12°

23°

Provincia-Emilia

Comunità montane con il fiato sospeso: il governo pensa all'abolizione

Comunità montane con il fiato sospeso: il governo pensa all'abolizione
Ricevi gratis le news
7

di Andrea Violi

Il tema è caldo e lo scontro è aperto: le Comunità montane vanno abolite? Secondo il governo sì, secondo gli enti locali ovviamente no. L'esecutivo punta a un drastico taglio per risparmiare e semplificare il sistema. Le Comunità montane rispondono che in realtà loro costano relativamente poco. I rappresentanti di Comuni e Comunità montane hanno incontrato esponenti del governo, che sta per varare un decreto legge.

Le posizioni contrastanti sul destino e l'utilità delle Comunità montane non mancano fra i politici del Parmense.
Stefano Bovis, presidente della Comunità montana Parma est, sottolinea che l'ente è utile per gestire in forma associata tanti servizi. Da qui un risparmio sui costi, oltre al fatto che grazie a una legge regionale in discussione a Bologna già saranno tagliati i costi degli amministratori. Fra chi sostiene che enti come le Comunità montane andrebbero aboliti c'è invece Giovanni Levanti, consigliere leghista della Comunità montana della Valli del Taro e del Ceno. Il Carroccio auspica l'abolizione al più presto, per demandare le competenze ai Comuni.

BOVIS: «VANTAGGI PER I PICCOLI COMUNI». Il sindaco di Langhirano e presidente della Comunità Parma est, Stefano Bovis, ricorda che già il governo Prodi aveva messo in cantiere una razionalizzazione degli enti montani (nel loro numero e negli stipendi degli amministratori). Il governo aveva delegato alle Regioni le novità: secondo una norma in discussione a Bologna, nelle giunte delle Comunità montane emiliano-romagnole entreranno solo sindaci, che non possono avere un cumulo dei compensi.
«La macchina operativa degli enti montani invece permette di fare servizi decentrati, ad esempio nel settore agricolo, con i finanziamenti del Piano di sviluppo rurale - dice Bovis -. Inoltre la Comunità montana fa gestione associata dei servizi. È vero, si potrebbe fare con un'Unione di Comuni, che è sempre un elemento associativo. Penso che alla fine il provvedimento (sull'abolizione, ndr) sia più di propaganda che di sostanza. L'ente è utile e sta svolgendo la sua funzione».
Il personale delle Comunità montane gestisce servizi soprattutto per i piccoli Comuni, per avere i quali avrebbero difficoltà. E Bovis fa un esempio concreto: «Nella nostra Comunità montana, l'ufficio tecnico comprensoriale sta facendo il piano regolatore di tre Comuni insieme». Bovis ammette che queste funzioni associate potrebbero essere sostituite solo con una forte intesa fra Comuni ma, se così fosse, «a questo punto sarei più favorevole ad accorpare i Comuni piccoli».

SERVIZI ASSOCIATI NELLA COMUNITÀ OVEST. La stessa funzione ovviamente è svolta, per le valli del Taro e del Ceno, dalla Comunità montana Ovest, presieduta da Carlo Berni. Come recita la home del sito www.cmtaroceno.pr.it, «la Comunità montana è Ente di governo del territorio e riconosce nel Comune l'ente amministrativo storicamente più vicino alla popolazione e attua interventi mirati alla valorizzazione socio-economica dei Comuni in un'ottica di solidarietà fra i medesimi, conferendo maggiori aiuti a quelli più svantaggiati».
L'ente con sede a Borgotaro gestisce diversi servizi in forma associata, specificati sul sito, fra i quali la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, il canile comprensoriale, l'ufficio statistico comprensoriale, la Polizia municipale, il catasto, il difensore civico comprensoriale.

