23°

32°

Provincia-Emilia

Sant'Andrea, rubata la raccolta delle offerte

Sant'Andrea, rubata la raccolta delle offerte
Ricevi gratis le news
0

 Chiara De Carli

«Che paese è quello dove la gente va a rubare in chiesa?». E’ questa la domanda che si ponevano ieri mattina i parrocchiani di Sant'Andrea dopo che si era sparsa la notizia del furto avvenuto nella piccola pieve della frazione torrilese. Ad accorgersi dell’accaduto una delle signore che, a turno, vanno a fare le pulizie e ad accertarsi dello stato di salute dell’anziano parroco, don Domenico Leporati, ormai ultraottantenne. 
Nello spostare il tavolino sul quale era appoggiata la cassetta contenente le donazioni dei parrocchiani, la donna si è accorta che la stessa era stata manomessa. Intuendo immediatamente cosa fosse accaduto, è corsa ad avvisare il parroco convincendolo a chiamare i carabinieri per sporgere denuncia. «Il furto dev'essere avvenuto lunedì o martedì perchè domenica era senza dubbio tutto a posto - spiega la signora che ha scoperto il fatto -. La scatola utilizzata per la raccolta delle offerte senza dubbio non era molto solida ma nessuno pensava che qualcuno si sarebbe spinto tanto in basso da andare a rubare in Chiesa». Il sospetto è che l’autore del fatto sia un residente della zona perchè pochi sapevano che, in questo periodo, i parrocchiani erano impegnati in una raccolta speciale di fondi che sarebbero poi stati destinati all’acquisto di una porta blindata per la canonica. Il ladro ha quindi portato via un bottino di circa cinquecento euro, frutto della somma ricavata da una festa organizzata dai residenti ad agosto e dalle offerte domenicali. Comprensibilmente sconsolato il parroco, colpito più dal gesto che dal danno economico. «I soldi erano custoditi in Chiesa - ha commentato don Domenico - e quando non ci sono resta sempre tutto chiuso. Il ladro deve aver approfittato di un momento in cui sono andato nell’orto per entrare e prendere quello che gli interessava». L’anziano curato, che gestisce anche la parrocchia di San Siro, è sempre più amareggiato per il degrado in cui stanno cadendo le frazioni. «Qua sull'argine c'è sempre un gran via vai di gente, di giorno e di notte. Nessuno li vede perchè non c'è illuminazione nè controllo. I ragazzi vengono qua, rubano le mele, le noci, fanno quello che vogliono e non chiedono nemmeno più il permesso perchè considerano tutto come se fosse di loro proprietà. Non c'è più rispetto per le persone e, non essendo più bambini piccoli, temo non ci sarà la possibilità di raddrizzarli. Negli ultimi tempi ho notato un forte peggioramento della situazione e tutti fanno finta di non vedere». 
Un pensiero che fa male e che si riflette in un lampo di tristezza negli occhi del prete ma che l’affetto dei parrocchiani cercherà di far passare, magari organizzando altre feste per avere, finalmente, la porta blindata che, oggi come mai prima, sembra essere assolutamente necessaria. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti