11°

29°

Provincia-Emilia

La strada della distensione per i musei dell'Aranciaia

La strada della distensione per i musei dell'Aranciaia
0
di Cristian Calestani
L’intento è quello di «evitare sterili polemiche» e «trovarsi attorno ad un tavolo per studiare soluzioni realistiche che coinvolgano più soggetti». Hanno scelto la strada della distensione  i curatori dei musei dell’Aranciaia - Franco Piccoli, Gianfranco Montagna e Luigi Simeone - nel rispondere all’Amministrazione comunale di Colorno che, dopo la loro proposta di creare una Fondazione per rilanciare l’Aranciaia, aveva replicato addossando pesanti responsabilità ai tre curatori in merito allo «stato vegetativo» dei musei. 
«Abbiamo letto con viva sorpresa la replica dell’Amministrazione - hanno spiegato Piccoli, Montagna e Simeone - non volevamo sollevare alcuna polemica, probabilmente non ci siamo spiegati bene. L’intento è quello di unire le forze, non dividere gli animi attribuendo colpe». 
I tre curatori hanno poi analizzato la situazione: «Ci sono settori, come la cultura, in cui anche un buon manager incontra difficoltà nel reperire risorse. La cultura, del resto, non gode dello stesso ritorno di immagine di altre manifestazioni, ad esempio sportive. Non è un caso che molte espressioni culturali per sopravvivere necessitino dell’aiuto statale in forma diretta oppure per mezzo di Fondazioni che coinvolgono più soggetti. A Parma ci sono diverse dimostrazioni di ciò e del resto sembra che anche la società che gestisce in convenzione la Reggia di Colorno percepisca significativi contributi per l’organizzazione delle visite». «Saremmo lieti di collaborare con l’attuale Amministrazione - hanno aggiunto - per individuare una mission per il museo e per trovare nuove strategie di finanziamento. Siamo consapevoli che il Comune, per le diverse priorità di intervento nel paese, non può affrontare da solo questo rinnovamento, ma un autorevole ente capofila può però agevolare i contatti favorendo l’apertura di nuove strade». 
Nella loro replica i curatori  si sono comunque tolti alcuni sassolini dalle scarpe ricordando come negli anni «tutti i soci della Pro loco, sicuramente con dei limiti, si siano spesi per realizzare mostre e pubblicazioni a costo zero per la comunità, spesso sostenendo sacrifici e mettendo mano al proprio portafoglio». Oppure come «negli anni '90 grazie all’organizzazione del mercatino dell’antiquariato si sia riusciti a ristrutturare il piano terra dell’Aranciaia investendo circa 150 milioni di vecchie lire, con evidenti vantaggi anche per il Comune». Infine le ultime precisazioni in risposta all’Amministrazione comunale: «Non tutti gli oggetti dei musei sono di proprietà della Pro loco, sono presenti diverse collezioni private concesse a titolo di prestito e, inoltre, non è vero che gli oggetti sono di scarso valore commerciale: per rendersene conto basta navigare in internet sui siti d’aste».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Furti all'Esselunga

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

7commenti

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

5commenti

gazzareporter

Boccone avvelenato? Allarme in Cittadella Le foto

L'INIZIATIVA

Parma città creativa dell'Unesco: nasce la Fondazione

L'organismo è aperto. Per ora ne fanno parte Comune, Fiere, Upi, Cciaa e Università

tardini

Al via la prevendita per Parma-Lucchese

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

4commenti

Elezioni 2017

Cattabiani denuncia un attacco hacker al suo sito e parla di atti intimidatori

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

1commento

WEEKEND

Cantine aperte, moto, maschere: 5 eventi da non perdere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima