Provincia-Emilia

L'ampliamento del Parco fa discutere i cornigliesi

L'ampliamento del Parco fa discutere i cornigliesi
0

di Alex Botti
Nella sala dell’albergo Ghirardini di Bosco di Corniglio si è riunita la prima assemblea pubblica organizzata dall’amministrazione comunale per discutere sulla proposta di legge di ampliamento del Parco regionale dei Cento Laghi.
È stata un’assemblea molto vivace, a tratti eccessivamente accesa, dove spesso l’argomento principale della serata è stato l’innesco di scontri personali, che hanno distolto per più di una volta l’attenzione dei presenti dal dibattito dell’incontro. Erano presenti numerosi cittadini, rappresentati di minoranza e maggioranza del Consiglio comunale, e responsabili dell’ente parco.
L'incontro è stato introdotto dal sindaco di Corniglio Massimo De Matteis e dal presidente del Parco regionale Agostino Maggiali.
E' seguita una presentazione del progetto ad opera del direttore del parco regionale Marco Rossi.  Un'esauriente spiegazione della storia del parco, avviata circa 12 anni fa, con brevi approfondimenti sulle opere che grazie alla presenza di questo ente è stato possibile fare, e tutti gli interventi in progetto che verranno eseguiti se l’ente continuerà ad esistere.
La presentazione è stata l’occasione per chiarire infondati «luoghi comuni» che danneggiano l’immagine del parco. Come sottolinea il direttore Marco Rossi: «Un parco regionale non è detto che diventi un parco nazionale, sono necessarie determinate caratteristiche che una zona può non avere, e comunque non esiste nessun automatismo che comporti questo. Inoltre - aggiunge - non è vero che l’ampliamento del parco porterebbe a un'imposizione di nuovi vincoli e regole. Un parco è costituito da due zone principali: il parco vero e proprio e il preparco o area contigua, che è il territorio che lo circonda. Regole rigide vigono solo nella zona di parco propriamente detto, che verrebbe istituito solo sul massiccio del Monte Caio, riguardando quindi solo l’8% del territorio cornigliese».
Terminata la presentazione ha aperto il dibattito il vicesindaco Tito Cattani, che con un discorso preciso e dettagliato ha motivato la sua forte contrarietà al progetto, ritenendolo «un'aggiuntiva imposizione di vincoli che impedirebbe il possibile sviluppo di queste terre». A questo intervento ne sono seguiti alcuni dei presenti. Numerose sono state le critiche alle opere e agli interventi eseguiti ad opera dell’ente parco, soprattutto nella zona Lagdei e Lagoni.
 Pronta è stata la risposta del capogruppo di minoranza Claudio Del Monte: «I lavori fatti sicuramente non saranno stati fatti alla perfezione, probabilmente si potevano fare meglio, ma però sono stati fatti. Bisogna chiedersi, se non ci fosse stato il parco questi lavori chi li avrebbe fatti e come sarebbe ora la situazione? E soprattutto, sarebbero stati fatti?».
Una critica rilevante, sollevata da Italo Pizzati, che ha trovato tutti d’accordo, anche se ognuno in misura diversa, è stata quella relativa al come e perché si è arrivati a questa situazione. «In questi anni è mancata in assoluto l’informazione dei cittadini su cosa si stava decidendo e facendo e la loro partecipazione nelle decisioni».
 Dopo la serie di incontri con la popolazione l’amministrazione comunale sarà chiamata a decidere in merito alla proposta di legge sull'ampliamento del parco regionale in consiglio comunale, che con buone probabilità si riunirà il 29 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video