13°

26°

Provincia-Emilia

Torrile, altri furti: grido d'allarme dei commercianti

Torrile, altri furti: grido d'allarme dei commercianti
0

di Chiara De Carli

Dopo la serie di furti e i tentativi di truffa avvenuti nei giorni scorsi a San Polo e a Vicomero, i torrilesi si sentono ancora sicuri? Hanno risposto numerose persone di diverse fasce d’età e il risultato è che se i residenti manifestano una relativa serenità, lo stesso non si può dire per i commercianti che si sentono poco tranquilli sia negli orari di apertura che  di chiusura.
«Abito a San'Andrea da molto tempo - dice Monica Magnani, 38 anni, negoziante a San Polo - e nonostante i piccoli furti che ci sono stati in questi anni, devo dire che qui mi sento tranquilla».
 Meno convinta la risposta di Ivan Rosi, impiegato di 30 anni e residente a San Polo da sempre, che ritiene che ci sia stato un certo degrado negli ultimi anni. «Probabilmente è colpa del boom della popolazione - afferma -. Una volta ci si conosceva tutti e ci si tutelava a vicenda».
«Ora - aggiunge Grazia Pagliari, 23 anni - sono pochi quelli che si interessano a cosa succede anche solo nella casa di fianco».
Diverso il parere dei neo-residenti che trovano il paese abbastanza tranquillo. «Mi trovo bene. A parte una volta che ho trovato la macchina «ricamata» nel parcheggio, non ho mai avuto veri problemi qua a Torrile - dice Valentina Laurelli, designer ventinovenne, trasferitasi da qualche anno da un paesino pugliese -. Di giorno pericolo non ce n'è ma di notte ci sono zone in cui non mi arrischierei ad andare: sono poco illuminate».
In merito ai furti in pieno centro avvenuti  in questi giorni, Antonio, operaio di 45 anni, precisa che «il market indiano è nel sottopassaggio di un palazzo. Alla mattina là sotto si trovano mucchi di bottiglie di birra: è facile credere che vi si radunino persone poco raccomandabili. La sicurezza si aiuta anche con una corretta pianificazione urbanistica. Quello stabile non è tra quelli su cui è stata fatta questa riflessione».
Anche i parchi cadono nel mirino dei torrilesi per la scarsa illuminazione che, a dire di molti, crea un riparo naturale per i balordi. Il problema principale, individuato da Gianluca, esercente torrilese, è comunque la troppa vicinanza a Parma e l’economicità degli alloggi. «Problemi di questo tipo non ci sono solo qui - ha affermato -. Questa è una zona frequentata da molti extracomunitari e, con l’aggravarsi della crisi, è facile che molti non riescano a trovare lavoro e passino le giornate a non far nulla, con i risultati che   sono sotto gli occhi di tutti».
«Fortunatamente non mi è mai capitato niente di particolarmente grave - afferma Angelo Fasano,  33 anni -  però io di controlli ne vedo pochi. Ogni tanto passano i carabinieri ma quasi mai  nelle strade interne».
Diversa la teoria di Andrea Davoli, giornalaio di San Polo: «quando succedono queste cose, di solito dietro ci sono persone che hanno già controllato il territorio in precedenza. Probabilmente sono venuti anche da me ma vedendo che non c'era niente da rubare, hanno preferito rivolgersi da altre parti».
 «A me non è mai capitato nulla»  vuole commentare anche  Alessio, 10 anni, intento a giocare con gli amici. In realtà la mamma confessa che negli ultimi tempi il bambino non esce volentieri con la bicicletta per paura che gliela rubino.
E’ di notte, tuttavia, che la gente ha più paura ad uscire di casa o a lasciare il domicilio incustodito. Protetti dal favore delle tenebre, infatti, ladri e malviventi approfittano per fare razzia nelle case o negli esercizi commerciali. Per questo motivo, uno dei bar che affaccia sull'Asolana, ha deciso di posticipare   l’orario di apertura per non far rischiare le persone che lavorano al suo interno. «Una mattina, verso le quattro e mezza, dei ladri hanno cercato di entrare nel bar forzando l’ingresso del piano di sopra mentre uno faceva il palo qua fuori - spiega Monia Furlotti,  del «Milk and Coffee» -. A quell'ora non ci sono persone in giro e anche urlando non so come sarebbe potuta finire. Fortunatamente sono scappati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Virginia Raggi balla tra la folla

Youtube

Virginia Raggi balla tra la folla Video

Le ritrovate

L'INDISCRETO

Gossip, la Top 5: le "ritrovate"

Cagnotto, matrimonio da favola

Gossip Sportivo

Cagnotto, matrimonio da favola

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La Gazzetta lancia una sottoscrizione con Cariparma

TERREMOTO

La sottoscrizione della Gazzetta con Cariparma

2commenti

Lealtrenotizie

Parma meglio delle città vicine? È polemica

Rivalità

Parma meglio delle città vicine? È polemica

Criminalità

Rincasa dopo la messa: scippata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

IL SONDAGGIO

Parma, il 3-5-2 è il modulo vincente?

Mangiacinema

Un premio per Vanzina

Furto

I ladri del sabato sera

Fidenza

Parcheggi: i più economici della provincia

Fontevivo

Restori, il geometra più longevo d'Italia

Lutto

Aleotti, per due anni mangiò bucce di patata

borbone parma

In Duomo il battesimo del Principe Carlo Enrico Le foto

C'era anche il re d'Olanda, uno dei padrini

10commenti

polemica

Pizzarotti: "Parma non è ordinata? Provate Piacenza o Reggio..."

35commenti

Passo di Fugicchia

Escursionista colta da malore in quota

Raggiunta dal Soccorso Alpino e trasportata in ospedale in elicottero

incidente

Schianto tra auto e scooter: un ferito a Varsi

QUATTRO CASTELLA

Agricoltore investe col trattore e uccide il figlio di 8 anni

La disgrazia in un fondo nel reggiano. Indagano i carabinieri

1commento

Lega Pro

Evacuo fa gioire il Parma

I gialloblù tornano ad allenarsi domani

4commenti

stessa posa, stesso luogo

Oggi come ieri: sorrisi e nostalgia Gallery Inviateci le vostre foto

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Ma la torta fritta non è blasfema

1commento

EDITORIALE

L'Italia che dice no «perché siamo incapaci»

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Svizzera

Il Canton Ticino "respinge" i frontalieri italiani

TERREMOTO

Amatrice, gatto salvato dopo 32 giorni

SOCIETA'

festa

San Ruffino: è festa per Giulia, campionessa della porta accanto Foto

Spagna

Cartello dal barbiere: "Ammessi uomini e cani. Non le donne". E' polemica

SPORT

Basket

Show Olimpia, Supercoppa biancorossa

400 metri ostacoli

Folorunso, un nuovo acuto: vittoria e primato personale

MOTORI

ANTEPRIMA

Opel, la Karl
diventa Rocks

IL TEST

Kia cee'd,
che sorpresa
il tre cilindri