10°

22°

soragna

Dibattito aperto sul futuro dell'ex organotrofio

Cadute le ipotesi di farlo diventare una Casa della salute o della musica.

Ex orfanotrofio di Soragna

Ex orfanotrofio di Soragna

Ricevi gratis le news
0

 

Bruno Colombi
Da diversi anni, sia negli ambienti istituzionali sia in quelli privati, si sente parlare di quello che sarà il futuro degli storici ambienti dell’ex orfanotrofio Meli Lupi annessi alla seicentesca chiesa della Beata Vergine del Carmine e costituenti, fino al 1780, il complesso conventuale dei Padri Carmelitani.
Gli edifici hanno una loro storia: passarono di proprietà dell’Orfanotrofio, poi dell’Ipab che venne per legge creata, ed infine del Comune di Soragna.
In passato le numerose Amministrazioni succedutesi alla guida del Comune di Soragna, tramite anche la Regione Emilia Romagna, non mancarono di interessarsi di questo complesso che andava sempre più degradandosi, diventando fatiscente ed in certi punti anche pericoloso.
Ora è sorto il problema dell’utilizzo degli ambienti già sede dell’ex orfanotrofio, ed in merito ad esso sono state fatte due proposte: una quella di realizzare la Casa della salute con servizi e strutture sanitarie, e l’altra dare vita ad una Casa della musica con capitale privato e da attuarsi con il sistema di un project financing.
Sulla loro eventuale fattibilità abbiamo voluto interpellare il sindaco Salvatore Iaconi Farina che, insieme agli assessori Maria Luisa Pezzani e Federico Giordani, si sta interessando del difficile problema.
«Circa la Casa della salute l’impegno finanziario dell’Amministrazione di Soragna, specialmente negli attuali momenti di crisi economica, sarebbe stato troppo ingente ed impossibile da sopportare, alla luce anche dei vincoli dettati dal vigente patto di stabilità. Vero che c’erano stati contatti con alcune importanti aziende locali, ma poi i loro indirizzi sono stati destinati ad altre opere. Anche per la Casa della musica si sono presentate le stesse difficoltà economiche che hanno frenato l’iniziale entusiasmo dei primi privati interessati. Vero che con il project financing potrebbero sorgere altre possibilità di interventi da parte di privati operatori per garantire il recupero e la ristrutturazione dell’immobile: sulla destinazione d’uso delle nuove strutture sarebbe poi sempre aperto il dialogo ed il confronto fra le parti politiche di Soragna, purchè non ci sia soltanto demagogia e faziosità ma un reale interesse per impedire che l’ex orfanotrofio finisca in un cumulo di macerie e Soragna perda definitivamente questo significativo tassello del suo patrimonio storico e culturale».
Bruno Colombi
Da diversi anni, sia negli ambienti istituzionali sia in quelli privati, si sente parlare di quello che sarà il futuro degli storici ambienti dell’ex orfanotrofio Meli Lupi annessi alla seicentesca chiesa della Beata Vergine del Carmine e costituenti, fino al 1780, il complesso conventuale dei Padri Carmelitani.Gli edifici hanno una loro storia: passarono di proprietà dell’Orfanotrofio, poi dell’Ipab che venne per legge creata, ed infine del Comune di Soragna.In passato le numerose Amministrazioni succedutesi alla guida del Comune di Soragna, tramite anche la Regione Emilia Romagna, non mancarono di interessarsi di questo complesso che andava sempre più degradandosi, diventando fatiscente ed in certi punti anche pericoloso.Ora è sorto il problema dell’utilizzo degli ambienti già sede dell’ex orfanotrofio, ed in merito ad esso sono state fatte due proposte: una quella di realizzare la Casa della salute con servizi e strutture sanitarie, e l’altra dare vita ad una Casa della musica con capitale privato e da attuarsi con il sistema di un project financing.Sulla loro eventuale fattibilità abbiamo voluto interpellare il sindaco Salvatore Iaconi Farina che, insieme agli assessori Maria Luisa Pezzani e Federico Giordani, si sta interessando del difficile problema.«Circa la Casa della salute l’impegno finanziario dell’Amministrazione di Soragna, specialmente negli attuali momenti di crisi economica, sarebbe stato troppo ingente ed impossibile da sopportare, alla luce anche dei vincoli dettati dal vigente patto di stabilità. Vero che c’erano stati contatti con alcune importanti aziende locali, ma poi i loro indirizzi sono stati destinati ad altre opere. Anche per la Casa della musica si sono presentate le stesse difficoltà economiche che hanno frenato l’iniziale entusiasmo dei primi privati interessati. Vero che con il project financing potrebbero sorgere altre possibilità di interventi da parte di privati operatori per garantire il recupero e la ristrutturazione dell’immobile: sulla destinazione d’uso delle nuove strutture sarebbe poi sempre aperto il dialogo ed il confronto fra le parti politiche di Soragna, purchè non ci sia soltanto demagogia e faziosità ma un reale interesse per impedire che l’ex orfanotrofio finisca in un cumulo di macerie e Soragna perda definitivamente questo significativo tassello del suo patrimonio storico e culturale».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

4commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

7commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel