18°

33°

fondovalle

Fornovo, a Osteriazza il Taro ha cambiato rotta

Gli abitanti preoccupati per l'erosione del fiume. I residenti: «Bisogna rinforzare l'argine per evitare possibili piene»

Fornovo, a Osteriazza il Taro ha cambiato rotta
Ricevi gratis le news
0

Meglio prevenire che curare. Di questo sono convinti i residenti di località Osteriazza di Citerna, lungo la Fondovalle.
Il problema che segnalano è ancora una volta quello relativo all’erosione del Taro. Da tempo il corso del fiume è in parte dirottato, a causa di una grande isola ghiaiosa al centro del letto, verso la sponda del loro abitato. Le piene che si susseguono erodono in modo costante l’argine che separa il fiume dal terreno pianeggiante che fronteggia le case.
La minaccia costante è quella di una piena importante, a seguito di piogge abbondanti e persistenti come quelle che si sono verificate nel periodo autunnale e invernale, che causi un allagamento al gruppo di case dove risiedono diverse famiglie.
Ora la minaccia si è spostata in direzione Fornovo. Con le piogge torrenziali delle settimane passate la piena del Taro ha colpito in modo particolare l’argine che si estende frontalmente al sottopasso che dalla fondovalle permette di accedere all’Osteriazza: una delle opere costruite di recente nell’ambito del progetto di raddoppio della Pontremolese.
«Siamo in piena estate - spiegano i residenti - ma durante l’ultima piena il fiume si è avvicinato parecchio, erodendo circa venti metri di terreno. Il nostro timore è che in autunno, quando è prevedibile che si verifichino periodi di intense piogge, il Taro possa esondare e raggiungere il sottopassaggio, che è il nostro unico accesso. Inoltre, se il fiume dovesse raggiungere il terreno pianeggiante arriverebbe alle gallerie filtranti dell’acquedotto. A nostro parere occorrerebbe che gli enti competenti, come il Servizio tecnico di bacino intervenisse ora, con opere preventive senza attendere eventuali situazioni di emergenza. Abbiamo segnalato il problema al Comune, che si sta attivando in questa direzione. A nostro parere - proseguono - occorrerebbe rinforzare l’argine con una barriera di massi e togliere parte della montagna di ghiaia che si trova al centro del fiume». Tra gli interventi che i residenti suggeriscono c’è anche la pulizia di un fosso che attraversa campi coltivati, a poche centinaia di metri dal sottopasso. «Nelle scorse settimane - continuano gli abitanti di Osteriazza - è stato fatto un intervento in prossimità del fiume, con la costruzione di un canale di scolo, in modo che in caso di pioggia abbondante, l’acqua che viene raccolta da questo piccolo ruscello riesca a defluire nel Taro senza trovare ostruzione, cosa che causerebbe l’allagamento dei campi. Ora servirebbe ripulirlo e fare uno scavo più profondo per tutta la sua lunghezza». Tra i possibili interventi i residenti segnalano anche il ripristino della strada interpoderale che collega la località alla Salita: un strada di servizio che rischia di essere piano piano cancellata dall’avanzamento del Taro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

Prevenzione

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

TRAVERSETOLO

Quattro profughi in un appartamento: è polemica

OSPEDALE

Pronto soccorso, Brescia «corteggia» Cervellin

Universiadi

Folorunso e Fantini: «Vogliamo la finale»

PERSONAGGI

102 anni, addio alla ricamatrice Lina Zanichelli

Fidenza

Morto a 51 anni Giorgino Ribaldi

pedoni penalizzati

Marciapiedi dissestati: problemi di sicurezza

Sissa Trecasali

La barca affondata nel Po non si trova

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

14commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Maxi frana al confine con Valchiavenna, 100 evacuati

TRAGEDIA

Avvistati tre alpinisti morti sul Monte Bianco

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente