-2°

10°

Provincia-Emilia

Lasciano il neonato nel furgone per andare al bar: denunciati giovani genitori

Ricevi gratis le news
10

I genitori sono andati al bar, mentre il figlio, neonato, è rimasto nel loro furgone sotto al sole in una strada di Guastalla. Ben presto l'aria si è surriscaldata nell'abitacolo e il piccolo ha iniziato a piangere disperato. Ma i genitori - due ventenni residenti a Parma - non sentivano le urla: stavano giocando con i videopoker. Alcuni passanti hanno chiamato i carabinieri, che alla fine hanno denunciato la giovane coppia per abbandono di minore. In base alla legge, i due rischiano di perdere la custodia del neonato, che potrebbe essere dato in affido: su questo deciderà la magistratura.

L'episodio è avvenuto ieri mattina a Guastalla, attorno alle 10,30. I protagonisti della vicenda sono un 20enne nato a Ferrara e la compagna 23enne originaria di Roma, entrambi residenti anagraficamente a Parma ma di fatto domiciliati nella Bassa reggiana.
Alcune persone hanno chiamato il 112 segnalando che in un furgone c'era un neonato che piangeva ed era solo. Una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Guastalla è intervenuta, trovando il piccolo in lacrime dentro un furgone parcheggiato, vicino al centro sportivo di via Sacco e Vanzetti. I finestrini erano stati abbassati ma, stando sotto il sole cocente, la temperatura era comunque alta nell'abitacolo.
I carabinieri hanno intuito che i genitori potessero trovarsi nel bar vicino al furgone. Entrati nel locale, hanno scoperto che il 20enne e la compagna stavano giocando tranquillamente con i videopoker. Portati all’esterno del bar e invitati a prendersi cura del piccolo, i giovani sono stati poi condotti in caserma per gli accertamenti. Il piccolo stava bene e loro sono stati rilasciati, ma non prima di essersi presi una denuncia a piede libero (inoltrata alla Procura di Reggio) per il reato di concorso in abbandono di minore.

Ora un primo provvedimento potrebbe essere anche quello di vedere l’affido del piccolo: la condotta dei due infatti oltre ad essere stata relazionata alla Procura reggiana verrà dettagliatamente segnalata anche a quella dei Minori di Bologna che potrebbe proprio valutare  tale provvedimento nei confronti della giovane coppia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alberto

    09 Luglio @ 09.07

    se dipendesse da me chiuderei le tube alla ragazza in modo che non possa più rischiare di fare un'azione irresponsabile come appunto quella , invece a lui lo taglierei proprio . mi rendo conto di essere un poco drastico ma al pensiero che ci sono dei genitori che fanno salti mortali per poter avere un figlio da accudire amorevolmente mentre altri sono immaturi tutta la vita........chi non ne ha a quindici (anni) non ne ha nemmeno a trenta.

    Rispondi

  • roberto c.

    08 Luglio @ 18.35

    Sono perfettamente d'accordo con GIO. Aggiungo solo che i nostri politici combattono, giustamente, altre dipendenze (droga e alcool) e non la dipendenza che porta tantissime persone ad accanirsi nei videopoker, nei gratta & vinci e altri giochi a premi. Gli stessi sono ben coscienti che, causa il momento di crisi, molti tentano il colpo della disperazione e allora che fa il nostro stato? Ogni giorno ne inventa uno nuovo, che automaticamente porta loro ingenti entrate, fregandosene del fatto che possano creare altre dipendenze. Che esistano dipendenze positive e altre negative? Con questo non voglio accusare in toto lo Stato, giustificando, in questo caso, la giovane coppia in questione (a tal proposito, è mia personale opinione, che per loro ci vorrebbe la galera) ma credo che i nostri politici dovrebbero rifletterci un po' sopra. Saluti

    Rispondi

  • Marco Finelli

    08 Luglio @ 18.16

    Il mio fegato sta andando a pezzi dal nervoso sentendo che c'è sempre qualcuno pronto ad aiutare degli idioti senza cervello. Perchè è questo quello che sono!!!

    Rispondi

  • angela

    08 Luglio @ 17.42

    Forse bisogna solo dare ai due giovanissimi genitori un'assistenza. E' probabile che non si siano resi conto di quello che facevano fino a quando non sono arrivati i carabinieri. Ci vorrebbe un'assistenete sociale o una famiglia di supporto che aiutasse i due giovani nel difficile e impegnativo compito di genitori.

    Rispondi

  • luca

    08 Luglio @ 16.05

    forse non sapevano che un neonato non è un "bambolotto"....... NON E' UN GIOCATTOLO A LORO USO E CONSUMO...... UN BAMBINO E' UNA RESPONSABILITA' GROSSA..... FORSE HANNO FATTO IL PASSO PIU' LUNGO DELLA GAMBA..... CMQ ESISTE ANCHE IL PRESERVATIVO...... E QUI MI FERMO...... POICHE' QUANDO VENGO AL CORRENTE DI CERTE NOTIZIE M'INFERVORO..... E NON VORREI DIRE DELLE BESTIALITA'...... ME LE TENGO PER ME....... DICO SOLO..... "GENITORI DEGENERI !!!!! "

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

Torrini del Battistero danneggiati: la zona è transennata

PARMA

Torrini del Battistero danneggiati: la zona è transennata Foto

Controlli dopo il terremoto

vigili del fuoco

Fiamme in un capannone industriale a Monticelli Foto

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

PARMA

Nominato il nuovo cda del Teatro Regio: entrano Ilaria Dallatana, Vittorio Gallese, Antonio Giovati e Alberto Nodolini

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

2commenti

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

MOSTRA

"Cielo e Terra": a Lesignano le foto di Luca Radici

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

6commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

SPORT

Morta a 49 anni la tennista Jana Novotna: vinse a Wimbledon nel 1998

SOCIETA'

PARMA

"Io non chiudo gli occhi": un video per dire no alla violenza sulle donne Video

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq