13°

31°

Provincia-Emilia

E' morto il motociclista finito contro un trattore

E' morto il motociclista finito contro un trattore
12

Non ce l'ha fatta Franco Nostrini, il centauro 51enne che sabato, intorno alle 18, è rimasto coinvolto in un pauroso incidente a San Giuliano di Castelvetro Piacentino.  L'uomo, di professione camionista, è morto nella notte nel reparto di Rianimazione del Maggiore di Parma. Nostrini era in sella alla sua Honda Cbr600 sulla provinciale dei "Due Ponti" quando, per cause ancora da chiarire, è  andato a schiantarsi contro un trattore che si stava immettendo in un fondo agricolo. Sul posto erano subito intervenuti i sanitari del 118 che avevano trasportato l'uomo all'ospedale con l'elisoccorso e per i rilievi di legge, i carabinieri delle stazioni di Villanova e Monticelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco

    06 Ottobre @ 14.05

    La moto si può comprare tranquillamente ma bisogna usare attenzione e prudenza specie nelle strade di campagna infestate da villici o coppie di anziani sulle fiat uno, moderare la velocità e si allunga la vita e sopratutto non dobbiamo sempre sentirci tutti come dei valentino rossi, la strada è strada e la pista è pista!!!!!!

    Rispondi

  • Pavlik

    06 Ottobre @ 13.52

    Tranquillo Oktober, la mia non era indirizzata a nessun in particolare, tantomeno a te. Però leggo spesso, tra le righe, nelle lettere, nei discorsi, questa negatività nei confronti delle "due ruote". Credo che in fondo sia invidia.... Mi ricordo un episodio, anni fa, all' elba. Io ero in moto, alle 18, fila kilometrica di macchine. La strada non era larghissima, ma in moto riuscivo a districarmi, sorpassando la fila. So che in teoria dovrei rimanere incolonnato come una macchina, anche se mi sembra una pretesa assurda, e quindi sorpasso, con cautela, a velocità ridotta, ma sorpasso. Nel caos ho sorpassato anche sulla destra. Preciso che le auto erano ferme. Ad un certo punto la colonna si è mossa di qualche metro. Ebbene la macchina che stavo passando a destra mi ha stretto, cercando di farmi finire nel fossato a bordo strada. Ho messo le ruote sull' erba e sono passato indenne. Avevo anche la mia ragazza sul sedile del passeggero..... Insomma.... Il tutto per dire due cose: uno, il cds che abbiamo è veramente una burla: limiti a 30 all'ora !? Le moto incolonnate al semaforo? 150 euro di multa se superi il limite di 3 Km/h. Mah.... La seconda, c'è della gente in giro che è un pericolo per se e per gli altri. Io vado in moto da 20 anni, anche se con una pausa di 5 in mezzo. Per fortuna non ho mai fatto grandi incidenti, e spero di continuare così. Non penso ci sia un segreto particolare nel viaggiare in moto senza farsi male, ma sicuramente secono me esiste un metodo che aiuta. Pensare al peggio. Pensare che dietro la curva possa trovarsi un ostacolo immobile, pensare che da quell' incrocio potrebbe spuntare una macchina, che anche in pieno rettilineo possa attraversarti la strada un gatto. Insomma, non perchè sia un pessimista o un catastrofista, ma perchè so di trovarmi su un mezzo "diversamente abile" rispetto alle 4 ruote. Che sa darmi grandi soddisfazioni e sensazioni, ma che per questo mette in conto conseguenze più gravi in caso di incidente. E quindi, anche se magari non rispetto alla lettera i limiti ed il cds, creco di guidare con attenzione. Non spingo la mia moto a 250 all'ora solo perchè il motore me lo permette e perchè ho le gomme morbide. Il mio divertimento sono le curve, e fare a 70 Km/h una curva che in auto faresti a 50 o un altro motociclista fa ai 60 è una soddisfazione maggiore e meno rischiosa di sorpassare un auto in autostrada a 300 Km/h !!!

    Rispondi

  • oktober

    06 Ottobre @ 12.15

    Grazie Paolo. Mi è piaciuta tantissimo la tua risposta. Preciso che la mia risposta non voleva essere l'ennesima etichetta a tutti i motociclisti come dei forsennati, spericolati. Anzi. Il mio è un estremo tentativo di convincermi che in moto (generalmente) "si fa male chi va male". Mi sento ( e non scherzo) un motociclista dentro, anche se l'unica esperienza è finita con 8 anni di 50-ino e qualche giro in moto prestata da mio fratello. Alle volte vorrei salutare con una bella "V" anche se sono in macchina. Ora di anni ne ho 40. Sarei a posto per comprarla ma... caspita sembra che ogni volta che esci in moto devi accendere un lume in chiesa, sperando di tornare a casa da moglie e bambine. (Sigh)

    Rispondi

  • Pavlik

    06 Ottobre @ 10.53

    Beh, che la moto comporti dei rischi intrinsechi maggiori rispetto all' auto è un fatto assodato. Ma rimane per sempre uno strumento, come una pistola, come un coltello, una mazza da baseball. Dipende l'uso che se ne fa. Certo avere 180CV alla ruota è una questione delicata, ma questo non vuol dire doverli usare sempre tutti.....Il problema principale a mio avviso è la densità dei mezzi circolanti. Tanti... tantissimmi. Moto e scooter sono cresciuti in maniera esponenziale, per districarsi nel traffico. Spesso chi si mette al manubrio non ha esperienza sufficiente e quindi aumentano le probabilità che si possa far male. Poi ci sono anche gli incoscienti che fanno le curve col ginocchio per terra come fossero a Misano. Nel mezzo, e penso che siano la maggioranza, ci sono i motociclisti, per cui la moto è una passione, una filosofia, uno stile di vita. Persone che magari non hanno mai fatto un incidente, o perlomeno non grave. Che hanno sulle spalle centinaia di migliaia di Km e che per colpa di pochi vengono "etichettati" come pirati della strada. Peccato che in genere siano proprio i centauri a pagare in prima persona per i propri errori. Non ho elementi per esprimere la mia opinione su questo incidente in particolare, ma sicuramente bisognerebbe, prima di tutto, sgombrare la mente da pregiudizi e preconcetti e cercare di analizzare gli eventi con maggiore obiettività. E poi volevo dire a Gio che dice che non vengono prese iniziative per cercare di arginare il problema. Ma come... Hanno appena messo un nuovo autovelox in tangenziale che mi ha fatto la fotografia (almeno credo) perchè andavo a 100 all'ora (di tachimetro) in un tratto con il limite dei 90 !!!!! Ora sì che mi sento più sicuro... Anche se un po' più povero !!!! W L'ITALIA !!!

    Rispondi

  • oktober

    06 Ottobre @ 10.33

    Rispondo a Giampaolo:\r\n\r\nsto meditando se comprare la moto o no (sono un fortissimo appassionato sin da quando avevo 10 anni).\r\nPer tale motivo mi informo.\r\nBene, dai dati ISTAT sugli incidenti nel 2007 risulta che:\r\nTotale incidenti 230.000\r\nTotale veicoli coinvolti 437.000 (di cui 58.000 motocicli, 33.000 ciclomotori, 15.000 biciclette)\r\nMorti: 2700 automobilisti, 1250 motociclisti,380 ciclomotoristi, 350 ciclisti\r\nFeriti 198.000 automobilisti, 61.000 motociclisti,34.000 ciclomotoristi, 33.000 ciclisti\r\nLa cosa interessante è:\r\n- confrontando col numero di veicoli coinvolti, muori il 2,1% dei motociclisti(rispetto allo 0,95% degli automobilisti) e (udite udite), si ferisce il 103 % dei motociclisti (qualche passeggero c\'è) contro il 69% degli automobilisti.\r\n\r\nRagioniamoci sopra.\r\n

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza sulla Pietra di Bismantova: ferito 25enne di Parma

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

SEMBRA IERI

Sembra ieri: via Farini affollata di autobus (1998)

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

salso

Terme, via libera alla liquidazione

Autostrada

Incidente e traffico intenso: code in A1 e in A15 in serata

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover