17°

Provincia-Emilia

Terre del Po: Censi è presidente ma l'ente ha un futuro incerto

Terre del Po: Censi è presidente ma l'ente ha un futuro incerto
0

Paolo Panni
Si è riunito, per la prima volta, il rinnovato consiglio dell’Unione civica Terre del Po (composta dai Comuni di Polesine e Zibello) che, per la seconda volta consecutiva, ha eletto presidente Andrea Censi. Sull'operato dell'ente, tuttavia, pesa un grande interrogativo dovuto ai contenuti di una nuova legge regionale che contiene precise misure per un ridisegno istituzionale delle forme associative.

Tra i componenti del consiglio l'unico a dissociarsi in merito alla condivisione della rielezione di Censi è stato l’ex sindaco di Polesine, e primo presidente dell’Unione Davide Maestri, secondo cui sarebbe stato più logico, dopo tre legislature con la presidenza sempre affidata al sindaco di Polesine, un «cambio della guardia» con il primo cittadino di Zibello. «Anche nella passata legislatura - ha lamentato Maestri - si era parlato di una staffetta a metà mandato ma questa non c'è mai stata». Il sindaco di Zibello Manuela Amadei, vicepresidente dell’Unione, ha quindi replicato dicendo che a fronte del buon lavoro fatto finora, e delle problematiche da affrontare, nonostante Censi fosse pronto a cedere la presidenza, l’amministrazione di Zibello si è trovata concorde nell’optare per una sua riconferma. Quest’ultimo ha ringraziato per la rinnovata fiducia ed ha rivolto a tutti un appello per un lavoro di squadra invitando a vincere dubbi, diffidenze ed appartenenze di parte. Ma quale sarà il futuro dell’Unione?

E’ questo l’interrogativo che tutti si pongono. Infatti la nuova legge regionale contiene misure chiare sul ridisegno istituzionale dell’organizzazione sul territorio delle forme associative «frutto - ha detto Censi - di una precisa volontà del legislatore di razionalizzare le unioni e renderle più efficienti ed operative». Fra le novità maggiori il fatto che le unioni dovranno essere formate da non meno di tre comuni con una popolazione complessiva superiore ai 15mila abitanti oppure non meno di quattro comuni senza vincolo sul numero di abitanti, oltre ad una razionalizzazione dei servizi delegati alle unioni stesse. Zibello e Polesine, insieme, non arrivano nemmeno ai 4mila abitanti e si tratta di appena due comuni: ovvio quindi che non si rientri nei parametri della nuova legge regionale. «Anche se - ha detto il consigliere Maestri a margine della seduta - le Unioni come la nostra possono andare avanti, ma senza percepire i trasferimenti».

Per Censi questa «è una spinta che la Regione vuole per imprimere una più convinta azione dei comuni verso un modello di Unione operativo e fortemente integrato all’azione amministrativa dei singoli comuni». Entro ottobre un progetto di riassetto dovrà essere presentato. «Per questo - ha anticipato Censi - insieme al vicepresidente già nei prossimi giorni inizieremo una serie di incontri con le istituzioni locali a noi vicine nella volontà di non disperdere il patrimonio di esperienze e risultati ottenuti con l’Unione civica Terre del Po, ma appunto con la convinzione che questa esperienza debba trovare un ridisegno futuro utile al continuo miglioramento dei servizi resi ai cittadini». Il primo inevitabile riferimento sarà l’Unione Terre verdiane ma «non saranno scelte fatte altrove - ha detto ancora Andrea Censi - che condizioneranno il nostro cammino futuro, ma la volontà di costruire insieme ad altri una struttura sovracomunale che sappia interpretare i bisogni dei cittadini e dare risposte adeguiate alle nuove sfide».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia