-2°

langhirano

Faustino Tanara, grande soldato innamorato della libertà

Dall'Argentina per riscoprire le proprie radici e una figura di spicco della storia italiana. La pronipote dell'eroe garibaldino ha visitato il museo del Risorgimento

Faustino Tanara, grande soldato innamorato della libertà
0

Direttamente dall’Argentina, Laura Isabel Tanara, pronipote di Faustino Tanara, personaggio chiave della storia di Langhirano e dell’Italia, è venuta in visita al museo del Risorgimento dedicato al bisnonno. Venuta a conoscenza della grande stima e del riconoscimento che Langhirano ancora nutre nei confronti della figura di Tanara, la signora Laura ha deciso di venire a stringere la mano al paese. Nato a Manzano nel 1831 e sepolto a Mattaleto nel 1876, Faustino Tanara, fin da giovanissimo, dimostrò il suo carattere forte e indipendente, con una propensione alla vita d’avventura e una fantasia che gli faceva sognare gesta spericolate. Così rimase per tutta la sua esistenza. Insofferente da ragazzo alla disciplina, divenne invece comandante militare amato, efficiente nel comando e impavido nella battaglia.
«Il suo eroico comportamento durante i dodici anni passati con Garibaldi, il suo amore per una Patria unita, il suo continuo battersi per la libertà e la giustizia, fece di lui un personaggio amato da Langhirano», ha sottolineato il sindaco Giordano Bricoli. Tutta una schiera di giovani cittadini fu a più riprese con lui nella lotta per liberare l’Italia dallo straniero e per difendere la libertà in terra di Francia. Alla pronipote sono state proposte le pagine del libro «Faustino Tanara e il suo tempo» di Gianni Riccò, ricche di aneddoti, documenti e approfondimenti preziosi. Nel 1859 Tanara si arruolò nei «Cacciatori delle Alpi» dove conobbe Garibaldi: un sodalizio che durerà tutta la vita; presto ne divenne tenente, grado che conservò nella Spedizione dei Mille; fu poi promosso capitano e comandò un battaglione di Bersaglieri che guidò a Capua e al Volturno. Dopo aver sposato la langhiranese Virginia Costa fu ancora con Garibaldi a Bezzecca dove venne ferito e promosso maggiore, a Monterotondo e a Mentana. In Francia nel 1870-1871 concluse la carriera militare raccogliendo i suoi maggiori successi: colonnello della Legione Italiana, battendo più volte i Prussiani e ottennendo la Legion d’Onore. Fu anche il costante referente politico di Garibaldi per il Parmense. Nel gennaio 1869 fu arrestato come fomentatore dei moti del macinato, in marzo fondò la Fratellanza Artigiana per decenni fulcro politico della «Repubblica di Langhirano». Nel 1930 la figlia di Faustino Tanara donò al Comune di Langhirano gli oggetti e le carte appartenute al padre (tra le quali numerose lettere di Mazzini e di Garibaldi), vincolando il Comune a farne un museo, l’attuale Museo del Risorgimento.
«Sono riuscita ad avverare il sogno della mia vita - ha spiegato Laura Tanara -: venire in Italia e conoscere i luoghi delle origini di Faustino e il paese in cui ha vissuto il mio bisnonno. Fu figura chiave nella storia, ma anche nella nostra famiglia». Faustino Tanara ebbe quattro figli: due bimbe morte in tenera età (entrambe di nome Teresita), Nullo e Zuarina. Nullo ebbe tre figli, tra cui Sabino Carlos Pio Tanara, emigrato in Argentina e padre della 72enne Laura Isabel Tanara. Nel vedere i cimeli del nonno Laura Tanara si è sinceramente commossa, in particolare leggendo le lettere di corrispondenza fra Faustino e la moglie, ma anche quelle con Garibaldi e Mazzini. Gli amministratori e i dipendenti comunali che l’hanno accompagnata l’hanno infine portata a rendere omaggio al bisnonno al cimitero di Mattaleto e alla casa natale di Manzano. Nell’occasione la signora Laura ha donato ai langhiranesi un libro del 1926 di Luciano Barbieri: «Faustino Tanara dei Mille», libro preziosissimo che la Biblioteca comunale non aveva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017