LA LEGA: «ABOLIRE COMUNITÀ MONTANE E PROVINCE». La linea ufficiale della Lega Nord, che auspica il federalismo fiscale anche attraverso la semplificazione degli apparati decentrati, è favorevole all'abolizione delle Comunità montane e delle Province metropolitane. Proprio gli enti che entreranno nel decreto previsto.
Gazzettadiparma.it ha chiesto a un consigliere leghista della Comunità montana se sia d'accordo. Giovanni Levanti, consigliere leghista di Ghiare di Berceto, risponde senza dubbi: «Sì all'abolizione». Anche se lui stesso perderà il compenso per questa carica pubblica? «Non è quello il problema - risponde Levanti -. Comunque con il gettone di presenza non ci pago nemmeno tutta la benzina».
Secondo il rappresentante della Lega Nord in Comunità a Borgotaro, gli enti montani rappresentano costi per amministratori e impiegati che potrebbero essere eliminati. E il discorso vale anche per la Provincia, «che non serve». «A volte la Provincia prende decisioni che a noi non stanno bene - dice Levanti -. Vogliamo essere padroni a casa nostra, ad esempio sul tema dell'acqua e su quello delle case di riposo».
Parlando con il cronista, Levanti solleva un «problema» di confini della Comunità montana ovest, criticando il fatto che paesi non proprio montani come Medesano, Fornovo o Varano facciano parte dell'ente. «Almeno togliamo i Comuni che non sono montagna», dice Levanti. Ma se da Roma abolissero del tutto le Comunità montane trasferendone i compiti ai Comuni, lui in quanto leghista sarebbe favorevole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    19 Giugno @ 12.11

    Ah, se potessi dire tutto quel che avrei da dire sulla CMPE!

    Rispondi

  • Francesco

    18 Giugno @ 17.18

    Non si preoccupi, Gianfranco ! Il piano finanziario triennale 2009 - 2011 prevede un "taglio" di 6 miliardi di euro al bilancio della Sanita'. Poi, come Lei sa, i 300 milioni di euro dati all' Alitalia , che perde 2 milioni al giorno, sono stati presi dai fondi per la Ricerca....

    Rispondi

  • gianfranco

    18 Giugno @ 15.39

    Tutti affermano la necessità di ridurre i costi della politica,benissimo.Fate un'inchiesta di cosa pensa la gente della delibera del consiglio regionale,votata datutti sull'aumento del numero dei consiglieri da 60 a 80 (circa). Ogni consigliere percepisce circa 15.000 euro.

    Rispondi

  • franco

    18 Giugno @ 12.44

    Lo spero vivamente usano i soldi solo per pagare gli stipendi. SONO INUTILI ! ! !

    Rispondi

  • Francesco

    18 Giugno @ 11.40

    Storia vecchia ! Si vogliono abolire le Comunita' Montane e anche le Province. Per risparmiare .... Peccato che , tutte le volte che, in Italia, abbiamo fatto qualcosa per risparmiare , il debito pubblico e' aumentato ! Politici e Amministratori che "pascolano" in questi Enti saranno messi a "pascolare" in qualche altro Ufficio .......Certo , il fatto che ci siano Comunita' Montane il cui Territorio raggiunge un' altitudine massima di 80 metri sul livello del mare, lascia un po' perplessi....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

LUCCA

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

MODA

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

Stranieri

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

Attacco dell'opposizione

«Il sindaco di Felino si dimetta»

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CONCERTO

Nada incanta al Colombofili

NEVIANO

Palestra rinnovata, scolari in festa

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

PARCO DUCALE

Nella serra piccola del Giardino il «posto delle viole»

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

CALCIO

D'Aversa: "Un risultato importante. Abbiamo preso fiducia nel secondo tempo" Video

L'allenatore commenta la vittoria del Parma sul Venezia

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

CALESTANO

Shock anafilattico: paura per un operaio punto da un calabrone a Marzolara Foto

Il 118 ha inviato un'ambulanza e l'elicottero del Maggioe

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

SPORT

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

VENEZIA-PARMA

Di Cesare, l'uomo-gol: "Il Venezia, squadra ostica. Abbiamo sfruttato l'occasione" Video

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

"Musica nera" degli States e lirica: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery