-2°

Provincia-Emilia

I bambini e un parco tutto da mangiare

I bambini e un parco tutto da mangiare
0

di Cristina Pelagatti

Il Parco di Martingo è tutto da mangiare, per la gioia del centinaio di bambini delle elementari di Torrechiara e Langhirano che in un pomeriggio si sono fatti una scorpacciata di erbe.
E che mai avrebbero pensato di camminare sull'agliaria - con la quale si possono fare salse per i bolliti-, sul trifoglio - i fiori del quale possono essere fritti in pastella- , sulla cicerchia- pianta mitologica utilizzata da Teseo nell’impresa del labirinto. E neppure di trovarsi sotto l’ombra del sambuco nero, del quale, come per il maiale, non si butta via niente: le bacche sotto aceto diventano capperi, l’interno del fusto viene usato per le lenti del microscopio, è un ottimo insetticida per pidocchi e vi si ricavano vino ed aceto.
A guidare in tutte queste scoperte, Libereso Guglielmi, esperto botanico e noto come «il giardiniere di Calvino»:  appena 14enne cominciò a lavorare con una borsa di studio nella stazione sperimentale di Sanremo, nella villa di Mario Calvino, padre di Italo, che  al suo amico «storico delle piante» dedicò anche un racconto.  E al  parco di Martingo e della Valle, è facile comprendere l’entusiasmo dei bimbi che, presi dalla fregola, hanno cominciato a setacciare i prati alla ricerca di piante da mostrare all’esperto, il quale, pur 84enne, non si è risparmiato per un secondo ed ha dimostrato una capacità di saper coinvolgere le giovani generazioni al di là dell’immaginabile.
«Ci sono centianaia di varietà commestibili: noi ne utilizziamo una quindicina perché c'è una mancanza di conoscenza, per questo mi piace parlare ai bambini ancor più che agli adulti, far loro conoscere le erbe mangiabili e quelle pericolose, cosicché un figlio potrà insegnare alla madre a cucinare le erbe spontanee, che dovrebbero avere la stessa dignità delle piante e dei fiori, non viste come semplici erbe, e dovrebbero essere sistemate in una sorta di “giardino dei semplici”, come un tempo».
Guglielmi ha visitato scuole e tenuto conferenze nel parmense. «Si tratta di un progetto  che coinvolge 20 scuole e 7 distretti- ha affermato Lia Monfroni, del servizio Agricoltura e sviluppo economico della Provincia- mirato ad insegnare il valore della biodiversità ai ragazzi:  è l’unica cosa in grado di garantire l’uomo, che sta impoverendo la gamma dei cibi perdendo il gusto dei veri sapori e la natura. Si sta perdendo la specificità, riducendo le colture a poche specie. Abbiamo coinvolto Libereso, che è il più grande esperto botanico in Italia, perché la biodiversità è una cultura da far conoscere ai bimbi».
Il lungo pomeriggio dei ragazzi della terza B e terza C di Langhirano e della terza, quarta e quinta di Torrechiara si è sviluppato con una camminata condotta da Nicola Bonazzi, alla quale hanno partecipato anche maestre, genitori, il sindaco Stefano Bovis e il delegato allo sport Giorgio Cavazzini. Partiti dal parco Martingo, dove si trovano gli orti didattici , si è sviluppata attraverso il Parco della Valle e poi nei vigneti delle cantine «Il Cortile» fino alla splendida corte Dall’Asta. I  ragazzi, dopo aver visitato il torchio per pigiare datato Seicento, si sono ristorati con un buffet di prodotti tipici fornito nella corte Dall’Asta e da Ivan Lampredi del ristorante Da Gardoni di Torrechiara.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017