10°

22°

tornolo

Bracconiere sorpreso a mettere trappole per gli animali selvatici

E' stato colto in flagrante dalla Polizia provinciale. I lacci avrebbero causato la morte con atroci sofferenze

Polizia provinciale

Polizia provinciale

Ricevi gratis le news
14

Un bracconiere è stato sorpreso, in flagranza di reato, mentre posizionava delle trappole a strozzo (lacci) per la cattura di animali selvatici. E’ accaduto qualche giorno fa nel comune di Tornolo e protagonisti dell’intervento sono stati agenti della Polizia provinciale di Parma che dopo avere colto sul fatto l'uomo, ne hanno segnalato le generalità alla Procura della Repubblica per uso di mezzi vietati per cui è prevista un’ammenda fino a 1549 euro.

Gli agenti della Polizia Provinciale, durante il servizio svolto alcuni giorni prima i fatti, avevano individuato nei pressi di Santa Maria del Taro, cinque lacci posizionati nei sentieri dove transitano cinghiali, caprioli, daini e altri animali.
Le trappole erano armate, ben occultate nella vegetazione e pronte alla cattura degli animali. e i cavi erano assicurati ad alberi, posti in sentieri usati abitualmente per gli spostamenti dagli ungulati e terminavano con un cappio che azionato dal divincolarsi dell’animale eventualmente catturato avrebbe provocato atroci sofferenze fino alla morte per soffocamento.
Dopo la scoperta delle trappole il Comando della Polizia provinciale procedeva predisponendo alcuni servizi di appostamento che hanno consentito di individuare l’autore dell’atto illecito.
“E’ stata una azione rilevante che rientra nell’ambito della attività quotidiana che la Polizia provinciale svolge nella nostra provincia per prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio faunistico – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Francesco Castria - su questa attività in particolare vorrei raccomandare a chiunque rinvenga trappole o abbia segnalazioni in materia faunistico-ambientale di atti illeciti, di segnalarli al Comando della Polizia Provinciale di Parma contribuendo così in maniera fattiva a sostenere la nostra azione nel presidio del territorio”.
La sede della Polizia provinciale è in via del Taglio tel 0521957358 e-mail polizia provinciale@provincia.parma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Motor-Head

    21 Marzo @ 09.46

    Perche' non pubblicate nome e cognome di questa brava persona? Credo che si dovrebbe sapere chi e' e che cosa fa....

    Rispondi

  • Nelda

    20 Marzo @ 14.30

    fategli fare la stessa fine parmigiana indignata

    Rispondi

  • Giorgio

    20 Marzo @ 13.13

    io non ho invocato la pena di morte,alla quale sono contrario per principio, mi sono limitato ad auspicare sane legnate, ma forse perché ho fatto riferimento a "GROSSE AMICIZIE" il mio commento non è stato pubblicato. Grazie lo stesso! Giorgio Ossimprandi REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Mi spiace, ma così non gliela lascio passare. Non è il generico riferimento alle "amicizie" che mi disturba, ma la possibilità che il magistrato ci quereli, perchè con quel riferimento lei insinua (ovviamente senza alcuna prova) che quel magistrato non abbia fatto il proprio dovere e quindi abbia commesso un reato. Vede, fra il giornalismo (anche web) e le chiacchiere da bar c'è ancora una certa differenza: se non la conosce si informi. Ovviamente, se invece lei ha prove di ciò che afferma, più che un commento a noi (con relativa replica altrettanto insinuante) lei deve sporgere una denuncia. Altrimenti quell'insinuazione vale zero, e vale appunto una possibile querela a lei e a noi...

    Rispondi

  • annamaria

    20 Marzo @ 12.59

    E' vero, ci siamo incattiviti tutti ma la pena di morte mai, per nessuno nè per gli uomini nè per gli animali che dobbiamo imparare a rispettare (cacciatori in primis), perchè facciamo parte tutti di uno stesso ambiente, di cui dobbiamo preservare l'equilibrio, perché, se lo distruggiamo, inevitabilmente, distruggiamo anche noi stessi (anche con il cemento lo facciamo). Tuttavia, e qui rispondo a Valerio, non si può fare un paragone con i tempi dei nostri genitori, i quali usavano la caccia come mezzo per nutrirsi.Ora non è più il caso,no? e l'uso di mezzi come i lacci denotano un cultura violenta e barbara che va duramente punita. Brave quindi le guardie, maggior sostegno a loro, speranza in leggi più severe e che vengano fatte rispettare e maggior cultura ambientale tra i cacciatori e tra la gente comune (almeno speriamo).

    Rispondi

  • Brunella

    20 Marzo @ 11.43

    E meno male che l'hanno beccato in flagrante! I lacci glieli stringerai attorno ai "gioielli di famiglia"!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

4commenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

1commento

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel