Provincia-Emilia

La polenta «regina» a Cella

La polenta «regina» a Cella
Ricevi gratis le news
1

 Anche a guardarla bene, non li dimostra. La sagra della polenta di Cella, che da ieri è tornata ad animare la collina nocetana, ha compiuto 41 anni. Ma non sente davvero l’usura del tempo. 

Il segreto del successo? Racchiuso nella semplicità dell’evento. Non per niente tornano alla mente le adunate di un tempo sull'aia, patrimonio della cultura contadina che, nella frazione, mostra ancora solide radici. Sarà per il silenzio e la natura, sarà per la brezza che si respira quando in città il caldo è opprimente, ma la polenta di Cella ne ha fatta di strada e resiste nel tempo. Lo sanno bene i numerosi affezionati, che ritornano puntuali. 
Prima edizione Qualcuno addirittura è presente dalla prima edizione del '69, quando gli sbigottiti inventori finirono per mettere a tavola 400 ospiti. Un obiettivo insperato per quei tempi, poca cosa se confrontato con il plotone di avventori degli ultimi anni, oscillante tra i 10 mila e i 13 mila, variabile soprattutto a causa delle condizioni del tempo. 
Un ottimo risultato è stata ottenuto anche nel 2008, con 2800 persone in media per ogni serata, fortunatamente, in quell'occasione, il tempo fu clemente. Una punta ancora più alta fu toccata nella serata finale, in cui gli organizzatori della Pro loco, anziché le candeline della torta di compleanno, hanno acceso spettacolari fuochi d’artificio. 
Per la 41ª edizione della festa le persone mobilitate sono circa 120: tutti componenti della Pro Cella, che da anni organizza la sagra. Nessun lavorante a pagamento, soltanto volontari, mossi dal desiderio di ritrovarsi e soprattutto di essere utili al paese. Quasi tutti ci sono nati, alcuni sono presenti per... simpatia nei confronti di quel bel posticino e della sua gente. Occorre infatti ricordare che gli incassi delle quattro serate di sagra escono dalle casse della Pro loco solo in vista di miglioramenti e nuove strutture per il paese, che in questi anni si è trasformato, modernizzato e abbellito. Tutto grazie... alla polenta.
Anche una lotteria Ancora una volta la sagra di Cella, che riapre stasera alle 19, propone la tradizione con l’aggiunta di qualche novità. Per la tradizione: polenta variamente condita e altri piatti campagnoli, musica e ballo, pesca di beneficenza. Le novità dell'edizione di quest’anno: per quanto riguarda il menu, l’inserimento tra i salumi della spalla cruda di maiale nero, per le iniziative collaterali la degustazione e la vendita di Parmigiano Reggiano, salumi e farina macinata a pietra. E, infine, c'è la lotteria della sagra con cinque importanti premi: un aspirapolvere, una scopa elettrica, un prosciutto, coppe e salami. 
Per raggiungere Cella si percorre la provinciale per Medesano, si superano Noceto e la località La Rampa arrivando al bivio della Cornaccina. Lì si svolta a destra. Una bella strada tra il verde porta diritto alla sagra della polenta.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ramona

    12 Settembre @ 14.02

    salve ,,,volevamo sapere i numeri estratti della lotteria perche siamo usciti dalla sagra prima dell estrazione ?dove si possono trovare ?ci hanno detto di guardare sulla gazzetta ma non abbiamo trovato niente .....grazie ramona .e complimenti a tutti ...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

PIENA

Enza in piena: evacuazioni in corso a Casaltone e Lentigione Foto

emergenza

La Parma esonda a Colorno: acqua nel cortile della Reggia. Evacuata la piazza Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

emergenza

Lentigione finisce sott'acqua: evacuazioni in corso Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

SEMBRA IERI

Una "pennellata" di teatro con Maurizio Schiaretti (1993)

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

VAPRIO D'ADDA

Sparò e uccise il ladro: "Legittima difesa". Caso archiviato

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS