12°

23°

Provincia-Emilia

Giancarlo tradito dal suo amore per la natura

Giancarlo tradito dal suo amore per la natura
Ricevi gratis le news
0

 Nessuno sapeva che Giancarlo Relitti fosse allergico alle punture delle vespe. Nemmeno i suoi familiari. Anche perchè era già capitato che fosse stato punto più volte da api o vespe, ma non gli era mai successo nulla, che lasciasse presagire un così drammatico epilogo. 

Svolgendo il lavoro del giardiniere non era poi così difficile incappare in qualche vespa. Ma mai nessun sintomo che lasciasse pensare a un’allergia. Adesso solo l’autopsia, alla quale verrà sottoposto in questi giorni, nel reparto di Anatomia patologica all’ospedale di Parma, stabilirà le cause precise del decesso. E solo dopo gli esiti dell'esame autoptico, verrà concessa l'autorizzazione per le esequie. Solo ieri i suoi familiari, la sorella Nadia e il cognato Ennio, hanno potuto rivedere Giancarlo.
E ieri, non solo in comune, dove lavorava come giardiniere, ma in tutta la città, la sua improvvisa scomparsa ha rattristato colleghi e amici. Da anni lavorava alle dipendenze del comune di Salso, prima come netturbino e adesso in qualità di giardiniere. Ieri i suoi colleghi giardinieri, increduli per l'improvvisa scomparsa di Relitti, sono andati a fare visita alla famiglia, portando la loro solidarietà. « Era un uomo buono, cordiale e attaccato al lavoro - hanno ricordato alcuni amici - e lui, Giancarlo, era amico di tutti. Amava molto la compagnia ed era impossibile non volergli bene. Perchè, lui, col suo carattere cordiale e aperto, era un tessitore di amicizie».
Giancarlo Relitti, dopo avere terminato il suo turno di lavoro in comune, nel primo pomeriggio di mercoledì, aveva preso la sua macchina e aveva raggiunto Costa Guarda, per svolgere alcuni lavoretti, per un amico. Mentre stava armeggiando intorno al ceppo di un gelso, vicino a una maestà, lungo la strada, è stato assalito da uno sciame di calabroni, che erano annidati nel tronco. E i temibili insetti lo hanno punto in più parti del corpo, anche alla testa e al collo. Come hanno riferito alcuni testimoni, il giardiniere è riuscito ad alzarsi e a correre a cercare aiuto. «Ma sei allergico? » gli ha chiesto un giovane che era lì vicino. E lui avrebbe avuto solo il tempo di rispondergli «No, no». Poi si è accasciato a terra e quando sono arrivati i soccorritori, nonostante i disperati tentativi di rianimarlo, non c'è stato più nulla da fare. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...