fondovalle

Fornovo, a Osteriazza il Taro ha cambiato rotta

Gli abitanti preoccupati per l'erosione del fiume. I residenti: «Bisogna rinforzare l'argine per evitare possibili piene»

Fornovo, a Osteriazza il Taro ha cambiato rotta
0

Meglio prevenire che curare. Di questo sono convinti i residenti di località Osteriazza di Citerna, lungo la Fondovalle.
Il problema che segnalano è ancora una volta quello relativo all’erosione del Taro. Da tempo il corso del fiume è in parte dirottato, a causa di una grande isola ghiaiosa al centro del letto, verso la sponda del loro abitato. Le piene che si susseguono erodono in modo costante l’argine che separa il fiume dal terreno pianeggiante che fronteggia le case.
La minaccia costante è quella di una piena importante, a seguito di piogge abbondanti e persistenti come quelle che si sono verificate nel periodo autunnale e invernale, che causi un allagamento al gruppo di case dove risiedono diverse famiglie.
Ora la minaccia si è spostata in direzione Fornovo. Con le piogge torrenziali delle settimane passate la piena del Taro ha colpito in modo particolare l’argine che si estende frontalmente al sottopasso che dalla fondovalle permette di accedere all’Osteriazza: una delle opere costruite di recente nell’ambito del progetto di raddoppio della Pontremolese.
«Siamo in piena estate - spiegano i residenti - ma durante l’ultima piena il fiume si è avvicinato parecchio, erodendo circa venti metri di terreno. Il nostro timore è che in autunno, quando è prevedibile che si verifichino periodi di intense piogge, il Taro possa esondare e raggiungere il sottopassaggio, che è il nostro unico accesso. Inoltre, se il fiume dovesse raggiungere il terreno pianeggiante arriverebbe alle gallerie filtranti dell’acquedotto. A nostro parere occorrerebbe che gli enti competenti, come il Servizio tecnico di bacino intervenisse ora, con opere preventive senza attendere eventuali situazioni di emergenza. Abbiamo segnalato il problema al Comune, che si sta attivando in questa direzione. A nostro parere - proseguono - occorrerebbe rinforzare l’argine con una barriera di massi e togliere parte della montagna di ghiaia che si trova al centro del fiume». Tra gli interventi che i residenti suggeriscono c’è anche la pulizia di un fosso che attraversa campi coltivati, a poche centinaia di metri dal sottopasso. «Nelle scorse settimane - continuano gli abitanti di Osteriazza - è stato fatto un intervento in prossimità del fiume, con la costruzione di un canale di scolo, in modo che in caso di pioggia abbondante, l’acqua che viene raccolta da questo piccolo ruscello riesca a defluire nel Taro senza trovare ostruzione, cosa che causerebbe l’allagamento dei campi. Ora servirebbe ripulirlo e fare uno scavo più profondo per tutta la sua lunghezza». Tra i possibili interventi i residenti segnalano anche il ripristino della strada interpoderale che collega la località alla Salita: un strada di servizio che rischia di essere piano piano cancellata dall’avanzamento del Taro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

ManìnBlù: "Questa canzone"

singolo prenatalizio

ManìnBlù, il nuovo singolo: "Questa canzone" Video

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger

Mick Jagger

New York

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

GUSTO

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

Lealtrenotizie

La vittoria che ci voleva

Il Parma

La vittoria che ci voleva

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

Colorno

Battuto il record alla disfida degli anolini

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

sudtirol-parma 0-1

D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi abbiamo tenuto bene" Video

incidente

Auto contro un palo a Soragna: 21enne ferito

WEEKEND

Natale nell'aria: dagli acrobati ai mercatini i 5 eventi imperdibili

feste

Si accende l'albero in piazza: suggestioni natalizie nella nebbia Video

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

3commenti

Inchiesta

Emergenza truffe: come difendersi

2commenti

tg parma

Incidente a Brescello: quattro feriti, due bambini al Maggiore

musica parma

"Malaccetto", Cattabiani presenta il nuovo album

Venerdì sera all'App@Colombofili - "Così si sente il cantautore" (leggi l'intervista)

MONTICELLI

Addio a Tina Varani, una vita per la famiglia

Originaria di Fidenza, per più di 30 anni aveva gestito "Il Cantuccio" con il marito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

CONTI PUBBLICI

La manovra è legge: ecco cosa cambia

2commenti

Reggio Emilia

Si travestiva e pagava ragazzini per fare sesso: arrestato 40enne, più di 30 vittime

1commento

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis