19°

Provincia-Emilia

Droga dall'Africa all'Europa: sgominata banda in azione fra Reggio e Parma

6

I corrieri partivano dall'Africa imbottiti di ovuli di coca ed eroina. Con un chilo di droga in corpo raggiungevano la Spagna, l'Olanda e poi l'Emilia-Romagna: Reggio era la base operativa, anche se la banda considerava la città ormai “poco sicura” e spesso si incontravano nelle stazioni ferroviarie delle città vicine. Parma e Bologna erano alcune delle principali città di sbocco della droga. Da tempo i carabinieri tenevano d'occhio la banda nei suoi spostamenti in Italia.
Questo articolato traffico internazionale di stupefacenti era gestito da una banda di nigeriani. Ma i carabinieri l'hanno sgominata: all'alba sono stati eseguiti i primi mandati di arresto (emessi dalla Direzione distrettuale antimafia di Bologna) per 9 nigeriani, due dei quali residenti a Parma. Altri 10 sono ricercati anche dalla polizia spagnola. Sequestrati anche 4 chili di droga.

L'operazione Voodoo nasce da due anni di indagini ed è stata illustrata questa mattina dai carabinieri di Reggio Emilia. Il nome nasce dal fatto che i corrieri della droga - uomini e donne - venivano assoggettati a riti voodoo, durante i quali giuravano di non rivelare mai i nomi dei trafficanti-padroni.
Fra i 9 africani già finiti in manette ci sono Owobu William Eigbiremonlen, 45enne e il 33enne Ozieobe Eigbiremolen: entrambi vivono a Parma e sono già detenuti a Bologna per altri procedimenti giudiziari. Sono finiti in manette anche un ghanese  26enne e altri 6 nigeriani fra i 28 e i 40 anni: alcuni abitano a Reggio, uno a Terni, altri due sono senza fissa dimora. Dell'organizzazione facevano parte 10 africani, alcuni dei quali clandestini, ricercati (come gli altri) con le accuse di traffico internazionale di stupefacenti. Fra loro c'è John Ugbaja, 34enne ricercato in Spagna: era il referente del sodalizio criminale per il Paese iberico.

Denunciati anche 15 nigeriani fra i 21 e i 48 anni, residenti a Parma e Reggio, Roma e Brescia: si tratta di fiancheggiatori con un ruolo marginale. Al termine delle indagini è stato denunciato anche un modenese residente a Correggio.

Le indagini hanno rivelato che le ingenti partite di droga giungevano a Reggio Emilia, per poi essere smistate a varie città, grazie proprio ai corrieri reclutati in Nigeria. I portatori di ovuli arrivavano a Malpensa con voli da Spagna e Olanda oppure via terra dalla Francia. In alcuni casi i corrieri raggiungevano la Spagna attraversando il Nordafrica, con viaggi estenuanti e rischiosissimi. In un caso, addirittura, alcuni corrieri dell’organizzazione sono stai rapiti, come è stato possibile accertare grazie alle attività di intercettazione da una banda di predoni in Mauritania, la quale richiese un riscatto all’organizzazione dei trafficanti nigeriani, ed arrivò al punto di uccidere alcuni dei sequestrati, sebbene il riscatto fosse stato pagato.
Appena giunti in Italia i corrieri ovulatori venivano “presi in consegna” dagli adepti dell’organizzazione che li conducevano a Reggio. Cocaina ed eroina venivano preparate per i “mercati” dell’Emilia Romagna (Parma e Bologna in primis), Lombardia (soprattutto Brescia) Piemonte (Torino) ma anche Umbria (Terni) e Marche (Ancona).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • parmense doc

    17 Settembre @ 20.56

    Si Mauro voi li amate..come si spiega che ogni volta che il governo cerca norme più dure per le espulsioni ( di questi nigeriani o altri) VOI PROTESTATE? CHI è che contesta il reato di immigrazione clandestina? chi è che vuole al cittadinanza subito per questa gente? VOI...chi è che contro le espulsioni e i CPT che le agevolano? VOI

    Rispondi

  • mauro

    17 Settembre @ 20.35

    tra l'altro il klukluxiano stavolta ha proprio preso il classico granchio. I compagni si fanno di ero,casomai, questi portavano coca. che gira in tutt'altri ambienti.

    Rispondi

  • Roberto Canali

    17 Settembre @ 20.08

    "...perchè quelli di destra non pippano? Giusto storia recente: il pusher Tarantini è forse di sinistra o negro? e non pippavano o si facevano negli anni 70 e 80 quando l'immigrazione non c'era?

    Rispondi

  • mauro

    17 Settembre @ 19.50

    informati meglio klukluxiano. In home page di questo sito ci sono fatti in cui sono coinvolti persone non proprio immigrate. detti questo e' bene ripeterlo, anche se un po noioso, che nessuno difende questi signori nigeriani, gli antirazzisti non sono a favore, ma come dice la parola contro, i nigeriani trafficanti di droga e i razzisti.

    Rispondi

  • the clansman

    17 Settembre @ 16.59

    vediamo che parla di razzismo ect..ma SVEGLIATEVI ci sono sempre loro sulla cronaca nera...tanto sono semrpe difesi dai COMPAGNI che evidentemente si riforniscono di droga da questa gentaglia

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

Parma

Grave un pedone investito alla Crocetta

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

2commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

1commento

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

TREVISO

19enne uccide la ex: era incinta di sei mesi

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano