17°

L'INCHIESTA

Fidenza, sos povertà: Caritas, 15 mila
cene nel 2013. E a Natale aperto

Fidenza, sos povertà: Caritas,  15 mila
 cene nel 2013. E a Natale aperto
0

 

Annarita Cacciamani
Quindicimila. E’ il numero di cene che saranno state servite a fine anno alla mensa della Caritas dio-
cesana. La struttura, la cui gestione è stata affidata alla cooperativa Garabombo, si trova nei pressi del Duomo ed è aperta ogni sera (festivi esclusi) dalle 17.30 alle 18.30 circa.
«La nostra parrocchia lavora in stretto contatto con la Caritas diocesana ed è impegnata, nella misura del possibile, in un’attenta opera di  ascolto/conforto delle persone bisognose e di distribuzione di generi alimentari primari» osserva infatti il parroco della Cattedrale don Stefano Bianchi. La mensa sarà aperta anche per la vigilia di Natale e per l’ultimo dell’anno e si cercherà di garantire un pasto caldo a chi ha bisogno anche per Natale.
Ogni sera sono circa 50 le persone, italiani e stranieri, che mangiano alla Caritas. «Abbiamo da poco rivisto il regolamento perché venivano ogni giorno più di 90 persone ed era insostenibile anche economicamente – spiega il responsabile della mensa Stefano Gandolfi -. Le risorse stanno calando e i supermercati danno una mano sia a noi, sia al magazzino che distribuisce generi alimentari. Pensiamo di poter accogliere 50 persone a sera, privilegiando chi non ha una casa. Per chi può cucinare si privilegia la distribuzione di generi alimentari. In 3 anni sono venute più di 1300 persone e ogni mese passano fra le 150 e le 250 persone».
Prima di usufruire della mensa si accede al Centro d’ascolto che valuta e verifica la situazione. «Anche tanti italiani, loro malgrado e con vergogna, vengono qui – prosegue Gandolfi -. Il problema principale è la perdita del lavoro con tutte le conseguenze che comporta. Ci sono poi casi di persone in grossissima difficoltà, che dormono all’aperto». In mensa gli unici che hanno voglia di raccontare la loro storia sono due ragazzi marocchini di 34 anni. Curriculum alla mano, cercano lavoro. La sera mangiano alla Caritas e dormono sui treni o nelle stazioni. Proprio lì sono diventati amici. In comune hanno anche il nome, Mohammed.
«Avevamo casa e lavoro, ma quando siamo rimasti senza lavoro, abbiamo perso tutto. Non riusciamo a trovare un’occupazione. Dobbiamo venire a mangiare qui, dove laviamo i vestiti e li asciughiamo. Alla sera dormiamo dove capita, spesso sui treni fermi o in stazione. Per fortuna accendono il riscaldamento» raccontano.
Entrambi vogliono lasciare l’Italia: «Anche gli italiani non riescono a trovare lavoro. Se dobbiamo star male, tanto vale star male in Marocco con le nostre famiglie».
Oltre alla Caritas un ruolo importante è svolto dal volontariato e dalle parrocchie. «Le situazioni difficili sono sempre più numerose, cerchiamo per quanto possibile di tamponare con aiuti economici e alimentari, possibili grazie a raccolte fondi e all’aiuto di tante persone» spiega il parroco di San Giuseppe, don Felice Castellani. «Noi cerchiamo di fare il possibile, anche con l’aiuto di tanti volontari. La situazione è difficile, per Natale cercheremo di fare qualcosa in più» conferma il parroco di San Michele, don Gianemilio Pedroni. Padre Alfredo Rava della parrocchia di San Francesco sottolinea invece il problema della casa: «Penso che il problema più grave sia quello della casa. Ci sono tante persone che dormono all’aperto. Noi cerchiamo di dare almeno delle coperte e di aiutare chi possiamo. Facciamo raccolte alimentari e di fondi».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105: è morto Leone Di Lernia - VIDEO

1commento

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Trovato morto a Bogota' tecnico del suono di Vasco, Nek e Pausini

Bogotà

Giallo sulla morte del tecnico del suono di Vasco, Nek e Pausini

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

autostrada

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

lega pro

Parma incerottato, è emergenza: 4-4-2 o 4-2-3-1? Video

La lunga lista degli infortunati e i tempi di recupero. Due note positive: rientra Baraye e la verve realizzativa di Calaiò

Consiglio comunale

Pizzarotti: "Tep: il Cda non ha seguito le indicazioni del Comune" Diretta

parma

Evade dai domiciliari: arrestato

1commento

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

1commento

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

7commenti

soragna

Camion si ribalta a Diolo: ferito il conducente Video

tradizione

Cella di Noceto, troppo vento: falò di carnevale rinviato a domani

Prezzi

Inflazione a febbraio sale all'1,5%, al top da 4 anni

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

5commenti

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

17commenti

LAVORO

Venti nuovi annunci per chi cerca un posto

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

4commenti

PIACENZA

Investe un cinghiale e finisce contro un muro: muore 75enne

SOCIETA'

la foto

Raro: arco circumzenitale nei cieli della Bassa

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia