-1°

14°

Provincia-Emilia

Traversetolo: nuova tangenziale

0

Comunicato stampa
 

“Dà soddisfazione inaugurare un’opera che modifica in meglio la qualità della vita dei cittadini perché trova valore l’azione dell’amministratore”. C’erano in tanti oggi a Traversetolo a festeggiare l’apertura della tangenziale. In tantissimi hanno gremito la sala del consiglio, nella corte Agresti, dove si è tenuto l’incontro con il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli e con gli assessori alla Mobilità della Regione Alfredo Peri e alle Infrastrutture della Provincia Ugo Danni.
Una partecipazione che ha sottolineato il gradimento per un’opera realizzata a tempo record come ha detto il sindaco Alberto Pazzoni aprendo l’incontro: “ Abbiamo cominciato a parlarne due anni fa, abbiamo fatto i progetti e poi i lavori. In poco meno di un anno la tangenziale è realtà e sfido il privato a fare altrettanto”.
Lunga quasi un chilometro e mezzo, la tangenziale è stata un’opera condivisa e collegherà le Province di Parma e di Reggio Emilia, evitando in questo modo l’attraversamento del centro storico. “Questa infrastruttura risolve problemi legati alla mobilità e alla sicurezza” ha detto Danni presentando l’intervento e soffermandosi in particolare su due opere “speciali”: il ponte sul Termina e la rotatoria di Vignale, un fiore all’occhiello perché è la prima ad essere illuminata con pannelli fotovoltaici.
Realizzata con un investimento di 4,2 ml di euro, quella di Traversetolo non è una “semplice strada” come ha sottolineato l’assessore Peri. “Essa rientra in un disegno strategico, quello della Pedemontana che collegherà il Parmense con Bologna, un’opera strategica realizzata al 60% e che ha avuto a Parma, grazie all’impegno della Regione insieme alla Provincia e ai Comuni, un’accelerazione forte negli ultimi anni”.
Dopo il ponte Montanini fra Medesano e Collecchio, la realizzazione della tangenziale di Pilastro (nell’ambito della riqualificazione della Massese), la messa in opera del nuovo tratto che da Pilastro arriverà a Felino, la tangenziale di Traversetolo è un ulteriore tassello dell’asse Pedemontano, uno dei due assi, insieme alla Cispadana, della Regione.
“Siamo stati credibili perché abbiamo fatto quello che avevamo promesso, lo saremo ancora perché porteremo a termine i programmi che ci siamo prefissati. E’ importante per chi abita in questa provincia avere istituzioni affidabili, capaci di realizzare in tempi giusti progetti come questo – ha detto Bernazzoli -   In cinque anni abbiamo cambiato il volto infrastrutturale di questa provincia recuperando un gap storico che pesava sullo sviluppo e sulla capacità di competere di questo territorio. Ora tutti dobbiamo fare di più perché la scommessa che ci troviamo a affrontare è molto alta ed è quella di fare della qualità, sociale, economica, dell’ambiente, la nuova frontiera. ”
Il taglio del nastro si è tenuto proprio sulla rotonda lungo la SP513R a Vignale. Qui l’impianto di illuminazione, realizzato con corpi luminosi di nuova concezione tecnica, è alimentato da un impianto fotovoltaico installato alla sommità di una torre alta 12 metri collocata al centro della rotatoria. L’energia elettrica prodotta sarà immessa in rete e  il corrispettivo riconosciuto dalla società elettrica consentirà il recupero delle spese di investimento.  L’impianto è stato realizzato grazie ad un accordo con un’azienda locale che si è assunta l’onere dei maggiori costi rispetto a un impianto tradizionale. Sulla base di questo accordo la Provincia otterrà, per i venticinque anni della sua durata, il risparmio dei costi di manutenzione e il risparmio del consumi elettrici dell’impianto di illuminazione che sono accollati dall’azienda installatrice.
 

La Tangenziale di Traversetolo: scheda tecnica
L’opera si configura come variante alla S.P. 513R della Val d’Enza, e consente di collegare le Province di Parma e di Reggio Emilia senza attraversare il centro di Traversetolo.
Il tracciato ha origine dalla rotatoria esistente all’ingresso nord dell’abitato di Traversetolo, ha interconnette mediante rotatoria la provinciale per Montechiarugolo, attraversa il Torrente Termina con un ponte e poi torna a collegarsi, mediante una nuova rotatoria,  con la S.P. 513R nei pressi di Vignale, poco dopo l’intersezione con il bivio per Guardasone.
La strada è di categoria F2, con larghezza della piattaforma stradale di 8,50 m. La sua lunghezza complessiva è di 1,35 km.
Il ponte sulla Termina, realizzato in calcestruzzo, ha due campate per complessivi 50 m di lunghezza, con larghezza di m 13,50 per consentire la realizzazione dei marciapiedi.Per permettere la continuità di via Frascarini, è stato realizzato un sottopasso al nuovo asse viario oltre ad un collegamento diretto tra la variante e via Frascarini stessa.
Nella progettazione ed esecuzione della nuova strada  a stata posta particolare attenzione sia all’inserimento ambientale dell’intero tracciato che alla messa in sicurezza idraulica del Termina, mediante la realizzazione di difese spondali realizzate in sinergia con il Servizio Tecnico di Bacino di Reggio Emilia.  Per permettere l’accesso ai fondi rurali tagliati dalla nuova strada, sono state inoltre realizzate contrastrade ad uso agricolo ai lati della strada principale, così da servire tutti i fondi interessati dagli espopri.
L’importo complessivo dell’opera è di  € 4.200.000. Il finanziamento proviene dalla Regione Emilia-Romagna per € 4.000.000 e dal Comune di Traversetolo per € 200.000, mentre la Provincia, soggetto attuatore dell’opera, ha sostenuto i  costi della progettazione.
L’opera è stata realizzata dall’Associazione Temporanea di Imprese tra le ditte IEMBO di Noceto  e  SIP spa  di Madregolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia