10°

22°

Provincia-Emilia

E' scontro sulla Banca del Tempo. Bandini: «Il sindaco si dimetta»

E' scontro sulla Banca del Tempo. Bandini: «Il sindaco si dimetta»
Ricevi gratis le news
0

Paola Panni

«Il sindaco Bernardini, sempre assai vanitoso di comparire sui giornali, continua a lamentare la mancanza di fondi e ad esprimere preoccupazioni sulla crisi economica che riguarda non solo San Secondo ma tutta Italia. Parole alle quali non combaciano i fatti, visto che a San Secondo il denaro pubblico viene sperperato»: questo il duro commento del consigliere di opposizione Davide Bandini (Pdl) che questa volta punta il dito contro la Banca del Tempo costituita pochi anni fa a San Secondo.
«Banca del tempo - aggiunge - che dopo la solita inaugurazione sotto i riflettori voluta dal sindaco con tanto di taglio del nastro, si è trasformata in uno spettro. Nessuno ormai sa che fine abbia fatto, chi ne abbia la gestione, se sia ancora attiva o meno. Ci si deve ricordare che la Banca del Tempo è nata con fondi pubblici, elargiti da Amministrazione comunale e Provincia, per l’acquisto di attrezzature ed accessori adatti al suo funzionamento. Dove sono finite tutte quelle attrezzature? Sarebbe bello sapere anche se l’Amministrazione comunale ha forse individuato una nuova sede. Ed è qui - fa notare Bandini - che emerge la seconda curiosità. Infatti, ai tempi della sfarzosa inaugurazione, la sede della Banca del Tempo era stata individuata in un locale attiguo ad una libreria del centro storico. Libreria che, con buona pace dell’assessore al Commercio Domenico Intini, ha chiuso i battenti da un po' di mesi dal momento che il lavoro scarseggiava. Se l’assessore Intini fosse più presente in paese - attacca ancora Bandini - eviterebbe di affermare pubblicamente che nessun negozio del centro ha chiuso le serrande e si ricorderebbe di questa ed altre chiusure. Lo dico per lui, per evitargli possibili figuracce che dimostrerebbero il suo assenteismo dalla vita del paese. E, ancora una volta, gli consiglio di dare le dimissioni insieme al suo compagno sindaco Bernardini che, puntualmente, non entra nel merito di nessuna osservazione che gli viene avanzata sullo stato di degrado del paese, non sapendo evidentemente che cosa rispondere. Speriamo - dice ancora Bandini - che sindaco e assessore sappiano rispondere alla gente, dicendo che fine ha fatto la Banca del Tempo, il cui funzionamento potrebbe essere utile, specie in momenti di crisi economica come quello attuale. Altrove questo genere di istituzione, alla quale non sono assolutamente contrario, ha dato risultati significativi, ma a San Secondo a quanto pare non si riesce a far funzionare le cose che invece, dalle altre parti, funzionano bene. Ci dicano anche dove sono finite le attrezzature acquistate coi soldi dei contribuenti. Auspico - ha concluso - che a chiarire la vicenda, più che i nostri amministratori, siano la Corte dei Conti ed il Prefetto, ai quali contiamo di rivolgerci come opposizione».

Immediata la replica degli assessori Carla Montanari e Domenico Intini. La Montanari ha ricordato che: «La Banca del Tempo, qui, è nata in seno all’associazione Shanti e la Provincia, che a suo tempo ha promosso un bando specifico, ha finanziato localmente l’iniziativa con 960 euro serviti all’acquisto di un computer, un tavolo e due sedie. Tutto questo materiale - ha chiarito - è stato restituito al Comune nel momento in cui la presidente dell’associazione ha rassegnato le dimissioni e l’associazione stessa si è sciolta. Detto materiale si trova in municipio ed è utilizzato dal segretario comunale e dagli amministratori. Il Comune inoltre aveva stipulato una convenzione in base alla quale pagava alla Banca del Tempo un anno di affitto; poi, nel momento in cui questa realtà, che contava 25 persone, si è sciolta, abbiamo versato l’affitto fino a quella data, per complessivi 690 euro. Dal momento che Bandini è un consigliere comunale - ha affermato l’assessore - farebbe bene ad informarsi dal momento che tutte queste ed altre documentazioni erano a sua disposizione. Tutto ciò che riguarda la Banca del Tempo è sempre stato ed è tuttora trattato con la massima trasparenza».
Molto duro, invece, Intini che si è chiesto «perché Bandini non fa le stesse affermazioni in Consiglio comunale. Se fosse più presente in paese si renderebbe conto di ciò che la gente dice di lui e saprebbe anche che la libreria ha chiuso, ma anche che nello stesso locale ha immediatamente aperto un’altra attività. Mi pare che sia lui l’assente o forse non riesce a vedere dove va. Mi chiedo anche che mestiere faccia, visto che è noto che è uscito da un lungo letargo. Capisco che sia in campagna elettorale: speriamo che questa finisca presto così poi potrà tacere ancora un po'».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

COMUNE

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

Fontanesi lascerà il comando della Municipale di Castelnovo Monti. Il suo ruolo: affiancherà l'assessore nella gestione degli interventi

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

2commenti

Via Burla

Rissa fra detenuti, agente ferito a Parma. Il Sappe: "Carcere praticamente in mano ai detenuti"

Il sindacato Sappe ribadisce i problemi di organico della polizia penitenziaria

PROVINCIA

Ponte di Colorno-Casalmaggiore: accelerati i lavori di verifica

Resta l'ipotesi del ponte di barche

1commento

PARMA

Tajani al Collegio Europeo: "Il voto tedesco impone Italia protagonista per la stabilità" Video

Il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, ha aperto l'anno accademico con una lectio magistralis

parma

In bici ubriaco: denunciato e due ruote sequestrata

7commenti

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

2commenti

PARMA

Nuovo rettore: mercoledì il primo turno delle elezioni, 6 candidati in lizza

Se nessuno otterrà la maggioranza assoluta, si tornerà a votare la prossima settimana

gazzareporter

Frigo e materassi in strada... Rifiuti abbandonati in via Pelacani

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

3commenti

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

fisco

Caos Spesometro, "congelato" il sito di invio fatture

FIRENZE

Concorsi truccati, arrestati 7 docenti universitari

SPORT

tribunale Figc

Caso ultrà, Agnelli condannato a un anno. Juventus: 300 mila euro di ammenda

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano: 30 anni fa e oggi, le foto

1commento

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery