18°

incidenti

Auto fuori controllo distrugge una cancellata

Auto fuori controllo distrugge una cancellata
6

Poteva avere ben più drammatiche conseguenze un incidente avvenuto nella prima mattinata di ieri a Salso in via Parma che ha visto protagonista un’autovettura condotta da un giovane e che solo per un caso fortuito non ha coinvolto altri mezzi o persone.
Erano le 7,30 quando, per cause che sono ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri della compagnia di Salsomaggiore Terme giunti sul posto con una pattuglia, un’autovettura Renault Kangoo condotta da un giovane che viaggiava in direzione di Fidenza è finita fuori dalla carreggiata. Il fatto è avvenuto all’uscita da una curva: l'automobile ha sbandato finendo sul marciapiede che costeggia la carreggiata, travolgendo una cancellata ed alcuni contatori del gas ed abbattendo un lampione prima di terminare la sua corsa ferma al centro della carreggiata.
 M.L..... Articolo completo e altre notizie da Salsomaggiore sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    15 Febbraio @ 12.42

    Se proprio vogliamo fare i sapientoni un danno del genere lo si può fare a 20 km orari, se vediamo atentamente la foto si nota la ruggine (un metalmeccanico dovrebbe vederla subito) su tutta la parte saldata quindi si suppone che la cancellata non fosse poi così resistente, passiamo poi all'ipotesi di una lastra di ghiaccio, velocità di 20 km orari leggera pressione sul freno e la macchina aumenta la sua velocità.... A supporto di questo ha mai notato quando c'è neve o ghiaccio (la settimana scorsa) che alle rotonde molte auto prendono velocità appena toccano il freno anche se fannio i 10 km orari? Io stesso ricorso molti anni fa di aver toccato il freno per svoltare in via emilia est andando pianissimo in una strada a senso unico e molto stretta, bene al bordo della via emilia si era formata una piccola cunetta di ghiaccio che non si vedeva dall'auto, freno come quando uno si ferma e improvvisamente atteraverso la strada velocemente, la mia fortuna è stata che non venivano auto da via emilia est e che di fronte avevo un'altra strada in cui sono finito...

    Rispondi

  • filippo

    14 Febbraio @ 21.34

    Io il mio lavoro lo so fare bene. Voi giornalisti pare meno bene visto che l'Italia è SETTANTATREESIMA (73) nella classifica della libertà di stampa. Arriverà prima o poi un politico che toglierà i fondi all'editoria, allora vediamo chi ci sa stare sul mercato: io metalmeccanico o Lei articolista. Nel merito dell'articolo mi pare evidente l'eccessiva velocità del veicolo, la probabile causa (come accade nel 95% dei sinistri) peraltro...basterebbe documentarsi un po. Ah dimenticavo: "auto impazzite" "lastre di ghiaccio" "malori improvvisi" "guasti meccanici" "allucinazioni" fanno parte del 5% rimanente. Buona sera.

    Rispondi

    • Michele E

      15 Febbraio @ 10.08

      filippo, concordando con le ultime 2 righe che hai scritto ti ricordo che un'auto a velocità tanto alta da non tenere la curva si sarebbe sicuramente cappottata, anche più volte, non sarebbe rimbalzata in strada. Una volta che prendi contro al marciapiede con una ruota (basta distrarsi a guardare il cellulare nel momento sbagliato), l'avantreno non lo comandi più. I danni riportati dall'articolo li fai tranquillamente ai 50/h, se la macchina è pesante anche a meno.

      Rispondi

    • 15 Febbraio @ 07.38

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - 1) Vista la presunzione con cui giudica noi, forse è bene che anche i giudizi sul suo lavoro li lasci ad altri 2) Le classifiche sulla libertà di stampa e le cronache sugli incidenti stradali credo non ci azzecchino molto. Il primo è un problema vero e serio, la sua critica è ridicola 3) Sul mercato ci stiamo dal 1735, e tuttora abbiamo un indice di penetrazione sul territorio che è da record italiano: pensa che dipendiamo dai fondi sull'editoria...? 4) L'eccessiva velocità appare evidente a lei come a chiunque legga l'articolo. E nella mia riposta infatti cito innanzitutto l'errore umano come causa di incidenti. Che non esclude altre concause, come ben sanno anche le assocurazioni. 5) Quindi, il suo supponente commento non aggiunge nulla a ciò che abbiamo detto, ma che correttamente abbiamo condito con la necessità di ulteriori accertamenti per capire tutte le cause dell'incidente. 6) Torni a concentrarsi sulla sua attività: voglio credere che la sappia svolgere bene, e sono altrettanto sicuro che le sia più congeniale che le dissertazioni su altri mestieri. In cambio, mi impegno a non darle lezioni sull'uso di saldatrici o simili. Buona domenica

      Rispondi

  • filippo

    14 Febbraio @ 13.38

    Cause in corso di accertamento: ha scavalcato il marciapiedi, distrutto una cancellata, divelto alcuni contatori del gas, abbattuto un lampione e tornata in strada........ FATICATE MOLTO VOI GIORNALISTI A DIRE LA VERITA' OGNI TANTO?

    Rispondi

    • 14 Febbraio @ 13.46

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - 1) Prima di rivològerti a noi con questi toni dovresti imparare almeno due cose: come funziona un mestiere che non conosci e come è fatta l'educazione 2) Dire che le cause sono in corso di accertamento è correttissimo: in ogni incidente ci può essere un errore umano, ci può essere un guasto tecnico, ci può essere un fattore esterno (buca, lastra di ghiaccio, attraversamento improvviso di animali) o ci può essere un malore. Oppure ci possono essere più cose di queste messe insieme. Oppure (Ma parlo in generale) ci può essere una guida in stato di ebbrezza. Oppure la manovra di un altro mezzo (quanti incidenti sono causati da pirati?). Morale: tu pensa a far bene il tuo, di mestieri. E come ti ripeto, dai anche una ripassata alla tua educazione.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

3commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

Incidente sulla A10

Tir si ribalta e travolge cantiere con operai: due morti Video

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa