Provincia-Emilia

Truffatori «di professione»: fallisce il colpo a San Secondo

0

 Paolo Panni

Hanno scelto San Secondo per compiere la loro ennesima truffa. Ma nel centro della Bassa, anzichè terreno fertile hanno trovato persone che non si sono fatte raggirare e hanno così finito per aggiungere, al loro «curriculum» non certo invidiabile, nuovi guai con la giustizia. 
Protagonisti della vicenda, due pregiudicati della provincia di Taranto, entrambi 40enni, specializzati nel mettere a segno truffe un po' in tutta Italia e, ora, anche nel Parmense. 
I due sono arrivati a San Secondo paventando un chiaro interesse verso l’acquisto di una struttura ricettiva del territorio, nella quale per altro hanno soggiornato per un mese, senza saldare un solo centesimo del conto che dovevano pagare. 
Durante la loro permanenza hanno anche organizzato feste e ritrovi con amici e conoscenti fingendo di vivere nell’oro. 
Ma quando il titolare della struttura ricettiva li ha messi alle strette affinché pagassero il conto, si sono allontanati con la scusa di voler andare a prelevare i soldi al bancomat e, invece, sono spariti nel nulla. 
Nel corso della loro permanenza, fingendo interesse verso l’acquisto del locale, hanno cercato di truffare i proprietari dello stesso tentando di far sot-
toscrivere loro documenti fideiussori coi quali avrebbero dovuto garantire un prestito, per poi essere successivamente saldati. 
I proprietari del locale hanno tutt'altro che «abboccato» e si sono rifiutati di firmare i documenti, chiedendo anzi il pagamento immediato del conto relativo al loro soggiorno nella Bassa. 
Come sempre accade in questi casi, la banca chiedeva ai due uomini garanzie per concedere il prestito ed entrambi hanno chiesto ai proprietari della struttura ricettiva di garantire per loro il finanziamento sostenendo che, una volta ottenuto il denaro, si sarebbero impegnati a rilevare l’attività. I rischi, come si può immaginare, per la proprietà erano enormi. Intuito che la cosa era poco chiara, gli stessi proprietari si sono rivolti ai carabinieri della stazione di San Secondo, comandati dal maresciallo Antonio Iannucci. 
I militari hanno immediatamente effettuato tutta una serie di precisi accertamenti ed è emerso che i due individui in questione, che si erano già dati «alla macchia» sono truffatori professionisti con tutta una lunga serie di precedenti che spaziano dai reati contro il patrimonio e contro la persona alla ricettazione, dal traffico di stupefacenti per arrivare addirittura all’associazione a delinquere. I due sono stati denunciati per insolvenza fraudolenta e tentata truffa: reato portato avanti in modo continuato e in concorso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti