19°

Provincia-Emilia

Omaggio in musica a Cantoni, "papà" del concerto a fiato

Omaggio in musica a Cantoni, "papà" del concerto a fiato
0

Rino Tamani
Mezzani ha reso omaggio a Giuseppe Cantoni, fondatore dell’omonimo e celeberrimo concerto a fiato, nel centenario della sua scomparsa.  La commemorazione è iniziata a Parmetta di Casale di Mezzani con la posa della targa sulla casa dei Cantoni. Il sindaco di Mezzani, Romeo Azzali, ha definito la manifestazione «doverosa, perché, a Casale, Giuseppe ha fondato il concerto a fiato, ha vissuto buona parte della vita ed è morto all’età di 69 anni».
Dopo lo scoprimento della targa da parte di Serino Cantoni,  93 anni, ultimo depositario dell’eredità della famiglia, il concerto a fiato, diretto da Eugenio Martani, ha eseguito «La bicicletta», un brano composto da Giuseppe nel 1861.
Al cimitero di Casale per l’omaggio musicale a Giuseppe, tutti si sono commossi alla lettura dell’annuncio della morte di Giuseppe, causata da «una paralisi violenta, che ha fiaccato la sua forte fibra, ormai abituata ad ogni sorta di sventura». Sventura che Cantoni mitigò col «lavoro indefesso per il quale seppe allevare 14 figli e creare una scuola di banda musicale». Il concerto ha quindi eseguito «Una lacrima», composto da Paride Cantoni per la morte di Giuseppe.
Alla cena, organizzata dai soci del circolo Anspi, ha fatto seguito lo spettacolo musical-teatrale sulla figura di Giuseppe Cantoni, rappresentato nella piazza di Casale, scritto e diretto da Martani.  S'inizia ai primi dell’Ottocento, quando nella Bassa Ovest, a Roncole di Busseto, a ridosso dell’Ongina, nasce Giuseppe Verdi e dall’altra parte, a ridosso dell’Enza, nasce Giuseppe Cantoni. I due, come raccontato in scena, un giorno s'incontreranno. Egidio Bandini ha letto pagine tratte da «L'Anno di Don Camillo» di Giovanni Guareschi, che descrivono Giuseppe Cantoni «un uomo con la musica dentro il cervello che scriveva valzer, polke e marcette per sé e per i componenti della famiglia. I Cantoni erano una famiglia patriarcale, in cui il “vecchio” pensava per tutto e per tutti; ma in quella famiglia uomini, donne e bambini, tutti suonavano qualche strumento a fiato».
 Gli attori della Compagnia Dialettale Sissese, insieme agli strumentisti dell’Antico Concerto a fiato si sono calati nella parte dei fratelli Cantoni che, al ritorno a casa dalla fatica dei campi, ritrovano papà Giuseppe, interpretato magistralmente da Gianni Govi, che ha preparato per loro il consueto antipasto «in musica». Nonostante la pesante giornata lavorativa, il padre non risparmia nessuno dalle prove e apostrofa pesantemente i figli, che vorrebbero riposarsi un poco e tuona, in dialetto: «Fin che sarò al mondo io, queste sono le regole di casa Cantoni».
Tra gli altri interpreti,   il fisarmonicista Gigiòn, interpretato da Corrado Medioli, e due aspiranti allievi di musica, Mauro Adorni e Pietro Giandebiaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

4commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

16commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

1commento

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

Formula 1

Vettel: "Mai guidata una F1 più veloce"

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»