12°

FONTANELLATO

Una nuova casa per Baccarat: «Abbiamo coronato un sogno»

Inaugurazione della comunità residenziale per minori in difficoltà. La sede trasferita da Salsomaggiore in una struttura in mezzo al verde

Un momento dell'inaugurazione della nuuova casa per la comunità residenziale che ospita minori in difficoltà

Un momento dell'inaugurazione della nuuova casa per la comunità residenziale che ospita minori in difficoltà

Ricevi gratis le news
0

 

FONTANELLATO - E’ stata Maria Rosa Salati, direttore del distretto di Fidenza dell’Ausl, a tagliare il nastro della nuova sede della comunità residenziale per minori «Baccarat», da ieri ufficialmente trasferita dal «villino» di Salsomaggiore Terme alla casa immersa nel verde di Fontanellato. Accanto a lei, ad augurare buon lavoro al personale che sarà impegnato in questa nuova struttura, il sindaco Domenico Altieri, il presidente di Proges Antonio Costantino, la dottoressa Roberta Marchesini, coordinatrice del servizio Area Minori di Proges e da tutti gli operatori dedicati a questo progetto. 
«Questo è il coronamento di un sogno – ha detto la Marchesini prima del giro di visita agli ambienti -. La nuova struttura è una casa indipendente alle porte del paese, immersa nella campagna e con ampi spazi interni e esterni, certamente più adatta a facilitare la funzione  di sostegno e di recupero delle competenze e capacità relazionali di minori in situazione di disagio di cui la comunità si prende cura». 
La struttura che ospita la comunità, di recentissima costruzione, è stata progettata e realizzata all’avanguardia, interamente in legno, rispondendo a criteri di edilizia biocompatibile ad alta indipendenza energetica grazie all’uso di pannelli solari e alla costruzione di un pozzo in grado di fornire acqua potabile. Soddisfatto anche Costantino che, nel ringraziare tutti i soggetti che hanno contribuito a realizzare questo progetto, ha sottolineato la validità del modello di collaborazione tra il pubblico e le cooperative sociali. «Questo è un progetto che nasce da lontano e ha visto come attori non solo Proges ma altre cooperative hanno contribuito alla sua realizzazione. La cooperazione sociale oggi tiene in piedi i servizi sul sistema di welfare grazie alla grande flessibilità che può offrire». Grazie ad un’équipe composta da sette educatori professionali, un coordinatore, uno psicologo e una ausiliaria, la Comunità «Baccarat» può ospitare fino ad un massimo di sei ragazzi, maschi e femmine, con difficoltà psicologiche e relazionali e problemi del comportamento e nella fascia di età compresa tra i 6 e i 17 anni. A loro disposizione, al piano terra, sala da pranzo, cucina, un bagno, salotto e lavanderia e, al primo piano, sei camere singole e tre bagni oltre ad un grande porticato e un grande giardino a cui si affiancano un ufficio ed una camera da letto per gli operatori. «Questa casa è nata da una scelta voluta e condivisa a livello territoriale – ha commentato Altieri -. Oggi permette di dare un servizio di cui questo territorio ha bisogno e che funzionerà se ci sarà la collaborazione di tutti: organizzatori, gestori, operatori ed enti pubblici». Il riconoscimento finale è andato a Maria Rosa Salati e Stefania Miodini, prime ideatrici del servizio. «Non esisteva il servizio ma c'era il bisogno socio-sanitario: quindi abbiamo iniziato un cammino con gli operatori di Proges per capire come fare. Abbiamo immaginato un percorso, ci abbiamo lavorato ed è arrivata una normativa: avevamo visto giusto» ha commentato con soddisfazione la Salati prima di invitare tutti i presenti alla castagnata preparata per l’occasione dal gruppo Alpini di Fontanellato. C.D.C.
FONTANELLATO - E’ stata Maria Rosa Salati, direttore del distretto di Fidenza dell’Ausl, a tagliare il nastro della nuova sede della comunità residenziale per minori «Baccarat», da ieri ufficialmente trasferita dal «villino» di Salsomaggiore Terme alla casa immersa nel verde di Fontanellato. Accanto a lei, ad augurare buon lavoro al personale che sarà impegnato in questa nuova struttura, il sindaco Domenico Altieri, il presidente di Proges Antonio Costantino, la dottoressa Roberta Marchesini, coordinatrice del servizio Area Minori di Proges e da tutti gli operatori dedicati a questo progetto. 
«Questo è il coronamento di un sogno – ha detto la Marchesini prima del giro di visita agli ambienti -. La nuova struttura è una casa indipendente alle porte del paese, immersa nella campagna e con ampi spazi interni e esterni, certamente più adatta a facilitare la funzione  di sostegno e di recupero delle competenze e capacità relazionali di minori in situazione di disagio di cui la comunità si prende cura». 
La struttura che ospita la comunità, di recentissima costruzione, è stata progettata e realizzata all’avanguardia, interamente in legno, rispondendo a criteri di edilizia biocompatibile ad alta indipendenza energetica grazie all’uso di pannelli solari e alla costruzione di un pozzo in grado di fornire acqua potabile. Soddisfatto anche Costantino che, nel ringraziare tutti i soggetti che hanno contribuito a realizzare questo progetto, ha sottolineato la validità del modello di collaborazione tra il pubblico e le cooperative sociali. «Questo è un progetto che nasce da lontano e ha visto come attori non solo Proges ma altre cooperative hanno contribuito alla sua realizzazione. La cooperazione sociale oggi tiene in piedi i servizi sul sistema di welfare grazie alla grande flessibilità che può offrire». Grazie ad un’équipe composta da sette educatori professionali, un coordinatore, uno psicologo e una ausiliaria, la Comunità «Baccarat» può ospitare fino ad un massimo di sei ragazzi, maschi e femmine, con difficoltà psicologiche e relazionali e problemi del comportamento e nella fascia di età compresa tra i 6 e i 17 anni. A loro disposizione, al piano terra, sala da pranzo, cucina, un bagno, salotto e lavanderia e, al primo piano, sei camere singole e tre bagni oltre ad un grande porticato e un grande giardino a cui si affiancano un ufficio ed una camera da letto per gli operatori. «Questa casa è nata da una scelta voluta e condivisa a livello territoriale – ha commentato Altieri -. Oggi permette di dare un servizio di cui questo territorio ha bisogno e che funzionerà se ci sarà la collaborazione di tutti: organizzatori, gestori, operatori ed enti pubblici». Il riconoscimento finale è andato a Maria Rosa Salati e Stefania Miodini, prime ideatrici del servizio. «Non esisteva il servizio ma c'era il bisogno socio-sanitario: quindi abbiamo iniziato un cammino con gli operatori di Proges per capire come fare. Abbiamo immaginato un percorso, ci abbiamo lavorato ed è arrivata una normativa: avevamo visto giusto» ha commentato con soddisfazione la Salati prima di invitare tutti i presenti alla castagnata preparata per l’occasione dal gruppo Alpini di Fontanellato. C. D. C.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS