10°

22°

NOCETO

Due fratelli muoiono a poche ore di distanza

Carlo Gandolfi, 87 anni, è spirato venerdì sera. Michele, di 89, ieri pomeriggio. L'altro fratello Anselmo è morto un mese fa

Michele e Carlo Gandolfi

Michele e Carlo Gandolfi

Ricevi gratis le news
1

 

Sempre uniti, per una vita intera. A coltivare i campi e ad accudire le bestie, immersi in quella campagna che ti cresce e ti forgia, dandoti la consapevolezza della precarietà e, allo stesso tempo, la forza di affrontare la vita come viene, con grande serenità. E poi uniti anche nella morte, avvenuta a poche ore di distanza. Entrambi su un letto d'ospedale.
Carlo Gandolfi aveva 87 anni, ed era ammalato da tempo. Suo fratello Michele, 90 anni ad aprile, invalido (aveva subito l'amputazione di entrambe le gambe) ma sempre lucido - capostipite di una famiglia di agricoltori molto conosciuta a Noceto e Fidenza - era anche lui ricoverato in ospedale per un peggioramento delle condizioni di salute.
Sono morti a poche ore di distanza a Vaio, il primo nella tarda serata di venerdì, l'altro alle tre di ieri pomeriggio. Poco più di un mese fa se ne era andato l'altro fratello, Anselmo, di 92 anni, che viveva con loro. I famigliari, dopo aver concordato il primo necrologio da pubblicare sulla «Gazzetta», quello di Carlo, hanno dovuto richiamare il giornale e aggiungere il nome del fratello Michele.
I funerali saranno celebrati insieme, domani mattina nella chiesa della loro Borghetto.
La loro è una storia di sacrifici, di passione per i campi, la soddisfazione di vedere il risultato di un raccolto andato bene, di un animale sano che produce latte buono. Una famiglia molto unita, la loro, legata da un affetto sincero, mai scalfito dalle intemperie della vita. Solo Michele, dei tre fratelli che vivevano insieme, si era sposato e ha avuto figli. E proprio i suoi « ragazzi» Ivana e Paolo hanno accudito in questi ultimi anni il padre e i due anziani fratelli.
L'altra anziana sorella, Ave, che oggi ha 96 anni ed è l'unica rimasta in vita, non viveva con loro.
In paese erano molto conosciuti e ben voluti. Gente onesta, i gandolfi, che viveva di semplicità e di lavoro, ma non per questo aveva rinunciato a stare con gli altri, a coltivare amicizie sincere. Che, insomma, nonostante una vita da contadini e quindi senza aver studiato, aveva saputo sviluppare una grande vivacità intellettuale, creando anche relazioni sociali negli ambienti più disparati. Spesso da Fidenza venivano a trovarli anche persone importanti - raccontano i figli - e per loro c'erano solo torta fritta e salame.
«Quando mio padre era costretto alla carrozzina, la sera usciva a guadare i campi coltivati, con una grande serenità e con quella forza che gli scaturiva dalla fede e da valori semplici quanto solidi», racconta la figlia di Michele.
La storia della famiglia Gandolfi comincia negli anni venti del secolo scorso a Santa Margherita di Fidenza. All'inizio otto fratelli e un podere agricolo, tutti uniti dal lavoro quotidiano e dalle difficoltà di quegli anni. Poi la guerra e, negli anni Sessanta, il trasferimento a Borghetto di Noceto, dove - guidati da Michele, un po' il «patriarca» della famiglia - insieme continuano il lavoro nel nuovo podere.Le difficoltà delle vicende quotidiane sono sempre sconfitte dai valori che hanno sempre unito i fratelli.
Carlo, è anche conosciuto per esser stato impegnato con l'Avo, l'Associazione volontari ospedalieri di Fidenza, portando conforto a e aiuto agli ammalati e partecipando anche a pellegrinaggi a Lourdes. Anche Michele era un uomo di grande fede ed entrambi erano molto legati alla parrocchia della frazione nocetana.
Stasera alle 20,30, a Borghetto., il parroco don Luca Romani reciterà il rosario in memoria dei due fratelli. I funerali si svolgeranno domani mattina, con partenza alle 10,15 dall'ospedale di Vaio per la chiesa di Borghetto. L.Soz.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    10 Febbraio @ 01.22

    vignolipierluigi@alice.it

    la fotografia di Michele non è 'uguale' a quella sul giornale. I suoi occhi, in quella del giornale esprimono tutta la sua bontà! Non potevano sbagliare quegli occhi. Purtroppo lo ho frequentato poco, ma il suo sguardo mi ha sempre colpito. In senso buono naturalmente. Ho parlato di Lui, ma tutta la famiglia è come descritto dal giornale!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

2commenti

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

4commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Turista morto in Santa Croce: tre avvisi di garanzia

TRAGEDIA

Como, 49enne dà fuoco alla casa e si uccide con tre dei suoi figli Foto

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto