21°

35°

PROVINCIA

Appello al governo: «Mancano i soldi per aggiustare le strade»

Fellini: «L'azzeramento dei fondi alla Provincia mette in ginocchio tutto il territorio»

Appello al governo: «Mancano i soldi per aggiustare le strade»
Ricevi gratis le news
2

«Abbiamo riaperto le strade, dopo le frane e i crolli, ma ora l’azzeramento dei fondi dello Stato alle Province mette in ginocchio tutto il territorio». È questo il tenore della lettera che Andrea Fellini, assessore provinciale alla Viabilità, ha invitato ai ministri del governo Renzi.
Un vero e proprio grido d’allarme. «Sindaci e cittadini si rivolgono a noi, ma non siamo più in grado di dare risposte», scrive Fellini, nella lettera inviata in questi giorni a Maurizio Lupi, Maria Elena Boschi e Gian Luca Galletti, titolari dei dicasteri delle infrastrutture, delle riforme e dell’ambiente. Le risorse dallo Stato sono state azzerate – sottolinea l’assessore provinciale – questo ha procurato disservizi enormi che, anche in una Provincia da sempre virtuosa come quella di Parma, si sono tramutati in pesanti disagi per i cittadini». «Oggi siamo in condizioni disperate, - prosegue la lettera - solo dall’inizio dell’anno abbiamo 18 milioni di euro di danni sulle nostre strade a cui non possiamo fare fronte e l’intero territorio conta decine e decine di milioni di danni inflitti da eventi climatici e dissesti».
Non ci sono i soldi per pagare gli spazzaneve, il prossimo inverno – ribadisce l’assessore – e nemmeno quelli per intervenire sulla viabilità. La provincia di Parma è la seconda in Italia per movimenti franosi attivi e, per quanto riguarda il dissesto idrogeologico, il Parmense è il territorio con la maggiore estensione collinare-montana di tutta la Regione (2.584 chilometri quadrati, circa il 75% di tutta la superficie dell’intera provincia). Fellini ricorda ai ministri la frana della Val Bardea (che interessa Capriglio e Pianestolla), la frana di Pietta a Tizzano, quella di Lalatta del Cardinale, nel Comune di Palanzano, e la frana di Sauna, nel Comune di Corniglio; il crollo del Ponte di Gramignazzo e la frana di Boschetto. Assieme alla lettera, c’é l’elenco delle segnalazioni di dissesto che i Comuni hanno inviato alla Provincia dal dicembre 2013 al marzo 2014, e le priorità trasmesse alla Regione Emilia-romagna, con l’appello di «destinare, con urgenza, a queste aree una parte del fondo per la messa in sicurezza del territorio e prevenzione del rischio idrogeologico», di definire «tempi certi e modalità semplificate per la concessione di rimborsi dei danni», e di mettere in campo tutti gli strumenti a disposizione per dare un’adeguata risposta alla popolazione, e per far ripartire l’economia e la vita delle comunità coinvolte. «Noi, come istituzione, siamo finiti ma è indispensabile che qualcuno si faccia carico dei problemi che ci sono sul territorio e che aiuti, non noi, ma i cittadini ad uscire da questa drammatica situazione. – è il messaggio lanciato al Governo - chi ha deciso l’abolizione delle Province ora intervenga per dare un po’ di sollievo a Sindaci e popolazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    25 Agosto @ 11.34

    Giorgio R.

    Diranno che i soldi per le strade non sono quelli che paghiamo per ospedali gratis a decine di migliaia di clandestini e pseudo profughi ma.... le entrate quando arrivano vengono distribuite le uscite ma....se le uscite sono troppo sbilanciate per il mercato umano che fa guadagnare alcuni italiani a discapito di tutta una società NON ci sono soldi per fare le cose! Siamo in mano alla malavita che negli anni ha VOLUTO creare confusione in tutto. Io non mi ci ritrovo. Non siamo PD o PDL o altro siamo stufi di pagare e essere presi in giro !

    Rispondi

  • Gio

    25 Agosto @ 11.29

    Giorgio R.

    Ci sono da mantenere decine di migliaia di NON profughi che vorrebbero andare in nord Europa ma vengono rispediti al mittente perché NON profughi. Il "falso" buonismo all'Italiana ci fa spendere centinaia di milioni di Euro per accogliere TUTTI indistintamente e senza vederne le identità. Si spenderebbe meno ad andare a estirpare il problema la da dove vengono ma.....NON ci sarebbero lauti guadagni per tanti italiani. La malavita in primis ci guadagna perché assolda disperati e non per lo spaccio della droga....svegliamoci ci sono sempre più offerenti e........delinquenza. Come quelli che vendono sulle spiagge o in città che risultano senza reddito e vanno poi nei nostri ospedali a decine di migliaia GRATIS !! Io sono stanco di vedere prese in giro persone, oltre a noi Italiani vecchi e nuovi, che rischiano la vita per arrivare qui. C'è la malavita dietro a ciò. Per quanto ci riguarda non possiamo durare molto. Ci hanno persino aumentato l'iva al 22% (solo in Italia) per poi vedere dare il contentino dall'Europa per l'accoglienza. Si sa che l'iva per metà va a Bruxelles che elargisce fondi per questo o per quello...anche l'accoglienza. Avanti così NON va bene per nessuno e ormai se non accade qualcosa siamo dentro a una spirale e ci vogliono abituare a tutto. Rapine continue, furti vari e NON si può dire nulla. La malavita sta prendendo le nostre vite e quelle dei nostri figli se riusciamo a farne. Prima vengono i figli di quelli che arrivano a tre o quattro alla volta. Noi dobbiamo pagare ! Uno Stato è come una grande famiglia e se si può si accoglie se NON si può NON si può !! E qui entra la logica della malavita .....più poveri per fare case "obbligatorie" a chi non le ha (e non le ha nessuno di chi arriva) e farle pagare a NOI. Noi avanti così taceremo e non faremo nulla ? Ci suicideremo come sta capitando a tantissimi ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up