribadito il sindaco - sede di tutti i servizi delegati dalla Regione (Agricoltura, Forestazione, Svincolo idrogeologico), del Distretto sanitario, con ruolo di Comune capo distretto, dell’Ufficio di piano per la programmazione delle Politiche sociali ed, in prospettiva, delle funzioni che arriveranno dalla chiusura delle Province (per ora prevista dallo stato con la primavera del 2014)». 
Rossi ha fatto poi considerazioni politiche «di vallata»: «Esisteva ed esiste una visione di alcuni Comuni (sia della parte basse della Valle che di quella Alta), i quali avrebbero voluto “isolare” Borgotaro: con la partenza di questa prima ipotesi di Unione, questa volontà viene bruscamente stoppata. Occorre anche considerare come, in realtà, l’Unione sia soprattutto uno strumento amministrativo, molto diverso dalle vecchie Comunità Montane, finalizzato all’organizzazione e all’erogazione di servizi. Ne è un ulteriore segno il fatto che sia prevista la possibilità di convocare i consigli dell’Unione, in ciascuno dei Comuni membri». 
Di idea decisamente contraria è la minoranza. «La scelta di Varano come sede istituzionale dell’Unione - hanno dichiarato i consiglieri del gruppo “Gente del Borgo”, Alessandro Bocci, Roberto Marchini e Roberto Stefanini - rappresenta, per l’amministrazione borgotarese, un’autentica disfatta, una pesante sconfitta, una vera e propria Caporetto. La scelta di Varano non potrà non avere pesanti ripercussioni, anche sul piano economico. E’ un addio al riequilibrio territoriale: speriamo almeno che in futuro non si organizzino più inutili convegni al riguardo. Vogliamo ricordare quanto aveva fatto la Democrazia cristiana per Borgotaro e per la montagna: pensiamo a figure come Francesco Marchini Camia, Gino Cacchioli, Benigno Zaccagnini. A Borgotaro, al posto della Dc, oggi governa il Partito democratico: se ne vedono i risultati. Ci chiediamo cosa serva a Borgotaro esprimere il vicepresidente della Provincia, quando poi le amministrazioni di Compiano e Tornolo, vicine a quella figura politica, sono d’accordo nell’ubicazione della sede dell’Unione a Varano. E’ un’Unione - concludono - priva di ogni logica, dove il ruolo dei Comuni dell’Alta Valtaro è del tutto insignificante».
Franco Brugnoli

 

Il consiglio comunale di Borgotaro ha approvato la delibera di costituzione dell’Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno, con sede istituzionale a Varano Melegari. Hanno aderito Borgotaro, Tornolo, Compiano, Terenzo, Varano, Pellegrino, Varsi e Bore. Non tutta l'assemblea borgotarese ha approvato: la minoranza, al momento del voto, è uscita dall’aula.Il sindaco Diego Rossi ha difeso e spiegato la scelta, «obbligatoria e necessaria. Occorre anche tenere conto del fatto che, dal 1° gennaio prossimo, in ogni caso, la Comunità montana ovest verrà chiusa. Borgotaro ha ritenuto quindi prioritario partecipare alla costituzione di una prima Unione, aperta, che garantisca la tenuta dei servizi, in primis la salvaguardia del Distretto socio-sanitario, dell’ospedale e delle politiche sanitarie territoriali. E’ un'Unione, oggi, che parte incompleta, in particolare per l’indisponibilità di diversi Comuni di parteciparvi, almeno sino al momento del voto amministrativo di primavera (che coinvolge più di trenta Comuni in provincia di Parma)». «Con questa adesione, Borgotaro rimane - ha ribadito il sindaco - sede di tutti i servizi delegati dalla Regione (Agricoltura, Forestazione, Svincolo idrogeologico), del Distretto sanitario, con ruolo di Comune capo distretto, dell’Ufficio di piano per la programmazione delle Politiche sociali ed, in prospettiva, delle funzioni che arriveranno dalla chiusura delle Province (per ora prevista dallo stato con la primavera del 2014)». Rossi ha fatto poi considerazioni politiche «di vallata»: «Esisteva ed esiste una visione di alcuni Comuni (sia della parte basse della Valle che di quella Alta), i quali avrebbero voluto “isolare” Borgotaro: con la partenza di questa prima ipotesi di Unione, questa volontà viene bruscamente stoppata. Occorre anche considerare come, in realtà, l’Unione sia soprattutto uno strumento amministrativo, molto diverso dalle vecchie Comunità Montane, finalizzato all’organizzazione e all’erogazione di servizi. Ne è un ulteriore segno il fatto che sia prevista la possibilità di convocare i consigli dell’Unione, in ciascuno dei Comuni membri». Di idea decisamente contraria è la minoranza. «La scelta di Varano come sede istituzionale dell’Unione - hanno dichiarato i consiglieri del gruppo “Gente del Borgo”, Alessandro Bocci, Roberto Marchini e Roberto Stefanini - rappresenta, per l’amministrazione borgotarese, un’autentica disfatta, una pesante sconfitta, una vera e propria Caporetto. La scelta di Varano non potrà non avere pesanti ripercussioni, anche sul piano economico. E’ un addio al riequilibrio territoriale: speriamo almeno che in futuro non si organizzino più inutili convegni al riguardo. Vogliamo ricordare quanto aveva fatto la Democrazia cristiana per Borgotaro e per la montagna: pensiamo a figure come Francesco Marchini Camia, Gino Cacchioli, Benigno Zaccagnini. A Borgotaro, al posto della Dc, oggi governa il Partito democratico: se ne vedono i risultati. Ci chiediamo cosa serva a Borgotaro esprimere il vicepresidente della Provincia, quando poi le amministrazioni di Compiano e Tornolo, vicine a quella figura politica, sono d’accordo nell’ubicazione della sede dell’Unione a Varano. E’ un’Unione - concludono - priva di ogni logica, dove il ruolo dei Comuni dell’Alta Valtaro è del tutto insignificante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino,speziato ed elegante

IL VINO

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino, speziato ed elegante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

 Il “maratoneta in carrozzina” ha scritto un articolo per la “sua” Gazzetta

5commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

L'ora della Brexit. Non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara