-4°

Provincia-Emilia

Poviglio, chiesa gremita per l'addio a Simone - Il romeno confessa: "Guidavo l'auto dell'incidente"

Poviglio, chiesa gremita per l'addio a Simone - Il romeno confessa: "Guidavo l'auto dell'incidente"
0

Tre comunità unite nel dolore. Ieri è stata una giornata di lutto per Castelnovo Sotto, Poviglio e Sorbolo, i paesi in cui il 15enne Simone Azzato ha vissuto la sua breve esistenza, dividendo il tempo libero dagli studi, tra l’ambiente sportivo, come calciatore nella Povigliese, e l’oratorio di Meletole, la frazione castelnovese in cui abitava. Erano in tanti per l’ultimo saluto al 15enne deceduto domenica scorsa nel tragico schianto automobilistico lungo la provinciale per Brescello. Una moltitudine di giovani e meno giovani che la parrocchiale di Santo Stefano a Poviglio non ha potuto contenere tutta. C'erano i giovani calciatori della Povigliese, i compagni di classe della 2ª E dell’istituto «Scaruffi Tricolore» con il preside Maurizio Bocedi e gli insegnanti, gli amici dell’oratorio, tutti con gli occhi arrossati. Presenti anche dirigenti del Brescello, in cui Simone ha giocato, e del Gattatico in cui milita il fratello Dario. Il papà Giuseppe, dimesso due giorni fa, ha seguito il feretro accompagnato dal figlio maggiore Dario. La mamma, Antonella Parente, ancora ricoverata in ospedale, avrebbe voluto essere presente ma le ferite alle gambe l’hanno costretta a rinunciare.

IL ROMENO CONFESSA: «GUIDAVO IO L'AUTO». Dopo tre notti passate in cella Nicolaie Prisecariu, muratore romeno 38enne residente a Brescello ha confessato in udienza al gip che era lui, domenica pomeriggio, alla guida della Chrysler che ha causato l'incidente con l'auto della famiglia di Simone Azzato. Prisecariu ha ottenuto gli arresti domiciliari, anche per accudire i figli, uno dei quali è disabile.
Simone viaggiava su un’utilitaria condotta dal padre Giuseppe, che aveva a bordo anche la madre del ragazzo, quando ad un incrocio alla periferia di Poviglio la macchina si è schiantata contro la Chrysler. Simone è deceduto all’istante, i genitori sono rimasti feriti. Illeso invece il conducente della monovolume, che si è allontanato a piedi senza prestare soccorso. Di lì a poco è apparso sulla scena dell’incidente il romeno in bicicletta, dichiarandosi proprietario della Chrysler, aggiungendo però che l’auto gli era stata rubata poche ore prima. È nato così il «giallo» del ladro pirata, risolto dalla polizia stradale di Guastalla la notte successiva all’incidente con l’arresto di Prisecariu per omicidio colposo aggravato dallo stato d’ebbrezza alcolica.
Il romeno ora ha confessato che al volante della sua auto c'era lui e che, dopo il tragico impatto, era scappato per lo shock e la paura.

L'articolo completo di Umberto Spaggiari  è sulla Gazzetta di Parma in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

DATI

Collecchio, boom di nascite

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery