15°

Borgotaro

Conferenza sanitaria: l'importanza del Santa Maria nella rete ospedaliera

Rassicurazioni sul progetto di riorganizzazione: l'Ospedale è una struttura integrata con il territorio

Conferenza sanitaria: l'importanza del Santa Maria nella rete ospedaliera

Ospedale di Borgotaro

1

 

COMUNICATO

Si è parlato del ruolo dell’Ospedale di Borgotaro e della sua riorganizzazione all’incontro dell’Ufficio di Presidenza della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria. Il tema, posto al primo punto dell’ordine del giorno, dopo il passaggio nel Consiglio del Comune di Borgo Val di Taro e in Comitato di Distretto è stato affrontato anche dall’Ufficio di Presidenza della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, l’organismo preposto alla programmazione sanitaria provinciale. Un ulteriore passaggio, oltre che istituzionalmente dovuto, assolutamente utile, perché il termine “riorganizzazione” associato all’Ospedale ha sollevato in tanti cittadini perplessità e timori.
Erano presenti, oltre al Presidente del Comitato di Distretto Valli Taro e Ceno Cristina Cardinali, componente ordinario dell’Ufficio di Presidenza, il Sindaco di Borgotaro Diego Rossi.
E’ stato quindi Massimo Fabi, direttore generale dell’AUSL, a presentare il progetto e a rassicurare tutti. Con il nuovo assetto, il “Santa Maria” è e rimane un Ospedale per acuti e post acuti, che vedrà crescere e potenziare le specificità che già lo contraddistinguono, aumentare i livelli di sicurezza e definire percorsi clinico assistenziali completi ed integrati con il territorio.
Il percorso di riordino, in realtà, è iniziato nel 2008, quando l’AUSL ha unificato nel Presidio Ospedaliero aziendale, i posti letto dei due Ospedali di Fidenza-San Secondo e Borgotaro, proseguito poi l’anno scorso con la riorganizzazione dei rispettivi dipartimenti per garantire servizi omogenei, con pari livelli di qualità ed accessibilità.
Più nel dettaglio, ecco quali sono le innovazioni previste al “Santa Maria”.
La chirurgia generale implementerà l'attività di chirurgia ambulatoriale e videolaparoscopica mentre ortopedia e traumatologia potenzieranno le innovative tecniche mininvasive, peraltro già ampiamente utilizzate dai professionisti della struttura. L'U.O. ostetrico-ginecologica e la funzione pediatrica costituiranno, con le omogenee U.O. di Fidenza, un’unica area funzionale materno infantile che vedrà nel punto nascita di Borgotaro il luogo in cui saranno presi in carico le gravidanze fisiologiche a termine. L'U.O. semplice di cardiologia clinica e riabilitativa garantirà la continuità al percorso diagnostico-terapeutico-riabilitativo del paziente cardiologico. L’Unità funzionale di lungodegenza post acuzie sarà riconfigurata quale “struttura di cure intermedie”, in grado di rispondere alle cosiddette “dimissioni difficili” e alle persone non assistibili al domicilio, ma che non presentano caratteristiche da giustificare il ricovero ospedaliero. I rimanenti posti di medicina interna saranno riorganizzati secondo i criteri dell’ “ospedale per intensità di cure”, cioè saranno organizzati per dare assistenza in modo differenziato a secondo della gravità dei malati e non della patologia, come avviene ora. Sono previsti quindi posti letto per acuti “a media, alta e bassa intensità di cura”, per l’osservazione breve internistica e posti letto riservati a pazienti con patologia di origine infettiva.
Già con l’attuale organizzazione, come è stato sottolineato nel corso dell’incontro, il “Santa Maria” è una struttura che si contraddistingue per una forte integrazione con i servizi sanitari territoriali: circa l'80% delle prestazioni specialistiche ambulatoriali è effettuato dai medici ospedalieri, così come l'attività di emergenza-urgenza, nell'alta valle, è garantita direttamente dal Punto di Primo intervento dell'Ospedale. In altre parole, ciò significa per gli utenti garanzia di continuità assistenziale.
Questa nuova organizzazione, finalizzata ad un miglioramento della qualità e dell'efficienza di tutta la rete ospedaliera e dei servizi territoriali della provincia è stata approvata all’unanimità dall’Ufficio di Presidenza.

L’OSPEDALE “SANTA MARIA” DI BORGOTARO

Con 121 posti letto, è una struttura di riferimento per la popolazione del Distretto Valli Taro e Ceno, ma che registra anche affluenza di cittadini provenienti da altre province e regioni. Negli anni, l’Ospedale si è contraddistinto per un percorso di crescita costante realizzato con importanti investimenti strutturali e di innovazione tecnologica. Attualmente è organizzato in due Dipartimenti: il Dipartimento Chirurgico (che comprende le Unità Operative di Ortopedia, Chirurgia Generale, Anestesia, Ostetricia e Ginecologia) e il Dipartimento Medico (che comprende le Unità Operative di Medicina Interna, Cardiologia Clinica e Riabilitativa, Radiologia, Patologia Clinica, Punto di Primo Intervento Ospedaliero, Day Hospital Oncologico e l'Unità Funzionale di Lungodegenza Post Acuzie). All'interno del “Santa Maria” è presente anche un Centro Residenziale per cure Palliative a gestione territoriale, con consulenza costante degli specialisti ospedalieri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Febbraio @ 19.46

    NON VI FATE INCANTARE ! STATE ATTENTI ! Una delle specialità di certi "managers" è di irretire gli ascoltatori con una profluvie di paroloni che ipnotizzano chi ascolta . A prima vista si darebbe loro incondizionato credito , poi , però , se si riconsiderano frasi e parole cercando di leggere tra le righe , sorgono i dubbi. Per esempio : " La chirurgia generale implementerà l'attività di chirurgia ambulatoriale e videolaparoscopica mentre ortopedia e traumatologia potenzieranno le innovative tecniche mininvasive ", Va bene , ma cosa significa esattamente ? Che la Chirurgia di Borgotaro farà interventi laparoscopici in Day Surgery , mentre le piu' complesse operazioni " a cielo aperto " dovranno andare a Fidenza ? In altre parole la colecistectomia laparoscopica per una calcolosi della cistifellea la faranno a Borgotaro , ma , per un' emicolectomia su un tumore del colon bisognerà andare a Fidenza ? L' Ortopedia "potenzierà le innovative tecniche mininvasive" . Bene , ma cosa vuol dire ? Che una meniscectomia si farà a Borgotaro con tecnica mininvasiva , ma, per un' osteosintesi su una frattura di femore , bisognerà andare a Fidenza ? " Un’ unica area funzionale materno infantile che vedrà nel punto nascita di Borgotaro il luogo in cui saranno presi in carico le gravidanze fisiologiche a termine. " Quindi una donna che arriva a Borgotaro con una minaccia di parto prematuro deve andare a Fidenza ? Una donna con una gravidanza a rischio deve andare a Fidenza ? Una donna in cui si prospetti la necessità di un "cesareo" deve andare a Fidenza ? STATE ATTENTI PRIMA DI "APPROVARE ALL' UNANIMITA' " . Non dico che dobbiate rifiutare sempre tutto , nei limiti del possibile collaborate , ma cercate di capire bene quel che vi dicono...........Non voglio neppure prendere in considerazione i casi in cui si dice una cosa e poi non la si fa , o se ne fa un' altra , perchè non credo che i nostri Direttori Generali e Sanitari siano a questo livello.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia