Provincia-Emilia

Una rotatoria dedicata a tutte le vittime della strada

Una rotatoria dedicata a tutte le vittime della strada
1

 Da giovedì prossimo quella fra la strada Pedemontana e via Argini, a Mamiano, non sarà più una rotatoria qualsiasi, come ce ne sono tante nella nostra provincia. Da quel giorno, infatti, quella sarà la rotatoria dedicata alle vittime della strada. Non solo a chi ha perso la vita o è rimasto ferito in quell'incrocio che - prima della realizzazione della rotatoria - ha visto verificarsi una serie impressionante di sinistri, ma a tutti coloro che ovunque sono rimasti vittime della strada. 

La rotonda è stata inaugurata lo scorso 25 giugno, dopo essere stata realizzata a tempo di record dalla Provincia nel giro di quaranta giorni. Ma un nome non l'hai mai avuto. E così la mamma di Roberto Capretti, un 36enne di Basilicanova che proprio in quell'incrocio è morto il 3 settembre del 2006 schiantandosi in moto contro un'auto - ha preso carta e penna e ha scritto al presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli. «Intitolate quella rotatoria alle troppe vittime della strada - aveva scritto nella lettera -,  lo chiedo a nome di tutte le mamme, i papà e i parenti che, come me, piangono la perdita di un proprio caro in quel tratto di strada». La Provincia, competente sulla strada Pedemontana, ha subito girato la proposta sindaco di Traversetolo Alberto Pazzoni, che l'ha portata in giunta, dove è stata approvata. E così giovedì 3 settembre, alle 10, una cerimonia ufficializzerà l'intitolazione di quella rotatoria alle vittime della strada.
«Abbiamo ritenuto giusto accogliere quella proposta - spiega Bernazzoli - perché anche con l’intitolazione vi sia un monito in modo che tutti siano consapevoli che la strada è sì uno strumento straordinario di libertà e di movimento, ma anche un pericolo. Con questo gesto intendiamo facilitare quella cultura della sicurezza che è la più importante leva per evitare che si ripetano tragedie e drammi come quelli che abbiamo visto».
«La rotatoria - aggiunge il sindaco Pazzoni - ha un valore non solo in termini di sicurezza e di riduzione della velocità, ma anche perché, con questa intitolazione, diventa un luogo di ricordo per chi non c'è più e un monito per tutti quelli che sulla strada transitano. Questo ci stimola anche, in nome di quelli che sono morti, a intensificare l'opera di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, soprattutto a scuola». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuseppe

    28 Agosto @ 17.14

    Sono un lettore/cittadino di Langhirano e posso testimoniare che quella rotonda era necessaria da parecchi anni e come al solito si aspetta sempre che muoiano un bel po' di persone prima di prendere atto e decidersi a fare qualcosa! i miei complimenti vanno all'attuale Sindaco di Traversetolo di cui ho sentito parlare bene! saluti, G.Distante.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti