22°

Festa

Adunata degli alpini: la carica dei 600 da Parma

Da Santa Maria del Piano è partito un antoarticolato-dormitorio. "Tutti a Pordenone: il Friuli, terra della Julia, è casa nostra"

Adunata degli alpini: la carica dei 600 da Parma

Raduno degli alpini in Friuli

0

Con la rituale cerimonia dell’alzabandiera e la deposizione delle corone ai caduti di ieri mattina, è partita ufficialmente la 87esima adunata nazionale degli Alpini in programma per tutto il fine settimana a Pordenone, con l’attesa sfilata di domani per le vie della città, alla quale non mancheranno ovviamente le Penne nere del nostro territorio. Numerosi gruppi sono partiti già lunedì, per un totale di quasi 600 alpini della provincia attesi per il seguitissimo appuntamento annuale che nel 2005 aveva fatto tappa proprio nella nostra città. In tutto il territorio sono oltre 4.000 gli alpini, più 1.300 sostenitori e amici, distribuiti in 48 sezioni, comprese due della Lunigiana.
In vista dell’adunata nazionale, c’è chi si è messo in viaggio coi mezzi propri (e a proprie spese) e persino chi si è organizzato in maniera originale, come il gruppo di Santa Maria del Piano di Lesignano, che ha raggiunto il Friuli giovedì con un autoarticolato, pronto per diventare dormitorio a disposizione di 24 persone. «L’adunata è un momento importante perché molto spesso rappresenta l’unica possibilità di incontrare vecchi amici conosciuti anche 50 anni prima» spiega il presidente della sezione locale dell’Associazione nazionale alpini Mauro Azzi, in partenza per Pordenone ieri pomeriggio, in tempo per l’arrivo della Bandiera di guerra. «Come sempre ci aspettiamo un’ottima accoglienza -continua-, ancora di più in Friuli, che è un po’ la nostra casa». Il motivo? Nella storica Brigata Julia, l’apporto delle reclute del Parmense è sempre stato fondamentale, ecco perché tra gli striscioni dispiegati durante la sfilata domenicale di 12 ore, con un lungo cordone formato da almeno 100 mila alpini, ranghi compatti in fila per nove, uno sarà dedicato proprio alla memoria delle «penne mozze parmensi del Gemona, Tolmezzo e Conegliano», battaglioni e artiglieria della brigata per la quale hanno perso la vita. Ma non sarà l’unico striscione: uno sarà dedicato a Don Gnocchi, cappellano degli alpini «che ha lasciato una grande testimonianza a Parma», sottolinea Azzi, mentre non mancherà il consueto ricordo di Pietro Cella, bardese, primo alpino medaglia d’oro nel 1896.
Poi, visto il tema annuale dell’adunata, «Gli Alpini esempio per l’Italia», un altro striscione ricorderà l’impegno solidale delle Penne nere, col gruppo parmense che in favore di opere e strutture benefiche, l’anno scorso, ha raccolto 70 mila euro, risultando la sezione con più offerte della regione. A Pordenone, infine, non mancheranno storici membri del gruppo come Giuseppe Vitali, classe 1936, che mostra con orgoglio la medaglia della prima adunata alla quale ha preso parte, Torino 1961, Eugenio Magri, vice presidente vicario emerito, presente persino a quella di Milano nel 1959, Romano Prati, past president, come tutti lo chiamano, e Cesare Pini, consigliere di sezione, classe 1939.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

5commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

7commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

roma

Omofobia, Shalpy: "Sputi e insulti per strada: un trauma"

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon