17°

32°

collecchio

Nati quattro capretti, parto straordinario

I piccoli sono già i beniamini nell'azienda Malacarne

Quattro caprettini all'azienda agricola Luciano malacarne

Quattro caprettini all'azienda agricola Luciano malacarne

0

 

Gian Carlo Zanacca
Un parto straordinario: sono  nati uattro piccoli capretti nell’azienda agricola Cà Nova di Luciano Malacarne situata lungo strada Giarola, la stessa via che conduce all’omonima corte, sede del Parco del Taro. 
«Da circa 15 anni non si verificava un parto di questa portata – sottolinea Daniele Malacarne, il figlio più giovane di Luciano – si tratta di un evento straordinario. Di solito le capre adulte partoriscono due o tre capretti, è difficile che siano quattro tutti in un volta: questo parto costituisce una rarità». 
Proprio Daniele, 29 anni, si occupa di curare gli animali all’interno dell’azienda che ospita numerosi capi di bestiame di vario genere. Nel recinto situato tra i box dei cavalli e le ampie voliere che ospitano i pavoni e le anatre si trovano 12 capre adulte e numerosi capretti appena nati. I più piccoli belano e si avvicinano alle madri per succhiare il latte dai capezzoli. 
I quattro nuovi arrivati sono vispi e molto attaccati alla madre che li cerca nel recinto annusandoli e distinguendoli dagli altri, proprio in base all’odore.  Hanno colori diversi: uno bianco, l’altro nocciola e gli ultimi due marroni. 
«Allevo le capre – spiega Daniele – perché mi piace, così come mi piace allevare pony che porto di tanto in tanto in giro in occasione di varie manifestazioni per farli cavalcare ai bambini. Le capre presenti qui sono frutto di incroci tra due razze: la capra Saanen di origini Svizzere e la capra Camosciata della zona alpina». 
Nell’azienda agricola, che si estende per circa 40 ettari, lavorano, oltre al capofamiglia Luciano Malacarne e la moglie Fiorenza, il fratello Renzo ed i figli Luca e Daniele. Il lavoro in fattoria è impegnativo. 
L’azienda è specializzata nell’allevamento di vacche da latte, sono circa 80, e di manze. 
Il latte viene munto ogni giorno e conferito al Caseificio Fratelli Gennari di Collecchio per la produzione di Parmigiano Reggiano. Oltre alle ampie stalle con le vacche, Luca e Daniele hanno avviato da alcuni anni l’allevamento di cavalli arabi. 
E Daniele si occupa anche della cura di animali di piccola taglia tra cui pappagalli come i parrocchetti dal collare che fanno bella mostra nelle gabbie grazie ai loro colori vivaci che variano dal verde chiaro al giallo e al blu. 
Tra i vari animali presenti nella fattoria, c’è anche l’emù, originario dell’Australia:  è il secondo uccello più grande del mondo dopo lo struzzo. 
Le sorprese non mancano, quindi. E accanto a questo lavoro sugli animali  si aggiungono le produzioni principali di mais e frumento, entrambi coltivati con il sistema della rotazione agraria con prato stabile; la produzione di foraggi per gli animali e la produzione di frutta e verdura.
Gian Carlo Zanacca
Un parto straordinario: sono  nati uattro piccoli capretti nell’azienda agricola Cà Nova di Luciano Malacarne situata lungo strada Giarola, la stessa via che conduce all’omonima corte, sede del Parco del Taro. «Da circa 15 anni non si verificava un parto di questa portata – sottolinea Daniele Malacarne, il figlio più giovane di Luciano – si tratta di un evento straordinario. Di solito le capre adulte partoriscono due o tre capretti, è difficile che siano quattro tutti in un volta: questo parto costituisce una rarità». Proprio Daniele, 29 anni, si occupa di curare gli animali all’interno dell’azienda che ospita numerosi capi di bestiame di vario genere. Nel recinto situato tra i box dei cavalli e le ampie voliere che ospitano i pavoni e le anatre si trovano 12 capre adulte e numerosi capretti appena nati. I più piccoli belano e si avvicinano alle madri per succhiare il latte dai capezzoli. I quattro nuovi arrivati sono vispi e molto attaccati alla madre che li cerca nel recinto annusandoli e distinguendoli dagli altri, proprio in base all’odore.  Hanno colori diversi: uno bianco, l’altro nocciola e gli ultimi due marroni. «Allevo le capre – spiega Daniele – perché mi piace, così come mi piace allevare pony che porto di tanto in tanto in giro in occasione di varie manifestazioni per farli cavalcare ai bambini. Le capre presenti qui sono frutto di incroci tra due razze: la capra Saanen di origini Svizzere e la capra Camosciata della zona alpina». Nell’azienda agricola, che si estende per circa 40 ettari, lavorano, oltre al capofamiglia Luciano Malacarne e la moglie Fiorenza, il fratello Renzo ed i figli Luca e Daniele. Il lavoro in fattoria è impegnativo. L’azienda è specializzata nell’allevamento di vacche da latte, sono circa 80, e di manze. Il latte viene munto ogni giorno e conferito al Caseificio Fratelli Gennari di Collecchio per la produzione di Parmigiano Reggiano. Oltre alle ampie stalle con le vacche, Luca e Daniele hanno avviato da alcuni anni l’allevamento di cavalli arabi. E Daniele si occupa anche della cura di animali di piccola taglia tra cui pappagalli come i parrocchetti dal collare che fanno bella mostra nelle gabbie grazie ai loro colori vivaci che variano dal verde chiaro al giallo e al blu. Tra i vari animali presenti nella fattoria, c’è anche l’emù, originario dell’Australia:  è il secondo uccello più grande del mondo dopo lo struzzo. Le sorprese non mancano, quindi. E accanto a questo lavoro sugli animali  si aggiungono le produzioni principali di mais e frumento, entrambi coltivati con il sistema della rotazione agraria con prato stabile; la produzione di foraggi per gli animali e la produzione di frutta e verdura.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

1commento

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

EMERGENZA PROFUGHI

Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto al 2016

1commento

GRAN BRETAGNA

Custode dello zoo sbranata da una tigre

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione