-1°

CORNIGLIO

Con pennino e calamaio: viaggio nella magia della scuola di una volta

Andrea Agostini e Beatrice Minozzi raccontano la storia dell’insegnamento nel Cornigliese dagli anni '20 agli anni '70

La numerosa classe di Bellesola (1920)

La numerosa classe di Bellesola (1920)

0

 

CORNIGLIO
E’ il 16 settembre 1935: Amelia Pastore appunta sul registro di classe le sensazioni di giovane maestrina parmigiana alle prese con il suo primo giorno di scuola nella piccola Cirone. Ha solo 24 anni e dinnanzi a lei è schierato un «popolo minuscolo» che la guarda «con l’occhio curioso, con l’occhio osservatore e giudice del fanciullo che si trova innanzi alla nuova insegnate». E’ forse questa la testimonianza più toccante che si può trovare sfogliando le pagine di «Con pennino e calamaio», il volume realizzato da Andrea Agostini e Beatrice Minozzi che ripercorre la storia dell’insegnamento nel Cornigliese dalla metà degli anni ’20 all’inizio degli anni ‘70.
Il libro, presentato a Corniglio durante la Festa della Spongata, racchiude in sé fotografie, documenti e ricordi raccolti nel corso degli ultimi due anni da Andrea Agostini, che ha girato in lungo e in largo il Cornigliese alla ricerca degli spunti che costituiscono la base portante del volume. A ricollegare le testimonianze raccolte, e a ricondurre il tutto ad un comune denominatore, è stata Beatrice Minozzi che, attraverso le avventure del piccolo Lucio – il «magico» protagonista della storia - ha rielaborato, con un pizzico di fantasia, il materiale raccolto. E’ così che Lucio, che possiede un dono speciale che gli permette di viaggiare nel tempo e nello spazio frequentando una lezione in tutte le scuole del territorio, accompagna il lettore in un susseguirsi di avventure e ricordi che prendono spunto da quanto raccontato da chi, quelle «stanze di insegnamento», le ha frequentate veramente, in veste di alunno o insegnante.
Le basi per la stesura di questo libro sono state gettate nel 2011, a casa della storica maestra di Corniglio – oggi centenaria - Fernanda Cavalli, che ha fornito agli autori buona parte dei documenti raccolti nel libro, ed è stata poi sviluppata nel corso di un incontro con altre maestre che nel corso degli anni si sono avvicendate dietro alle cattedre delle scuole del Cornigliese.
Il lavoro di ricerca, invece, ha preso il via nell’archivio delle scuole di Corniglio, dove sono conservati ancora oggi i registri di classe di quasi tutte le frazioni del comune. Se infatti oggi in tutto il territorio comunale «resistono» due plessi scolastici, uno a Corniglio e uno a Beduzzo, negli anni «d’oro» (fino agli anni ‘60) si contavano 24 «stanze d’insegnamento»: che fossero fienili, granai, semplici stanze ricavate da una casa privata, oppure vere e proprie scuole poco importa, questi numeri sono la testimonianza di quanto viva fosse allora la realtà della montagna.
Una realtà che oggi è «sofferente» e la cui sopravvivenza è nelle mani di poco più di un centinaio di bambini, che siedono sui banchi delle scuole di Beduzzo e Corniglio. E’ con i loro visi sorridenti - immortalati in due scatti - che si chiude il volume, il cui scopo ultimo, oltre che raccogliere testimonianze per consegnarle ai posteri, è dare lo spunto ad altri per intraprendere la strada della ricerca, per far si che le tradizioni, le storie e i volti che hanno fatto la storia di Corniglio non vadano persi. Info: tel. 3388589263 o 347411270

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria