-3°

Provincia-Emilia

La strada della distensione per i musei dell'Aranciaia

La strada della distensione per i musei dell'Aranciaia
0
di Cristian Calestani
L’intento è quello di «evitare sterili polemiche» e «trovarsi attorno ad un tavolo per studiare soluzioni realistiche che coinvolgano più soggetti». Hanno scelto la strada della distensione  i curatori dei musei dell’Aranciaia - Franco Piccoli, Gianfranco Montagna e Luigi Simeone - nel rispondere all’Amministrazione comunale di Colorno che, dopo la loro proposta di creare una Fondazione per rilanciare l’Aranciaia, aveva replicato addossando pesanti responsabilità ai tre curatori in merito allo «stato vegetativo» dei musei. 
«Abbiamo letto con viva sorpresa la replica dell’Amministrazione - hanno spiegato Piccoli, Montagna e Simeone - non volevamo sollevare alcuna polemica, probabilmente non ci siamo spiegati bene. L’intento è quello di unire le forze, non dividere gli animi attribuendo colpe». 
I tre curatori hanno poi analizzato la situazione: «Ci sono settori, come la cultura, in cui anche un buon manager incontra difficoltà nel reperire risorse. La cultura, del resto, non gode dello stesso ritorno di immagine di altre manifestazioni, ad esempio sportive. Non è un caso che molte espressioni culturali per sopravvivere necessitino dell’aiuto statale in forma diretta oppure per mezzo di Fondazioni che coinvolgono più soggetti. A Parma ci sono diverse dimostrazioni di ciò e del resto sembra che anche la società che gestisce in convenzione la Reggia di Colorno percepisca significativi contributi per l’organizzazione delle visite». «Saremmo lieti di collaborare con l’attuale Amministrazione - hanno aggiunto - per individuare una mission per il museo e per trovare nuove strategie di finanziamento. Siamo consapevoli che il Comune, per le diverse priorità di intervento nel paese, non può affrontare da solo questo rinnovamento, ma un autorevole ente capofila può però agevolare i contatti favorendo l’apertura di nuove strade». 
Nella loro replica i curatori  si sono comunque tolti alcuni sassolini dalle scarpe ricordando come negli anni «tutti i soci della Pro loco, sicuramente con dei limiti, si siano spesi per realizzare mostre e pubblicazioni a costo zero per la comunità, spesso sostenendo sacrifici e mettendo mano al proprio portafoglio». Oppure come «negli anni '90 grazie all’organizzazione del mercatino dell’antiquariato si sia riusciti a ristrutturare il piano terra dell’Aranciaia investendo circa 150 milioni di vecchie lire, con evidenti vantaggi anche per il Comune». Infine le ultime precisazioni in risposta all’Amministrazione comunale: «Non tutti gli oggetti dei musei sono di proprietà della Pro loco, sono presenti diverse collezioni private concesse a titolo di prestito e, inoltre, non è vero che gli oggetti sono di scarso valore commerciale: per rendersene conto basta navigare in internet sui siti d’aste».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

E' morto il musicista Greg Lake

Greg Lake

MUSICA

Addio al grande Greg Lake, la voce di Elp e King Crimson

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Abusava della nipote e della cugina, due bambine: condannato a sei anni e sei mesi

Torrile

Abusava della cuginetta di 9 anni e della nipote di 13: condannato

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate: tutti gli appuntamenti

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

3commenti

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

3commenti

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

tg parma

Risorse alle province, allarme dopo il no alla riforma e la finanziaria

gazzareporter

Sacchi della spazzatura in piazzale Santa Rita Fotogallery

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

4commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

roma

Trovato il corpo della studentessa scomparsa: investita mentre inseguiva i ladri

1commento

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

SOCIETA'

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

SERIE A

Roma, accolto il ricorso: tolta la qualifica a Strootman

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

in pillole

Ford Kuga:
il facelift