-1°

14°

Provincia-Emilia

Tizzano, l'Avis e la scuola insieme per una lezione di solidarietà

Tizzano, l'Avis e la scuola insieme per una lezione di solidarietà
0

di  Beatrice Minozzi

 «Abbiamo il futuro nel sangue». E’ questo lo slogan del progetto rivolto agli alunni delle scuole elementari e medie di Tizzano e Lagrimone e presentato dalle sezioni Avis dei due paesi  in nei giorni scorsi  alla scuola elementare del capoluogo. 
L’iniziativa si pone all’interno di un percorso di collaborazione che le sezioni, con il sostegno dell’Amministrazione comunale, hanno intrapreso da alcuni mesi e che ha portato già diversi momenti di incontro, quali la «Pizza con i futuri donatori» e il «Concerto delle Anime Salve», che hanno riscosso grande successo nei mesi estivi. 
Il progetto «Abbiamo il futuro nel sangue» si pone l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni delle scuole elementari e medie del tizzanese, avvicinandoli alla conoscenza della donazione del sangue e del dono in generale. La direzione del plesso di Corniglio, responsabile delle scuole di Tizzano e Lagrimone, nella figura del preside Marco Pioli e di tutto il corpo docente, ha da subito avvallato con entusiasmo l’iniziativa e ha garantito la massima collaborazione. 
Il progetto è composto da diverse iniziative. Innanzitutto ogni alunno riceverà un kit Avis composto da una sacca con il logo dell’iniziativa (una simpatica gocciolina di sangue) e una scatola di matite marchiate Avis, offerta dall’Avis provinciale, il tutto accompagnato da materiale informativo sulla donazione e sull'Avis in generale. Le scuole di Tizzano e Lagrimone riceveranno inoltre materiale di cancelleria, per ovviare alle difficoltà di budget ormai croniche in cui versano. 
I bambini saranno poi coinvolti nell’elaborazione di un tema o di un disegno sull'attività dell’Avis e sulla donazione, con premiazione finale del migliore elaborato. Lo scopo dell’iniziativa è duplice. Innanzitutto presentare l’Avis a potenziali futuri donatori, rendendo familiare e naturale il gesto del dono e, in seconda battuta, ricordare alle famiglie l’importanza di un gesto vitale e quindi raccogliere nuovi aspiranti donatori. 
«Dobbiamo cercare di avvicinare anche i più piccoli alla donazione, utilizzando messaggi soft e divertenti - concordano Alberto Calugi, presidente della sezione Avis di Tizzano e Giorgio Zanni, presidente della sezione di Lagrimone -, e per questo chiediamo aiuto alla scuola e agli insegnanti». «Stiamo cercando di creare un rapporto con dei potenziali donatori - spiega Riccardo Bertoli, responsabile del settore scuola dell’Avis provinciale -, inserendo il nostro progetto nel piano formativo scolastico. Il nostro fine è costruire una società che vada a rapportarsi con i bisogni degli altri, e donare è un tassello fondamentale per raggiungere questo scopo». 
«Come molti, anch’io sono preoccupata del divario che tende a vedere sempre più lontani il mondo della scuola e quello della vita sociale - afferma Serena Brandini, assessore comunale alla scuola  -. E’ fondamentale che la scuola promuova forme di cittadinanza attiva, come è altrettanto importante che le realtà del volontariato permettano anche ai più piccoli di conoscere le pratiche della solidarietà e di parteciparvi attivamente. Vorrei sottolineare che alcuni servizi essenziali continuano ad essere presenti sul nostro territorio proprio grazie al lavoro quotidiano dei volontari». La totale disponibilità nei confronti dell’Avis e del mondo del volontariato è stata confermata anche dall’assessore al welfare comunale, Matteo Manici, che conclude: «Faremo di tutto per convincere i ragazzi a donare». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia