-2°

Bassa

Paese dormitorio? L'etichetta divide Sorbolo

Paese dormitorio? L'etichetta divide Sorbolo

Sorbolo

Ricevi gratis le news
1

L'etichetta di «paese dormitorio» divide i sorbolesi. Per alcuni Sorbolo è un paese senza senso di comunità e perfino più «deserto del deserto alla sera», ma per la maggior parte dei cittadini a passeggio tra le bancarelle del mercato è un paese in cui si vive bene e con tante associazioni di volontariato attive. Di sicuro molti ripongono grande fiducia nella nuova amministrazione e, in particolare, nella figura di un sindaco giovane come Nicola Cesari per dare attuazione a qualche idea nuova che rivitalizzi il paese.
«Si può fare qualcosa di più per migliorare Sorbolo – dichiara Claudio Gennari -. Servirebbe un centro per i giovani maggiormente attrattivo ed anche una piscina coperta potrebbe essere utile non solo per i ragazzi, ma anche per gli anziani organizzando corsi ad hoc. E’ chiaro che con i pochi soldi che si hanno a disposizione di questi tempi non è facile fare progetti». Una spiegazione sulla poca vivacità del paese prova a darla Pierino Rossi: «ormai ci sono troppi stranieri in giro alla sera e alla fine i sorbolesi preferiscono restare in casa. Si esce poco perché ci si fida sempre meno degli altri».
«L’etichetta di paese dormitorio per Sorbolo credo che sia ormai superata – sostiene invece Pierino Montanari -. Di sicuro c’è grande attesa per quello che potrà fare la nuova amministrazione. Il nuovo sindaco è un giovane, ha voglia di fare ed aspettiamo di vedere quali proposte può avanzare sperando che non gli mettano i bastoni tra le ruote, come purtroppo è successo tante volte in passato a chi ha cercato di fare qualcosa». Pensiero completamente diverso quello del suo compagno di chiacchiere al bar: «La verità è che a Sorbolo dopo le 20 si vede meno gente in giro che nel deserto del Sahara». Ancor più esplicite Tiziana e Carmen: «il 2 novembre è la festa di Sorbolo perché è un paese morto. Tranquillo certo, ma un po’ di vivacità in più non guasterebbe. La stessa fiera di pochi giorni fa non è stata un granché».
Contrario all’etichetta di paese dormitorio è Corrado Martini: «Il paese si è vivacizzato specie negli ultimi tempi – sostiene -. Le iniziative ci sono, il problema è che spesso vengono snobbate dalla gente del posto. Con la nuova amministrazione sono convinto che avremo un paese più vivo, pulito, accogliente e sicuro».
Critico, ma speranzoso Fabio Roncaglia. «Quando mi candidai sindaco nel ’99 – dichiara – dissi che Sorbolo era un paese dormitorio. Quindici anni dopo credo che la situazione non sia cambiata. Specie nei quartieri nuovi, da sorbolese mi sento un po’ estraneo, lì manca il senso di comunità. Le associazioni che si salvano, poiché veramente utili, sono poche in paese. Ho fiducia nel sindaco: è una persona disponibile che parla con la gente e può proporre qualcosa per smuovere il paese». «Qualche iniziativa in più non guasterebbe – è il commento di Giuliano Pregnolato - sono fiducioso per quello che potrà fare la nuova amministrazione che ha già dimostrato di essere molto disponibile con l’associazione di cui faccio parte».
E’ difficile, in ogni caso, potersi scrollare di dosso certe etichette. «Sorbolo ha sempre avuto la nomea di paese dormitorio – è la riflessione di Mario Dodi -. Il centro si è ampliato molto negli ultimi anni con molta gente arrivata da fuori. Credo che un paese meno vivo sia la diretta conseguenza, anche qui, della generalizzata crisi economica». «Sono arrivate ad abitare a Sorbolo tante persone da Parma – analizza Carla Mazzali –, che iniziano a vivere il paese solo quando hanno i figli da portare a scuola per cui in effetti il nostro è un po’ un paese dormitorio. Le idee comunque non mancano. La fiera di ottobre a mio avviso è stata piena di iniziative con le mostre in municipio e gli artisti per le strade che hanno ravvivato il paese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gia

    27 Ottobre @ 10.29

    Sorbolo è diventato un paese dormitorio, io abito qui dalla nascita e vedo che si spegne sempre di pù. E' vero si possono fare mercatini, feste e quant'altro e in queste occasioni la gente esce ma quando termina tutti ritornano in casa e ci rimangono fino alla successiva manifestazione. Quando eravamo giovani noi in estate alla sera uscivano i giovani ma anche gli anziani per fare due chiacchiere all'aperto, adesso tutti stanno in casa con il condizionatore e i giovani danno fastidio se si mettono a chiacchierare, ridere e scherzare su una panchina. Fortunatamente esiste ancora il "Bara Pippo". Forse qualcuno ricorderà i primi anni del "disco roller" con il centro sportivo gremito di ragazzi tutti i giovedì sera d'estate...poco alla volta è finito tutto perchè dava fastidio la musica. E' cambiato il tipo di persona che abita in paese ed è cambiata la mentalità. Diamo comunque fiducia al Sindaco, giovane e con tante idee.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Oggi speciale su cani, gatti & Co. con la Gazzetta di Parma

Lealtrenotizie

Noceto, tentata truffa ai danni di un’ anziana: arrestati in flagranza due truffatori

Foto d'archivio

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

1commento

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

incidente

Pedone investito a Ramiola

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

elezioni

Scuole seggio, chiuse dal 3 al 6 marzo. Per universitari fuorisede trasporti con tariffe agevolate

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

6commenti

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

6commenti

anteprima gazzetta

60 anni della legge Merlin, cosa è cambiato nella prostituzione (a Parma)

tg parma

Edicola in stazione ultimo giorno: da oggi saracinesca chiusa Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

modena

Colpì una 15enne col manganello, chiesto processo per poliziotto

2commenti

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

musica

Dopo quasi 30 anni tornano i primi dischi in vinile della Sony

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto