17°

32°

FIDENZA

«La smart city? Deve far rima con “semplice”»

L’operazione snellimento dei regolamenti e il Centro commerciale naturale sono priorità

Fabio Bonatti

Fabio Bonatti

Ricevi gratis le news
0

Ha voluto anche due tecnici il sindaco Andrea Massari nella sua Giunta. Se ad Alessia Frangipane sono andate le deleghe al Welfare, Associazionismo, Terzo settore e Pari opportunità, a Fabio Bonatti (43 anni il prossimo 16 settembre) sono andate quelle alle Attività produttive e al Commercio. Senza dimenticare Artigianato, Centro storico, Agricoltura, Innovazione e Smart city fidentina, Rapporti con l’Europa per il rilancio produttivo. Bonatti, da diversi anni, si occupa, nel suo lavoro di tutti i giorni, di piccole e medie imprese: ha iniziato in Cna, oggi è invece in Apla. Per conto dell’associazione artigiana segue lo sviluppo associativo sul territorio e, dal 1° gennaio scorso, è responsabile del Gruppo giovani e del gruppo imprenditoria femminile dell’associazione. Le sue ferie, per il momento, le sta passando in Comune: al lavoro, soprattutto nelle due settimane centrali di agosto, per affrontare i «temi caldi» e la pianificazione delle iniziative legate al suo assessorato.
Assessore Bonatti, il sindaco Massari, quando ha annunciato le due figure tecniche della Giunta (una novità rispetto al passato), ha preso qualcuno in contropiede. Che tipo di impegno le ha chiesto nel momento in cui le ha proposto di entrare nella sua squadra?
«Il sindaco è stato molto diretto e molto franco: mi ha prospettato una opportunità, per un incarico di responsabilità. Alcune persone gli avevano segnalato il mio nome: una cosa che mi ha fatto molto piacere. La mia delega? In due parole: attività produttive. Dentro, però, ci sono il commercio, le attività artigianali, le piccole e medie imprese, l’industria, il comparto agricolo».
Le sono state, poi, assegnate due deleghe specifiche, che in precedenza non esistevano. La prima riguarda il centro storico. Un centro che, lo si sente ripetere da anni, ha bisogno di rilancio. E che, dal punto di vista del commercio, ha imboccato una strada: quella del Centro commerciale naturale (Ccn). Come sta andando?
«E’ un progetto partito un anno e mezzo fa, con la precedente amministrazione. Il Centro commerciale naturale “Fidenza al centro” sta lavorando bene: i commercianti lo sostengono, condividono il percorso e sono attori primari. Anche per questo li ringrazio per il loro impegno quotidiano, non facile. Il progetto è stato presentato in Regione lo scorso 1° luglio: eravamo gli unici in provincia di Parma. E’ un motivo di orgoglio. Stiamo registrando un incremento delle adesioni: la cosa, al di là della crisi, fa ben sperare».
La seconda delega nuova è quella per la smart city…
«Riguarda tutta una serie di semplificazioni che dobbiamo cercare di attuare per favorire cittadini e imprese. Il sindaco mi ha chiesto, dove possibile e compatibilmente con le ristrettezze del bilancio, di semplificare i regolamenti (ce ne sono alcuni troppo rigidi) e di snellire il più possibile. Insomma, smart deve far rima con semplice».
L’operazione «snellimento» promessa dal sindaco in campagna elettorale per i primi Consigli comunali, in realtà, non è ancora iniziata. E lo stesso Massari ha annunciato una delega specifica da conferire ad un consigliere nei prossimi giorni…
«Non è stata una promessa buttata lì. La riduzione dei regolamenti riguarda tutti i settori della vita amministrativa, non solo il mio: è per questo che servirà una delega. Per il momento non mi sento di promettere che inizierò a settembre: probabilmente comincerò entro la fine dell’anno. Per un motivo: siamo già nel vivo con l’organizzazione del San Donnino e la maggior parte delle energie sono dedicate a quello».
Notti bianche sì, notti bianche no: alcuni le ritengono superate, altri indispensabili. Le che cosa ne pensa?
«Il Ccn non deve e non vuole essere solo legato alle notti bianche: sarebbe troppo riduttivo. Le notti bianche devono essere inserite in una progettualità più ampia. Siamo al lavoro sugli eventi da qui al prossimo 6 gennaio. C’è voglia di fare per uscire dalla situazione attuale: i commercianti e le attività produttive di Fidenza non si sono arresi né sono disillusi».
Ci sono almeno due novità che può anticipare sul prossimo San Donnino?
«Intanto, a differenza di quanto avvenuto negli ultimi anni, abbiamo iniziato gli incontri e la programmazione già i primi di luglio, raccogliendo la richiesta delle associazioni fidentine di non fare tutto all’ultimo momento. C’è una forte condivisione del progetto con i colleghi di Giunta che si occupano di sport, cultura e sociale. Fino al 20 agosto raccoglieremo le proposte delle associazioni, poi si passerà alla fase operativa. Tra le tante iniziative di quest’anno, anche un coinvolgimento delle attività legate alla filiera del latte e dell’Arma dei Carabinieri che celebra il suo bicentenario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti