19°

ALBARETO, BARDI, BERCETO, SOLIGNANO E VALMOZZOLA

Patto tra 5 sindaci: «Salviamo i Comuni della montagna»

Firma dei sindaci di provincia

Firma dei sindaci di provincia

0

Firmato un accordo per dire «no» alle unioni volute dalla Regione e «sì» alle convenzioni

 

Cristian Calestani
Un patto di solidarietà tra cinque sindaci per salvare e rilanciare la montagna.
E’ questo l’accordo sottoscritto ieri mattina ufficialmente dai primi cittadini di Albareto, Bardi, Berceto, Solignano e Valmozzola. «Vogliamo che la montagna non sia abbandonata - ha spiegato il sindaco di Solignano Lorenzo Bonazzi – ed il patto che sottoscriviamo va proprio nella direzione di far si che la gente resti in montagna potendo contare sulla presenza di servizi, occasioni di lavoro e qualità della vita. Non condividiamo il percorso della Regione che con la legge 21 obbliga alle Unioni che consideriamo delle sovrastrutture inefficienti. Noi siamo a favore delle convenzioni ed abbiamo iniziato a lavorare, anche sul piano tecnico, in questo senso con un approccio un po’ più imprenditoriale seguendo un programma di lavoro politico-amministrativo slegato da logiche partitiche».
Il sindaco di Bardi Giuseppe Conti è poi entrato nel vivo dei problemi: «una parte della politica non capisce il dramma della montagna. Nelle terre alte c’è desertificazione demografica, manca il lavoro, mancano le infrastrutture viarie e telematiche e l’agricoltura è crollata. Deve essere chiaro che l’uomo in montagna non è un elemento folcloristico, ma un elemento fondamentale, un presidio per il territorio. Se ci dimentichiamo di questo un domani i problemi idrogeologici e le frane verranno a bussare alla pedemontana e alla pianura». Sul problema dell’accesso ai fondi europei, «bloccati dalla troppa burocrazia», si è soffermato il sindaco di Valmozzola Claudio Alzapiedi che ha poi aggiunto: «Negli ultimi anni i comuni di montagna sono stati privati di tutto. In passato gestivamo acqua e raccolta rifiuti e con i soldi di quei servizi potevamo asfaltare le strade ed intervenire sulla rete idrica. Oggi tutto questo non è più possibile con costi triplicati e servizi peggiorati per i cittadini».
Sulla contrarietà alle unioni si è poi soffermato il sindaco di Albareto Ferrando Botti: «Le unioni non possono risolvere i problemi dei territori di montagna. Si possono mettere insieme dei servizi come accade con le convenzioni, ma non intere funzioni come l’attività di un ufficio tecnico o l’economato. Non è semplice erogare servizi su territori così vasti come quelli dei comuni di montagna, realtà che devono restare autonome».
Conclusioni affidate al sindaco di Berceto Luigi Lucchi: «La politica deve ripartire dai piccoli comuni che sono guidati da gente eletta dai cittadini e non nominata come accade negli enti di secondo grado. Il patto sottoscritto oggi è un segnale di speranza con cinque sindaci che si mettono insieme, senza costi e senza burocrazia, per difendere un territorio. Obiettivo è quello di coinvolgere i 24 sindaci di montagna».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017