-1°

salso

Ravasini: «Nel bilancio del Comune una voce solo per Tabiano»

Il rappresentante degli albergatori: «Il rilancio deve per forza partire dall'azienda termale»

Francesco Ravasini, Tabiano

Francesco Ravasini, Tabiano

0

Angelica Siclari

«Una voce del bilancio comunale dedicata a Tabiano. Un piano marketing delle Terme che torni a fare conoscere le proprietà delle nostre acque. Una sinergia forte fra operatori economici e amministrazione». Necessità evidenziate dal presidente dell’Asat (l’associazione albergatori di Tabiano) Francesco Ravasini per poter guardare con maggior speranza al 2014.

La stagione turistico termale 2013 per Tabiano come è andata?

Come negli ultimi anni. Commentare la stagione appena conclusa è estremamente desolante. Infatti, anche se non siamo ancora in possesso dei dati della Provincia e delle Terme, sappiamo che le aziende di Tabiano hanno subito un’ulteriore diminuzione di presenze. Sappiamo delle difficoltà economiche degli alberghi, dovute anche alla difficoltà ad accedere a finanziamenti da parte delle banche: tale chiusura ha contribuito a far sì che molte aziende non siano riuscite a pagare sia l’Imu che la Tares. Come andrà a finire? Quanto resisteremo ancora? 

Il rilancio delle Terme è sicuramente il nodo principale: è in stesura il nuovo piano industriale. Cosa chiedete per Tabiano?

Il rilancio della nostra economia deve vedere come protagonista principale l’azienda termale, in quanto unica risorsa e con la quale siamo assolutamente disponibili a collaborare. Le priorità sono il ripristino dei servizi, una ristrutturazione della direzione sanitaria e ad un piano marketing che torni a far conoscere le proprietà delle acque di Tabiano. 

Oltre a Terme, Tabiano soffre anche per altre problematiche. Quali?

I problemi sono sempre quelli che si trascinano ormai da anni, a partire dalla cura del paese, al decoro urbano, ai collegamenti, per arrivare alla quasi assoluta mancanza di promozione. 

Come si è posta nei confronti di Tabiano la nuova amministrazione comunale? 

La collaborazione con l’amministrazione attuale è stata da subito ricca di confronti, ma quello che vorremmo che si attuasse è la presa di coscienza da parte degli amministratori che Tabiano debba avere la sua corsia tramite una voce di bilancio dedicata alla località: questo per far sì che per ogni necessità non si debbano fare cento telefonate e cento incontri. Tabiano in questi anni con il contributo degli imprenditori e dell’amministrazione, che sono imprescindibili l’uno dall’altro, ha dimostrato autonomia nella programmazione degli eventi e della promozione, rendicontando sempre ogni spesa sostenuta, tramite i nostri uffici, sollevando così l’amministrazione dalla mole di lavoro che questo impegno comporta. 

Come pensate di affrontare il 2014?

I presupposti per far sì che Tabiano possa avere una sua dignità ci sono, e il nostro impegno sarà sempre costante. Per la prossima stagione bisogna assolutamente che in tempi rapidi i soggetti preposti alle azioni di rilancio e cioè Comune, Terme e associazioni, insieme ognuno per la sua competenza riescano a costruire e a dare una risposta alla richiesta di rilancio dell’ economia di Tabiano, in modo da evitare l’imminente collasso delle aziende.

Angelica Siclari
«Una voce del bilancio comunale dedicata a Tabiano. Un piano marketing delle Terme che torni a fare conoscere le proprietà delle nostre acque. Una sinergia forte fra operatori economici e amministrazione». 
Necessità evidenziate dal presidente dell’Asat (l’associazione albergatori di Tabiano) Francesco Ravasini per poter guardare con maggior speranza al 2014.
La stagione turistico termale 2013 per Tabiano come è andata?
Come negli ultimi anni. Commentare la stagione appena conclusa è estremamente desolante. Infatti, anche se non siamo ancora in possesso dei dati della Provincia e delle Terme, sappiamo che le aziende di Tabiano hanno subito un’ulteriore diminuzione di presenze. Sappiamo delle difficoltà economiche degli alberghi, dovute anche alla difficoltà ad accedere a finanziamenti da parte delle banche: tale chiusura ha contribuito a far sì che molte aziende non siano riuscite a pagare sia l’Imu che la Tares. Come andrà a finire? Quanto resisteremo ancora? 
Il rilancio delle Terme è sicuramente il nodo principale: è in stesura il nuovo piano industriale. Cosa chiedete per Tabiano?
Il rilancio della nostra economia deve vedere come protagonista principale l’azienda termale, in quanto unica risorsa e con la quale siamo assolutamente disponibili a collaborare. Le priorità sono il ripristino dei servizi, una ristrutturazione della direzione sanitaria e ad un piano marketing che torni a far conoscere le proprietà delle acque di Tabiano. 
Oltre a Terme, Tabiano soffre anche per altre problematiche. Quali?
I problemi sono sempre quelli che si trascinano ormai da anni, a partire dalla cura del paese, al decoro urbano, ai collegamenti, per arrivare alla quasi assoluta mancanza di promozione. 
Come si è posta nei confronti di Tabiano la nuova amministrazione comunale? 
La collaborazione con l’amministrazione attuale è stata da subito ricca di confronti, ma quello che vorremmo che si attuasse è la presa di coscienza da parte degli amministratori che Tabiano debba avere la sua corsia tramite una voce di bilancio dedicata alla località: questo per far sì che per ogni necessità non si debbano fare cento telefonate e cento incontri. Tabiano in questi anni con il contributo degli imprenditori e dell’amministrazione, che sono imprescindibili l’uno dall’altro, ha dimostrato autonomia nella programmazione degli eventi e della promozione, rendicontando sempre ogni spesa sostenuta, tramite i nostri uffici, sollevando così l’amministrazione dalla mole di lavoro che questo impegno comporta. 
Come pensate di affrontare il 2014?
I presupposti per far sì che Tabiano possa avere una sua dignità ci sono, e il nostro impegno sarà sempre costante. Per la prossima stagione bisogna assolutamente che in tempi rapidi i soggetti preposti alle azioni di rilancio e cioè Comune, Terme e associazioni, insieme ognuno per la sua competenza riescano a costruire e a dare una risposta alla richiesta di rilancio dell’ economia di Tabiano, in modo da evitare l’imminente collasso delle az

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Parrocchie in campo contro le povertà

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Epidemia

Legionella: domani la svolta

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Istituto Sanvitale Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

36commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

sindacati

Trasporto aereo, differito lo sciopero del 20

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video