15°

PROVINCIA-EMILIA

Berceto, Lucchi si ricandida. "Non diventeremo frazione di Borgotaro"

Il sindaco uscente riconferma anche tutta la squadra

Luigi Lucchi sindaco di Berceto

Luigi Lucchi si ricandida a sindaco di Berceto

1

 

“Nessuno obbliga candidarsi in competizione in cui servono i voti per essere eletti. L’ho fatto liberamente nel 2009 e lo faccio ora per le elezioni del 2014. Fare il Sindaco nel Comune dove si è nati e vissuti è un onore. Farlo in un momento decisivo della sua storia quando vorrebbero sopprimerlo, offuscarlo, sminuirlo comporta una grande passione, direi Fede, con la F maiuscola, perché devi attingere agli ideali piu’ profondi che ti ritrovi inculcati per amore della libertà, della democrazia, della giustizia e dell’equità per non soccombere davanti al fuoco di sbarramento che la cattiva politica mette sempre in atto per piegare tutti al proprio volere. Hai chiaro, anche se non hai doti di chiaroveggente, che a  soccombere, con te, le tue idee, le tue ragioni, sarebbe il paese, la Comunità di Berceto, che diventerebbe, a lato pratico, poco di piu’, di una frazione di Borgotaro. I soldi delle nostre tasse e imposte comunali, che già servono poco, purtroppo, visto la burocrazia ottusa che brucia, stupidamente, le risorse,  per realizzare servizi ai cittadini, servirebbero solo ad altri, ad altri territori. Ci ritroveremmo tutti, infatti, a pagare e non avere nulla in cambio. Mi candido per salvaguardare, come vuole la nostra Costituzione, l’autonomia di Berceto, per tutelare i soldi dei miei concittadini versati, a fatica, con sacrifici, con tasse e imposte comunali. Voglio mettere la stessa tenacia ed estro profusi in questi primi cinque anni di vacche magre che sono stati una scuola faticosa ma entusiasmante per l’amore, la stima raccolta tra la gente, tra i miei concittadini, che comprendono e ammirano l’impegno totale che metto. Voglio mettere a frutto, nei prossimi cinque anni, se eletto, tutta la mia esperienza del passato politico e quella fatta sul campo, come Sindaco, in anni tremendi per la mancanza di risorse e impazzimento di Leggi e normative. Desidero dare il mio contributo di conoscenza e conoscenze per non perdere nessuna occasione che possa portare serenità e benessere per il mio Comune e la sua gente, per creare le condizioni per avere cento famiglie in piu’, nel nostro Comune e trarne tutta la serenità conseguente.  Confermo tutta la squadra. Ringrazio quanti mi hanno sempre aiutato con entusiasmo perché hanno a cuore, come me, le sorti del Comune di Berceto. Da soli, infatti, non si va da nessuna parte. Ora c’è una COMUNITA’ che nei prossimi anni verrà rafforzata e organizzata” 
“Nessuno obbliga a candidarsi in una competizione in cui servono i voti per essere eletti. L’ho fatto liberamente nel 2009 e lo faccio ora per le elezioni del 2014. Fare il Sindaco nel Comune dove si è nati e vissuti è un onore". E' con questa parole che Luigi Lucchi annuncia la decisione di tentare il bis da primo cittadino. 

 

"Farlo in un momento decisivo della sua storia quando vorrebbero sopprimerlo, offuscarlo, sminuirlo comporta una grande passione, direi Fede, con la F maiuscola, perché devi attingere agli ideali piu’ profondi che ti ritrovi inculcati per amore della libertà, della democrazia, della giustizia e dell’equità per non soccombere davanti al fuoco di sbarramento che la cattiva politica mette sempre in atto per piegare tutti al proprio volere - aggiunge -. Hai chiaro, anche se non hai doti di chiaroveggente, che a  soccombere, con te, le tue idee, le tue ragioni, sarebbe il paese, la Comunità di Berceto, che diventerebbe, a lato pratico, poco di piu’, di una frazione di Borgotaro. I soldi delle nostre tasse e imposte comunali, che già servono poco, purtroppo, vista la burocrazia ottusa che brucia, stupidamente, le risorse,  per realizzare servizi ai cittadini, servirebbero solo ad altri, ad altri territori. Ci ritroveremmo tutti, infatti, a pagare e non avere nulla in cambio". 

"Mi candido - prosegue Lucchi - per salvaguardare, come vuole la nostra Costituzione, l’autonomia di Berceto, per tutelare i soldi dei miei concittadini versati, a fatica, con sacrifici, con tasse e imposte comunali. Voglio mettere la stessa tenacia ed estro profusi in questi primi cinque anni di vacche magre che sono stati una scuola faticosa ma entusiasmante per l’amore, la stima raccolta tra la gente, tra i miei concittadini, che comprendono e ammirano l’impegno totale che metto. Voglio mettere a frutto, nei prossimi cinque anni, se eletto, tutta la mia esperienza del passato politico e quella fatta sul campo, come Sindaco, in anni tremendi per la mancanza di risorse e impazzimento di Leggi e normative. Desidero dare il mio contributo di conoscenza e conoscenze per non perdere nessuna occasione che possa portare serenità e benessere per il mio Comune e la sua gente, per creare le condizioni per avere cento famiglie in piu’, nel nostro Comune e trarne tutta la serenità conseguente.  Confermo tutta la squadra. Ringrazio quanti mi hanno sempre aiutato con entusiasmo perché hanno a cuore, come me, le sorti del Comune di Berceto. Da soli, infatti, non si va da nessuna parte. Ora c’è una comunità che nei prossimi anni verrà rafforzata e organizzata” 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lanfranco

    16 Dicembre @ 12.12

    Discorso convincente. Complimenti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia