12°

provincia

Unione montana appennino Parma est: No alla chiusura dei presidi Avis della montagna

Il Presidente Bovis: “A rischio la montagna e i suoi donatori”. In tutta la provincia chiusi 19 presidi sui 48 presenti

Unione montana appennino Parma est: No alla chiusura dei presidi Avis della montagna
0

 

Un no fermo alla soppressione dei punti Avis comunali di raccolta sangue nel territorio della montagna. A ribadirlo è il Presidente dell'Unione Montana Appennino Parma Est Stefano Bovis: «La chiusura dei presidi Avis non rappresenta soltanto la fine di un servizio importante per tutti i cittadini quale quello svolto finora dai tanti volontari in essi impegnati, ma anche la perdita di una significativa realtà di aggregazione e ritrovo per la popolazione anziana del nostro territorio, che si vede così sottratto un ulteriore riferimento culturale e sociale. Resta lo sconcerto per l'ennesima ferita inferta ai comuni della nostra montagna».
La chiusura dei punti prelievo comunali fa seguito alla riforma dell'organizzazione delle sedi Avis inserita nel Piano Sangue 2013-2015, deliberato dalla Regione, e all’approvazione delle linee guida emanate dal Centro Nazionale Sangue: in base al nuovo regolamento, infatti, molte delle sedi locali non sono più rispondenti ai criteri stabiliti per l'accreditamento dei servizi sanitari, nei quali è appunto compresa la raccolta del sangue. Nella sola provincia di Parma sono 19 i punti interessati dalla chiusura sui 48 presenti, la gran parte dei quali nel territorio della montagna.
«La sede di Calestano - spiega Giuseppe Dellapina, presidente del locale presidio - è chiusa dal 31 dicembre 2013 a causa del mancato accreditamento, dovuto all'inadeguatezza dei locali a disposizione: da allora ci siamo subito attivati per capire se sussiste l'opportunità di riuscire ad avere spazi più ampi per poter quindi riaprire la sede al più presto. Se da una parte comprendiamo il principio che guida l’Avis provinciale, che è quello di avere pochi punti raccolta ma più grandi e in grado di fornire un bacino più ampio di sangue, dall'altra non possiamo che criticare tempi e modi di questa scelta». Di parere concorde è anche Giacomino Rozzi, presidente della sezione di Monchio delle Corti: «al momento il nostro presidio è chiuso perché la Commissione dell'accreditamento l'ha ritenuto non sicura rispetto ai criteri richiesti, essendo la sala donatori troppo piccola e distante rispetto al punto ristoro. Siamo molto amareggiati da questa decisione, anche perché fin dall'apertura del presidio nel 1999 non abbiamo mai avuto alcun problema o inconveniente. La decisione di chiudere il punto prelievo è stata presa dall'alto e non possiamo che subirla: siamo però preoccupati dalla ripercussioni che avrà, visto che in molti donatori ci hanno già comunicato che faranno fatica e non potranno recarsi a donare per questioni logistiche e lavorative».
«Purtroppo sia la Regione che il Comitato Provinciale non ci ha concesso le condizioni di poter proseguire ad effettuare la donazione del sangue qui a Palanzano perché la nostra sede, essendo su due piani, non risponde ai requisiti richiesti - afferma Celestino Rossi, presidente della locale sezione Avis -. A oggi i nostri donatori sono costretti ad andare a Lagrimone, ma non tutti possono farlo: abbiamo calcolato che la diminuzione nella sola nostra sezione sarà di circa il 50 %. Così si perdono la montagna e i suoi donatori».
«Come Unione non possiamo che dirci contrari a questa decisione - conclude Bovis - e chiedere che si salvaguardi una realtà preziosa come quella dei presidi Avis comunali, mantenendo un centro specifico che consenta di mantenere le perdite naturali di donatori che ci saranno e soprattutto di mantenere un'importante presenza e presidio sul territorio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borgotaro, carnevale insanguinato

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

4commenti

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

3commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Jackpot

Superenalotto, c'è il 6: vinti 93 milioni di euro a Padova

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia