-2°

Provincia-Emilia

Montagna Est: nuovi equilibri nella Comunità

Montagna Est: nuovi equilibri nella Comunità
0

Giulia Coruzzi
Nuovi equilibri, nuove composizioni, nuovi assetti: la Comunità montana Appennino Parma Est è pronta per la trasformazione. Tanti i cambiamenti che la interesseranno visto e considerato che domenica entrerà ufficialmente in vigore il nuovo statuto delle Comunità montane emiliano-romagnole. Chi andrà ad assistere alle sedute di consiglio si troverà al cospetto di un tavolo assai meno affollato.

Consiglio e giunta più snelli
Se prima infatti i consiglieri erano 24, 3 per ciascuno degli 8 Comuni coinvolti, da quest’anno saranno 16, 2 per ogni Comune. Calestano, Corniglio, Langhirano, Lesignano, Monchio, Neviano, Palanzano e Tizzano nomineranno una coppia di rappresentanti ciascuno: uno dovrà rappresentare la maggioranza comunale (ma non dovrà essere obbligatoriamente il sindaco) e uno la maggioranza. Questo consentirà fondamentalmente la riduzione dei costi della politica. Per tutelare il peso specifico delle maggioranze è stato stabilito che i consiglieri che le rappresenteranno, avranno diritto a esprimere un voto che varrà doppio rispetto a quello dell’opposizione. In tutto quindi, in occasione di votazione, le quote saranno ancora 24: 16 espresse dagli 8 consiglieri nominati dalle maggioranze e 8 da quelli scelti dalle  minoranze.
Novità sostanziali anche per la giunta che sarà costituita dagli 8 sindaci,   che non percepiranno alcun compenso. Il principio che ispira la nuova natura della giunta è la volontà di formare un organo che sia diretta espressione dei problemi del territorio: i primi cittadini, che più di ogni altro si presume conoscano la realtà delle proprie zone, saranno chiamati ad affrontare insieme le urgenze e le necessità della Comunità montana.  Di fatto l’ente dovrebbe risultare più snello e, soprattutto, rappresentare un’unione ideale di comuni.

Nuovi assetti politici
Ma in seguito alle scorse elezioni come cambieranno gli equilibri politici all’interno della Comunità Appennino Parma Est? Qualcuno ha già iniziato ironicamente a parlare della giunta come se fosse una squadra di calcio dicendo che è un «4-3-1», indicando così 4 sindaci di centrosinistra, 3 di centrodestra e uno  di centro. E’ quindi piuttosto immediato ritenere che l’«uno» in questione potrebbe finire col divenire decisivo: Giordano Bricoli, primo cittadino di Neviano, qualora decidesse di spostarsi verso destra potrebbe determinare uno   stallo.
«Tutti i sindaci si sono incontrati nei giorni scorsi - si è limitato a commentare Bricoli -: credo si sia partiti col piede giusto: è emersa la volontà di fare scelte coese e di lavorare per una gestione unitaria, ragionando insieme per affrontare le priorità di sviluppo montano».
 Ma c'è chi non si riconosce nelle «etichette calcistiche», come il sindaco di Tizzano Amilcare Bodria, che precisa: «Tengo a ricordare che rappresento una lista civica, non il centrodestra».
Si apre pertanto uno scenario molto particolare e per nulla scontato. Nelle prossime settimane si definirà la composizione del consiglio di Comunità, dopodiché si potrà procedere alla nomina del nuovo presidente che dovrà, da statuto, essere sia membro di giunta che consigliere, rappresentando così una sorta di cerniera tra i due organismi. Chiunque degli 8 sindaci potrà presentare il proprio documento programmatico sottoscritto da almeno 1/3 dei consiglieri e in cui sia specificato anche il nome del candidato vicepresidente. Per essere eletto il presidente dovrà ricevere almeno 13 voti (maggioranza assoluta).
Indicativamente il nome del   presidente dovrebbe essere cosa certa intorno a metà  settembre.

Il commiato di chi lascia
Dopo il processo mediatico subito nei mesi scorsi, la giunta della Comunità montana Appennino Parma Est si è riunita lunedì per ricevere il saluto degli assessori uscenti e in quella sede sono stati sottolineati il lavoro svolto negli ultimi anni, la fiducia ottenuta dalle istituzioni, la funzionalità delle gestioni associate, i finanziamenti devoluti specie a favore del Distretto Turistico e i progetti legati all’agricoltura e alla forestazione. E' stato evidenziato che la Comunità «ha davvero motivo di esistere», insieme a quella di Valtaro e Valceno. Sono 200 Comunità montane sopravvissute e legittimate a proseguire il proprio ruolo di supporto ai Comuni.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Altri sport

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio