-1°

Provincia-Emilia

Reggio: 15enne muore in piscina, gli altri non escono dall'acqua

Ricevi gratis le news
14

Hanno visto una giovane vita spezzarsi, ma non hanno rinun­ciato a nuotare tranquillamente in piscina. E al dramma si ag­giunge la rabbia. Un quindicen­ne originario del Marocco è mor­to nel pomeriggio, probabilmen­te a causa di un malore, mentre si trovava in acqua in una piscina pubblica a Scandiano, nel com­prensorio ceramico reggiano.
  Il ragazzo, – Yassin Hammly, residente ad Arceto, una frazio­ne di Scandiano – si trovava nella piscina e verso le 16 ha fatto un tuffo, ma poco dopo si è sentito male. Un bagnino è immedia­tamente intervenuto e sono pre­sto arrivati gli uomini del 118, ma i soccorsi sono stati inutili. Se­condo le prime ipotesi il quin­dicenne potrebbe essere stato vittima di una congestione.
  Gli accertamenti sono con­dotti dai carabinieri; la salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Ma c'è anche un altro aspetto del dram­ma: il ragazzo, frequentava la terza media e si era recato alla piscina «L'Azzurra» assieme ad alcuni amici. Diversi frequenta­tori della piscina, per lo più ra­gazzi, non hanno lasciato la va­sca nemmeno dopo quello che è successo, continuando a restare immersi durante le operazioni di soccorso a bordo piscina, sem­bra incuranti anche degli inviti fatti dai responsabili della strut­tura a uscire dall’acqua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberta

    25 Maggio @ 14.55

    Se io mi trovo dentro la piscina e il bagnino e il personale mi dicono di uscire, io esco. Non sto a chiedermi perché e per come. Non c'entra se uno sta morendo. Anche se uno semplicemente vomita in piscina bisogna uscire. Ma quale falso moralismo?

    Rispondi

  • Matteo

    25 Maggio @ 11.38

    Antonio, hai provato a raddrizzare il tiro ma per gente come te è fisiologicamente impossibile. Hai preso a pretesto un dramma per fare della finta politica, faziosa ma talmente inutile da risultare comica. Almeno fossi stato in grado di contestualizzare. Mah. Sei solo da disprezzare. Se non ti piace l'Italia che sta guarendo, facci un favore dai, le frontiere non sono poi così lontane.

    Rispondi

  • Roberta

    25 Maggio @ 09.00

    La verità è che oggi i ragazzi sono acivili totali. Ecco qul è la verità. Non per colpa loro ma per colpa di famiglie completamente assenti che non gli insegnano neanche le minime regole dell'educazione e del vivere civile.

    Rispondi

  • piru

    25 Maggio @ 08.46

    Forse non avete letto bene la notizia, o forse propriamente la notizia... non c'è. Il ragazzo si è sentito male in acqua ed è stato "prontamente soccorso dal bagnino" e iniziate le manovre rianimatorie a bordo vasca. Quindi i bagnanti non hanno nuotato col cadvere in acqua. Cosa dovevano fare? Uscire dall'acqua e circondare il bagnino che faceva la respirazione artificiale magari commentando con scosse del capo o imprecazioni? Gli inviti ad uscire dall' acqua "pare" siano stati fatti da qualcuno. Da chi? Perchè? A cosa serviva uscire? Per rispetto? Per i bagnanti era solo un ragazzo che si è sentito male in acqua, come tante volte succede, malore che si risolve di solito senza grossi problemi. In questo caso purtroppo ci è scappato il morto (ancora non si sa bene il perché) ma nessuno lo poteva immaginare. Penso che se fossi stato in quella piscina anch'io sarei rimasto in acqua. La notizia vera è che nel pubblico queste notizie suscitano sempre reazioni di falso moralismo (agevolate dai giornali che ti porgono la notizia in un certo modo) che non hanno nulla a che vedere con la realtà.

    Rispondi

  • Marco

    25 Maggio @ 06.41

    Non è questione di razzismo - semplicemente i ragazzi non capivano cosa stava succedendo - l'istinto stesso ti porta a non stare in acqua con un morto... Per quanto riguarda l'educazione, è un discorso che sto iniziando ad affrontare (sono neopapa) - percui insegnero a lavorare e studiare - ma se incontrerà uno dei tanti laureati con contratto di lavoro per 15 giorni a 400 euro netti sara 'dura' fargli capire che è giusto studiare - gli insegnero a essere onesto, ma quando vedra che gente che ruba e non ha i problemi del fine mese, che rimane impunita, sara 'dura' fargli capire che è giusto essere onesti. L'educazione è trasmettere valori, ma se ci sono le contraddizioni (tante), quanto vale l'educazione nella vita di tutti i giorni? io vedo che i ragazzi oggi sono molto meglio di quello che ero io. Un esempio ? ho dato l'esame patente A insieme ad altri ragazzini (patente B) - un ragazzo problematico è stato bocciato ed è andato in escandescenza, i suoi 'compagni' gli hanno fatto circolo, lo hanno isolato e tranquillizzato e penso tra di loro non si conoscessero e nessuno li aveva invitati a fare questo - ai miei tempi non sarebbe successo...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5