12°

soragna

Dibattito aperto sul futuro dell'ex organotrofio

Cadute le ipotesi di farlo diventare una Casa della salute o della musica.

Ex orfanotrofio di Soragna

Ex orfanotrofio di Soragna

0

 

Bruno Colombi
Da diversi anni, sia negli ambienti istituzionali sia in quelli privati, si sente parlare di quello che sarà il futuro degli storici ambienti dell’ex orfanotrofio Meli Lupi annessi alla seicentesca chiesa della Beata Vergine del Carmine e costituenti, fino al 1780, il complesso conventuale dei Padri Carmelitani.
Gli edifici hanno una loro storia: passarono di proprietà dell’Orfanotrofio, poi dell’Ipab che venne per legge creata, ed infine del Comune di Soragna.
In passato le numerose Amministrazioni succedutesi alla guida del Comune di Soragna, tramite anche la Regione Emilia Romagna, non mancarono di interessarsi di questo complesso che andava sempre più degradandosi, diventando fatiscente ed in certi punti anche pericoloso.
Ora è sorto il problema dell’utilizzo degli ambienti già sede dell’ex orfanotrofio, ed in merito ad esso sono state fatte due proposte: una quella di realizzare la Casa della salute con servizi e strutture sanitarie, e l’altra dare vita ad una Casa della musica con capitale privato e da attuarsi con il sistema di un project financing.
Sulla loro eventuale fattibilità abbiamo voluto interpellare il sindaco Salvatore Iaconi Farina che, insieme agli assessori Maria Luisa Pezzani e Federico Giordani, si sta interessando del difficile problema.
«Circa la Casa della salute l’impegno finanziario dell’Amministrazione di Soragna, specialmente negli attuali momenti di crisi economica, sarebbe stato troppo ingente ed impossibile da sopportare, alla luce anche dei vincoli dettati dal vigente patto di stabilità. Vero che c’erano stati contatti con alcune importanti aziende locali, ma poi i loro indirizzi sono stati destinati ad altre opere. Anche per la Casa della musica si sono presentate le stesse difficoltà economiche che hanno frenato l’iniziale entusiasmo dei primi privati interessati. Vero che con il project financing potrebbero sorgere altre possibilità di interventi da parte di privati operatori per garantire il recupero e la ristrutturazione dell’immobile: sulla destinazione d’uso delle nuove strutture sarebbe poi sempre aperto il dialogo ed il confronto fra le parti politiche di Soragna, purchè non ci sia soltanto demagogia e faziosità ma un reale interesse per impedire che l’ex orfanotrofio finisca in un cumulo di macerie e Soragna perda definitivamente questo significativo tassello del suo patrimonio storico e culturale».
Bruno Colombi
Da diversi anni, sia negli ambienti istituzionali sia in quelli privati, si sente parlare di quello che sarà il futuro degli storici ambienti dell’ex orfanotrofio Meli Lupi annessi alla seicentesca chiesa della Beata Vergine del Carmine e costituenti, fino al 1780, il complesso conventuale dei Padri Carmelitani.Gli edifici hanno una loro storia: passarono di proprietà dell’Orfanotrofio, poi dell’Ipab che venne per legge creata, ed infine del Comune di Soragna.In passato le numerose Amministrazioni succedutesi alla guida del Comune di Soragna, tramite anche la Regione Emilia Romagna, non mancarono di interessarsi di questo complesso che andava sempre più degradandosi, diventando fatiscente ed in certi punti anche pericoloso.Ora è sorto il problema dell’utilizzo degli ambienti già sede dell’ex orfanotrofio, ed in merito ad esso sono state fatte due proposte: una quella di realizzare la Casa della salute con servizi e strutture sanitarie, e l’altra dare vita ad una Casa della musica con capitale privato e da attuarsi con il sistema di un project financing.Sulla loro eventuale fattibilità abbiamo voluto interpellare il sindaco Salvatore Iaconi Farina che, insieme agli assessori Maria Luisa Pezzani e Federico Giordani, si sta interessando del difficile problema.«Circa la Casa della salute l’impegno finanziario dell’Amministrazione di Soragna, specialmente negli attuali momenti di crisi economica, sarebbe stato troppo ingente ed impossibile da sopportare, alla luce anche dei vincoli dettati dal vigente patto di stabilità. Vero che c’erano stati contatti con alcune importanti aziende locali, ma poi i loro indirizzi sono stati destinati ad altre opere. Anche per la Casa della musica si sono presentate le stesse difficoltà economiche che hanno frenato l’iniziale entusiasmo dei primi privati interessati. Vero che con il project financing potrebbero sorgere altre possibilità di interventi da parte di privati operatori per garantire il recupero e la ristrutturazione dell’immobile: sulla destinazione d’uso delle nuove strutture sarebbe poi sempre aperto il dialogo ed il confronto fra le parti politiche di Soragna, purchè non ci sia soltanto demagogia e faziosità ma un reale interesse per impedire che l’ex orfanotrofio finisca in un cumulo di macerie e Soragna perda definitivamente questo significativo tassello del suo patrimonio storico e culturale».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

gossip

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

Angelina Jolie finalmente sorride, in Cambogia

cinema

Angelina Jolie finalmente sorride. In Cambogia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

I presidi

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

1commento

Traversetolo

Scuola, in bagno solo all'intervallo

2commenti

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

2commenti

Polizia Municipale

Bocconi sospetti anche al parco di via Micheli

la domenica

Sapore di Carnevale, ciaspole e... Schifitombola: l'agenda

Soragna

Senza patente da sempre, maxi-multa

3commenti

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

SCUOLA

Troppe richieste per il Marconi: si andrà al sorteggio

LEGA PRO

Al Tardini arriva la Samb

Collecchio

«Ozzano è senza medici, ne vogliamo almeno uno»

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

2commenti

il moro

Tir distrutto dalle fiamme nel cortile di una ditta. Danni al "vicino"

FiDENZA

Studente 15enne del Solari in gita, all'ospedale per intossicazione alcolica

13commenti

terremoto

Piccola scossa con epicentro tra Calestano e Terenzo

lega pro

Pordenone ko, il Venezia vola. Parma obbligato a vincere

2commenti

Montecchio

In cassa non trova niente: e il rapinatore se ne va imprecando

Ricerche anche nel Parmense

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

EDITORIALE

Il risiko dell'auto. Perché l'Italia non può restare a guardare

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

Modena

Le unioni civili valgono anche al cimitero

TECNOLOGIA

Bill Gates: "I robot paghino le tasse"

2commenti

WEEKEND

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

VELLUTO ROSSO

Teatro: orsi, Leonardo e Caino. Tutti insieme appassionatamente

SPORT

Bayern

Dito medio di Ancelotti ai tifosi dell'Hertha: "Mi hanno sputato"

tg parma

60 ostacoli indoor, vittoria e record per Di Lazzaro. Seconda Oki Video

MOTORI

LA PROVA

Countryman: anche Mini ha il suo Suv

ANTEPRIMA

Nuova Honda Civic, la nostra pagella