Provincia-Emilia

Parco del Taro: al lavoro i detenuti

Parco del Taro: al lavoro i detenuti
Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa


IL Parco del Taro PER IL SOCIALE
In atto due importanti progetti di integrazione

Il Parco fluviale Regionale del Taro, nell’ambito dei numerosi progetti sociali
 attuati in collaborazione con diversi Enti del territorio, sta portando avanti con grande soddisfazione, per il secondo anno consecutivo un’iniziativa di
di inserimento lavorativo di alcuni detenuti. Il progetto è nato da un’iniziativa dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di  Parma, degli Istituti di Pena di Parma e del Consorzio Forma Futuro. Il  Parco del Taro si può fregiare di essere il primo nella zona ad aver iniziato ad ospitare con una borsa lavoro i detenuti che mettono a disposizione la propria persona per le mansioni più svariate.
Il direttore del Parco, Michele Zanelli ha espresso il proprio entusiasmo per l’iniziativa:   <<I detenuti svolgono con competenza diverse tipologie di lavoro all’interno dell’area del Parco, dalla manutenzione della sede e dei sentieri a piccoli lavori edili, dalla sistemazione forestale alla realizzazione di nidi artificiali. L’esperienza è per il Parco totalmente positiva, non solo perché permette ad un Ente che usufruisce di scarse risorse finanziare di avere un aiuto concreto in diversi settori,  ma anche perché ci permette di conoscere una realtà diversa ed arricchisce il valore del nostro lavoro.>>.
 E’ Renato Carini, responsabile della vigilanza per il Parco ad aver materialmente seguito passo dopo passo il lavoro dei detenuti: <<Credo che il progetto sia molto positivo per il Parco, i detenuti hanno grande desiderio di esprimere le proprie personalità e professionalità, molti di loro hanno infatti acquisito delle nuove competenze con attività all’interno del carcere e sono entusiasti di poterle mettere in pratica. Ritengo molto utile questa esperienza che ha permesso ai detenuti di entrare in contatto con la realtà lavorativa del Parco, e per i dipendenti del Parco stesso, che hanno potuto superare i pregiudizi che normalmente si creano verso coloro che sono in stato di detenzione.>>. L’anelito degli operatori del Parco è che i tre detenuti, che termineranno la propria attività all’interno dell’Ente, una volta scontata la pena detentiva, possano mettere a frutto l’esperienza lavorativa acquisita trovando un’occupazione. Durante il progetto i detenuti sono entrati in contatto con due studenti dell’Itsos di Fornovo, occupati in uno stage nel Parco, condividendo con loro alcuni momenti lavorativi. <<La convivenza tra gli studenti ed i detenuti- ha dichiarato Mauro Conti, presidente del Parco del Taro- è stata altamente positiva perché lo scambio di esperienze ha portato ad un arricchimento reciproco. Al pranzo finale organizzato al termine dello stage, i ragazzi ci hanno ringraziati per l’opportunità che è stata loro offerta  di conoscere una realtà così lontana dalla loro. Il buon rapporto basato sul rispetto reciproco creatosi tra detenuti, studenti e operatori del Parco dimostra la validità di un progetto che punta al reinserimento nella vita sociale di persone in stato di detenzione. Il Parco sicuramente tenterà di riproporre il progetto anche per l’anno prossimo; ci piacerebbe che restassero a lavorare con noi, con contratti specifici previsti dalla normativa di formazione lavoro, alcuni di loro. Questi ragazzi  stanno dimostrando grande voglia di lavorare e rendersi utili al Parco, comportandosi sempre in maniera esemplare>>.

 
Per ulteriori informazioni sulle iniziative ed i progetti dell’Ente  Parco:
Consorzio del Parco Fluviale regionale del Taro - Strada Giarola 11 - Collecchio
Tel.  0521-802688 -  Cell. 329 2105937  - Fax 0521 305732
www.parcotaro.it - info@parcotaro.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti