13°

Felino

Camole nel pane, i dubbi restano

La scuola elementare di Felino

La scuola elementare di Felino

Ricevi gratis le news
0

 

Samuele Dallasta
Non sono stati del tutto chiariti i dubbi sulla vicenda emersa a fine ottobre riguardante i corpi estranei, pare delle camole, trovati in alcune pagnotte servite agli alunni che frequentano la mensa della scuola primaria a Felino.
L’incontro con i genitori degli alunni che si è svolto al cinema teatro comunale alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale, della Camst, società alla quale è affidata la ristorazione nella mensa della scuola, e dell'Ausl ha lasciato diversi dubbi al pubblico presente.
La segnalazione della presenza di corpi estranei nelle pagnotte, eseguita dal Comitato Mensa della scuola, è giunta per ben 2 volte all’amministrazione comunale: una il 30 ottobre, l’altra il 14 di novembre. Nella prima data il campione di pane ritirato per gli esami, per un risultato effettivo ne servono ben 2,5 chili, non era risultato sufficiente in quanto buona parte dell’alimento servito era già stato buttato via. 
Nel secondo caso invece, amministrazione, Camst, Ausl e Nas, intervenendo tempestivamente sono riusciti a recuperare la quantità necessaria per gli esami. Quelli svolti dall’Ausl sono risultati negativi mentre devono ancora arrivare gli esiti dei controlli dei Nas. 
In seguito alla seconda segnalazione la Camst ha deciso di cambiare il fornitore del pane per la sola mensa della scuola di Felino mentre l’amministrazione ha sanzionato la Camst. 
Tra le due date, sia Ausl che i Nas di Parma hanno eseguito un sopralluogo nella mensa della scuola dove non sono state evidenziate problematiche rispetto al funzionamento della stessa.
Tuttavia, quanto emerso nell’incontro con i genitori ha lasciato gli stessi interdetti in quanto si aspettavano di ricevere risposte precise nei confronti di tutti e due i casi. 
Francesco Zilioli, direttore del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Ausl di Parma ha spiegato che «per quanto riguarda il primo campionamento le analisi non si sono potute fare perché la quantità reperita era insufficiente. Siccome il panificio, situato nel piacentino, non è sotto il nostro diretto controllo, abbiamo chiesto ai Nas se la sicurezza alimentare all’interno della ditta fosse garantita. Per questa richiesta siamo ancora in attesa di risposte. Tuttavia dal punto di vista della salute possiamo stare tranquilli anche se non è accettabile che, nel caso vengano rilevati problemi, si possano verificare casi del genere. I controlli ci sono e possono essere fatti in maniera più efficace».
La Camst era rappresentata da Pier Paolo Zilioli, direttore della divisione Camst Parma, e da Diletta Delsante, referente per l’azienda del servizio di ristorazione scolastica. «Dispiace - ha detto Zilioli -  che si verifichino questi episodi anche se stiamo parlando di una quantità irrisoria di pane incriminato su una fornitura, per quanto riguarda Felino, di 250 chili. C’è da dire che segnalazioni simili in altre mense non se ne sono avuti. Vorrei poi tranquillizzare tutti in quanto la Camst è quotidianamente controllata da Ausl mentre noi cerchiamo di sorvegliare i nostri fornitori. I problemi possono capitare ma tutte le mattine noi andiamo a lavorare per fare del nostro meglio».
Infine, il sindaco Barbara Lori ha anticipato che «in seguito alle eventuali riflessioni che il Comitato Mensa e le insegnanti faranno, chiederemo alla Camst di eseguire più controlli. C’è stato si un problema ma non così grave da impattare effettivamente sulla salute dei bambini. Speriamo però che il fatto non si ripeta».
Samuele Dallasta

 

Non sono stati del tutto chiariti i dubbi sulla vicenda emersa a fine ottobre riguardante i corpi estranei, pare delle camole, trovati in alcune pagnotte servite agli alunni che frequentano la mensa della scuola primaria a Felino.

L’incontro con i genitori degli alunni che si è svolto al cinema teatro comunale alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale, della Camst, società alla quale è affidata la ristorazione nella mensa della scuola, e dell'Ausl ha lasciato diversi dubbi al pubblico presente.

La segnalazione della presenza di corpi estranei nelle pagnotte, eseguita dal Comitato Mensa della scuola, è giunta per ben 2 volte all’amministrazione comunale: una il 30 ottobre, l’altra il 14 di novembre. Nella prima data il campione di pane ritirato per gli esami, per un risultato effettivo ne servono ben 2,5 chili, non era risultato sufficiente in quanto buona parte dell’alimento servito era già stato buttato via. 

Nel secondo caso invece, amministrazione, Camst, Ausl e Nas, intervenendo tempestivamente sono riusciti a recuperare la quantità necessaria per gli esami. Quelli svolti dall’Ausl sono risultati negativi mentre devono ancora arrivare gli esiti dei controlli dei Nas. 

In seguito alla seconda segnalazione la Camst ha deciso di cambiare il fornitore del pane per la sola mensa della scuola di Felino mentre l’amministrazione ha sanzionato la Camst. 

Tra le due date, sia Ausl che i Nas di Parma hanno eseguito un sopralluogo nella mensa della scuola dove non sono state evidenziate problematiche rispetto al funzionamento della stessa.

Tuttavia, quanto emerso nell’incontro con i genitori ha lasciato gli stessi interdetti in quanto si aspettavano di ricevere risposte precise nei confronti di tutti e due i casi. 

Francesco Zilioli, direttore del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Ausl di Parma ha spiegato che «per quanto riguarda il primo campionamento le analisi non si sono potute fare perché la quantità reperita era insufficiente. Siccome il panificio, situato nel piacentino, non è sotto il nostro diretto controllo, abbiamo chiesto ai Nas se la sicurezza alimentare all’interno della ditta fosse garantita. Per questa richiesta siamo ancora in attesa di risposte. Tuttavia dal punto di vista della salute possiamo stare tranquilli anche se non è accettabile che, nel caso vengano rilevati problemi, si possano verificare casi del genere. I controlli ci sono e possono essere fatti in maniera più efficace».

La Camst era rappresentata da Pier Paolo Zilioli, direttore della divisione Camst Parma, e da Diletta Delsante, referente per l’azienda del servizio di ristorazione scolastica. «Dispiace - ha detto Zilioli -  che si verifichino questi episodi anche se stiamo parlando di una quantità irrisoria di pane incriminato su una fornitura, per quanto riguarda Felino, di 250 chili. C’è da dire che segnalazioni simili in altre mense non se ne sono avuti. Vorrei poi tranquillizzare tutti in quanto la Camst è quotidianamente controllata da Ausl mentre noi cerchiamo di sorvegliare i nostri fornitori. I problemi possono capitare ma tutte le mattine noi andiamo a lavorare per fare del nostro meglio».

Infine, il sindaco Barbara Lori ha anticipato che «in seguito alle eventuali riflessioni che il Comitato Mensa e le insegnanti faranno, chiederemo alla Camst di eseguire più controlli. C’è stato si un problema ma non così grave da impattare effettivamente sulla salute dei bambini. Speriamo però che il fatto non si ripeta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parma - Ascoli 4 - 0: fate le vostre pagelle

GAZZAFUN

Parma-Ascoli 4-0: fate le vostre pagelle

Malcolm Young

Malcolm Young

MUSICA

E' morto Malcom Young: fondò gli Ac/Dc con il fratello Angus

1commento

Balli, brindisi e bellezza al Primo Piano: una serata con Francesca Brambilla

FESTE

Balli, brindisi e bellezza al Primo Piano: una serata con Francesca Brambilla Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Il Parma travolge l'Ascoli e sogna: è primo in classifica

STADIO TARDINI

Il Parma travolge l'Ascoli e sogna: è primo in classifica

Segnano Iacoponi, Insigne, Baraye e Munari . Frattali para un rigore. Il pubblico canta "torneremo in serie A"

FONTEVIVO

Folla al funerale di Mattia Carra. Lo striscione: "Non ti diremo mai addio"

Il 15enne ha perso la vita in uno scontro fra un'auto e la sua Vespa

PARMA

Riina, i famigliari al Maggiore. Effettuata l'autopsia

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo"

7commenti

PARMA

Raffica di furti in tutta la città: porte e finestre forzate, svaligiati diversi appartamenti

In strada Parasacchi è stata recuperata, abbandonata a bordo strada, una scatola portagioie a forma di valigetta

3commenti

PARMA

Clown e bimbi si "riprendono" l'Oltretorrente Foto

Scatti dal "Torototela Show"

TRIBUNALE

Tre anni e sei mesi a Jacobazzi

FESTIVITA'

Accese le luminarie di Natale a Parma Foto

PARMA

Ruba una borsetta da un'auto parcheggiata: arrestato 45enne

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri nel parco di via Leporati

Scuola

Il Romagnosi sarà anche linguistico

1commento

SALSO

Si fingono i vicini di casa: anziana derubata

WEEKEND

Sabato: appuntamento con lupi, fantasmi e ghiottonerie

Stazione

Cibi mal conservati in due negozi: multe e disinfestazione dei locali

Controlli della polizia municipale

FECCI A ROMA

Delrio: «La tangenziale di Noceto si farà»

tg parma

Renzi alla Galloni di Langhirano: "Esempio per l'Italia" Video

2commenti

Lutto

E' morta Liliana, la maestra di Lagrimone

1commento

ECONOMIA

Lanzi, via al collegamento tra l'interporto e la Norvegia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Imprenditrici e donne. Il valore aggiunto

di Patrizia Ginepri

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

USA

Disegna un pene in cielo, top gun punito video

PIACENZA

Chiede 18mila euro a una ragazza per non pubblicare foto hard: arrestato 35enne

SPORT

TENNIS

Atp Finals, Goffin sorprende Federer e va in finale

NAZIONALE

Branchini: "Ancellotti dice no". La Ficg: "No comment"

SOCIETA'

Moda

E' morto lo stilista Azzedine Alaia

IL DISCO

Sound e riti tribali: Peter Gabriel fa IV

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto