incidenti

Auto fuori controllo distrugge una cancellata

Auto fuori controllo distrugge una cancellata
6

Poteva avere ben più drammatiche conseguenze un incidente avvenuto nella prima mattinata di ieri a Salso in via Parma che ha visto protagonista un’autovettura condotta da un giovane e che solo per un caso fortuito non ha coinvolto altri mezzi o persone.
Erano le 7,30 quando, per cause che sono ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri della compagnia di Salsomaggiore Terme giunti sul posto con una pattuglia, un’autovettura Renault Kangoo condotta da un giovane che viaggiava in direzione di Fidenza è finita fuori dalla carreggiata. Il fatto è avvenuto all’uscita da una curva: l'automobile ha sbandato finendo sul marciapiede che costeggia la carreggiata, travolgendo una cancellata ed alcuni contatori del gas ed abbattendo un lampione prima di terminare la sua corsa ferma al centro della carreggiata.
 M.L..... Articolo completo e altre notizie da Salsomaggiore sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    15 Febbraio @ 12.42

    Se proprio vogliamo fare i sapientoni un danno del genere lo si può fare a 20 km orari, se vediamo atentamente la foto si nota la ruggine (un metalmeccanico dovrebbe vederla subito) su tutta la parte saldata quindi si suppone che la cancellata non fosse poi così resistente, passiamo poi all'ipotesi di una lastra di ghiaccio, velocità di 20 km orari leggera pressione sul freno e la macchina aumenta la sua velocità.... A supporto di questo ha mai notato quando c'è neve o ghiaccio (la settimana scorsa) che alle rotonde molte auto prendono velocità appena toccano il freno anche se fannio i 10 km orari? Io stesso ricorso molti anni fa di aver toccato il freno per svoltare in via emilia est andando pianissimo in una strada a senso unico e molto stretta, bene al bordo della via emilia si era formata una piccola cunetta di ghiaccio che non si vedeva dall'auto, freno come quando uno si ferma e improvvisamente atteraverso la strada velocemente, la mia fortuna è stata che non venivano auto da via emilia est e che di fronte avevo un'altra strada in cui sono finito...

    Rispondi

  • filippo

    14 Febbraio @ 21.34

    Io il mio lavoro lo so fare bene. Voi giornalisti pare meno bene visto che l'Italia è SETTANTATREESIMA (73) nella classifica della libertà di stampa. Arriverà prima o poi un politico che toglierà i fondi all'editoria, allora vediamo chi ci sa stare sul mercato: io metalmeccanico o Lei articolista. Nel merito dell'articolo mi pare evidente l'eccessiva velocità del veicolo, la probabile causa (come accade nel 95% dei sinistri) peraltro...basterebbe documentarsi un po. Ah dimenticavo: "auto impazzite" "lastre di ghiaccio" "malori improvvisi" "guasti meccanici" "allucinazioni" fanno parte del 5% rimanente. Buona sera.

    Rispondi

    • Michele E

      15 Febbraio @ 10.08

      filippo, concordando con le ultime 2 righe che hai scritto ti ricordo che un'auto a velocità tanto alta da non tenere la curva si sarebbe sicuramente cappottata, anche più volte, non sarebbe rimbalzata in strada. Una volta che prendi contro al marciapiede con una ruota (basta distrarsi a guardare il cellulare nel momento sbagliato), l'avantreno non lo comandi più. I danni riportati dall'articolo li fai tranquillamente ai 50/h, se la macchina è pesante anche a meno.

      Rispondi

    • 15 Febbraio @ 07.38

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - 1) Vista la presunzione con cui giudica noi, forse è bene che anche i giudizi sul suo lavoro li lasci ad altri 2) Le classifiche sulla libertà di stampa e le cronache sugli incidenti stradali credo non ci azzecchino molto. Il primo è un problema vero e serio, la sua critica è ridicola 3) Sul mercato ci stiamo dal 1735, e tuttora abbiamo un indice di penetrazione sul territorio che è da record italiano: pensa che dipendiamo dai fondi sull'editoria...? 4) L'eccessiva velocità appare evidente a lei come a chiunque legga l'articolo. E nella mia riposta infatti cito innanzitutto l'errore umano come causa di incidenti. Che non esclude altre concause, come ben sanno anche le assocurazioni. 5) Quindi, il suo supponente commento non aggiunge nulla a ciò che abbiamo detto, ma che correttamente abbiamo condito con la necessità di ulteriori accertamenti per capire tutte le cause dell'incidente. 6) Torni a concentrarsi sulla sua attività: voglio credere che la sappia svolgere bene, e sono altrettanto sicuro che le sia più congeniale che le dissertazioni su altri mestieri. In cambio, mi impegno a non darle lezioni sull'uso di saldatrici o simili. Buona domenica

      Rispondi

  • filippo

    14 Febbraio @ 13.38

    Cause in corso di accertamento: ha scavalcato il marciapiedi, distrutto una cancellata, divelto alcuni contatori del gas, abbattuto un lampione e tornata in strada........ FATICATE MOLTO VOI GIORNALISTI A DIRE LA VERITA' OGNI TANTO?

    Rispondi

    • 14 Febbraio @ 13.46

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - 1) Prima di rivològerti a noi con questi toni dovresti imparare almeno due cose: come funziona un mestiere che non conosci e come è fatta l'educazione 2) Dire che le cause sono in corso di accertamento è correttissimo: in ogni incidente ci può essere un errore umano, ci può essere un guasto tecnico, ci può essere un fattore esterno (buca, lastra di ghiaccio, attraversamento improvviso di animali) o ci può essere un malore. Oppure ci possono essere più cose di queste messe insieme. Oppure (Ma parlo in generale) ci può essere una guida in stato di ebbrezza. Oppure la manovra di un altro mezzo (quanti incidenti sono causati da pirati?). Morale: tu pensa a far bene il tuo, di mestieri. E come ti ripeto, dai anche una ripassata alla tua educazione.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)