20°

33°

Provincia-Emilia

Caccia, la Provincia dice no ai collari elettronici sui cani

Caccia, la Provincia dice no ai collari elettronici sui cani
Ricevi gratis le news
0

Divieto di utilizzare collari con avvisatori acustici elettrici e elettronici sui cani da caccia. Questa, insieme alla chiusura anticipata della caccia alla pernice rossa e alla beccaccia e al divieto assoluto per la starna, una delle principali novità del calendario venatorio per la stagione 2008/2009, approvato di recente dalla giunta provinciale. Scelte, queste, che collocano la Provincia di Parma tra quelle più innovative in materia di caccia. Un’attenzione nel salvaguardare la fauna dimostrata anche dal terzo “Rapporto sulla gestione della Fauna in Italia”, l’Osservatorio Nazionale sulla Gestione Faunistica, promosso da Legambiente e Arci caccia in collaborazione con la Federazione Italiana Parchi e Riserve Naturali, la Confederazione Italiana Agricoltori e Anagritur. Da questo report emerge come la Provincia di Parma sia al secondo posto in Italia per qualità ed efficienza nella gestione della caccia, preceduta solo dalla provincia di Aosta, sede dello “storico” Parco Nazionale del gran Paradiso, e seguita da Firenze e Trento.
Il calendario venatorio, elaborato dalla Provincia di Parma con un ampio coinvolgimento territoriale, contiene tutte le indicazioni riguardanti i tempi e le modalità per praticare la caccia su tutto il territorio provinciale nella stagione 2008/2009 che avrà inizio il prossimo 21 settembre. Si tratta di indicazioni che vanno a integrare o a limitare quanto già stabilito dal calendario regionale, al fine di tutelare al massimo il patrimonio faunistico locale, e in particolar modo le specie definite a rischio di estinzione. “Il calendario – ha affermato l’assessore alle Risorse Naturali, fauna selvatica e ittica Ugo Danni presentando il documento nella sala Savani della Provincia – oltre a essere un atto tecnico che definisce modi e tempi dell’attività venatoria, vuole essere un segnale importante di responsabilità che consente, allo stesso tempo, di salvaguardare la fauna locale, far praticare l’attività venatoria e garantire al nostro territorio un equilibrio che è necessario per tutti. È importante sottolineare che il calendario è stato condiviso e approvato da tutte le realtà coinvolte, cacciatori, agricoltori e ambientalisti: questo dimostra come anche il mondo venatorio abbia acquisito responsabilità e consapevolezza sull’importanza di praticare la caccia nel rispetto dell’ambiente.”

IL CALENDARIO VENATORIO - Un aspetto del tutto innovativo del calendario 2008/2009 è rappresentato dal divieto di utilizzare sui cani da caccia collari con avvisatori acustici elettrici o elettronici, i cosiddetti “beeper”. La Provincia di Parma è tra le prime a inserire questo regolamento: un’importante disposizione che, insieme ad altre limitazioni previste nei singoli Atc per la caccia alla beccaccia, contribuisce non solo alla tutela e alla ripresa di questa specie in sofferenza, ma anche a salvaguardare il cane stesso. “Il divieto di utilizzare il beeper – ha sottolineato il dirigente del Servizio Risorse Naturali, fauna selvatica e ittica Antonello Barani - è un’importante passo verso un’”etica” venatoria. Grazie a questa proibizione, si torna a un modo più tradizionale di cacciare. Il cacciatore non potrà più sapere esattamente dov’è localizzato il cane e quindi la sua preda ma dovrà cercarli da solo, rischiando dunque anche di perdere il proprio “bottino”. Inoltre ne trarrà giovamento anche il cane che non dovrà più subire il rumore molesto degli avvisatori acustici”. Al fine di rendere la fauna più adatta all’inizio dell’attività venatoria è stato anticipato al 4 agosto l’inizio dell’attività di addestramento dei cani, in questo modo al momento dell’apertura della caccia gli animali si saranno già abituati alla presenza dei cani e dei cacciatori.  Tra le diverse disposizioni del calendario, è da segnalare la chiusura anticipata della caccia alla pernice rossa e alla beccaccia. Divieto assoluto di caccia invece per la starna, per la quale la Provincia è impegnata da tempo in un progetto di reintroduzione e valorizzazione.  Altre misure sono state adottate al fine di tutelare la fauna migratoria, cercando di uniformare la gestione per fasce territoriali (pianura-collina-montagna), ad esempio con la chiusura anticipata della caccia alla femmina del fagiano.  La lepre, specie molto ricercata dai cacciatori locali, sarà cacciabile fino al 7 dicembre, ad eccezione degli Atc (Ambiti territoriali di caccia) di montagna PR6 e PR9, nei quali è prevista una chiusura anticipata.
Diverse le misure adottate, come ogni anno, per disciplinare la caccia al cinghiale così da riuscire a contenere i danni causati da questa specie sulle produzioni agricole. L’apertura e la chiusura della caccia al cinghiale sarà uguale sia in Atc che nelle Aziende Faunistiche Venatorie, in modo da uniformare la gestione della specie su tutto il territorio. Inoltre, per cercare di ridurre la pressione venatoria soprattutto dei primi giorni su alcune specie, come le lepri, si è deciso di aprire la caccia al cinghiale contemporaneamente a quella alla fauna stanziale.
Il calendario autorizza l’apertura anticipata della stagione venatoria al 1° settembre in tre soli Atc (PR4, PR7, PR8): in questo periodo però sarà ridotto il numero di tortore abbattibili e sarà vietato cacciare il merlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata a Parma

Parma

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata 

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici

PARMA

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Bollette anomale e strani anticipi da pagare: le storie sulla Gazzetta di Parma

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

4commenti

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

3commenti

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

CALCIO

Coppa Italia: il Parma inizia in trasferta con il Bari. Si gioca il 6 agosto Video

Delitto

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

10commenti

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

1commento

Autostrada

Bisarca perde due auto in A1: traffico in tilt per ore. Traffico: code in Autocisa

Traffico sostenuto nel pomeriggio

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

Linea dura in Commissione Trasporti

11commenti

PARMENSE

Welfare a Langhirano: Legacoop e Ausl ai ferri corti

E' scontro sul Centro di cure progressive

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

POLITICA

Bersani: «Il Pd senza identità sta tirando la volata alla destra»

Il leader di Articolo Uno al circolo Inzani ha commentato le sconfitte elettorali

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

TORINO

Figlio muore sul Cervino, la madre discute la  tesi Video

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel