20°

35°

Provincia-Emilia

E' tornato a casa il benzinaio rapinato a Sorbolo

E' tornato a casa il benzinaio rapinato a Sorbolo
Ricevi gratis le news
0

 Cristian Calestani

Ha trascorso una notte in ospedale in osservazione, ma ora sta meglio ed ha già fatto ritorno a casa. Rimane però lo choc per essersi trovato davanti un bandito, per aver ricevuto un colpo in testa e per  essere stato rapinato dell’incasso di giornata.
E’ fortunatamente rientrato l’allarme sulle condizioni di salute del 31enne di Brescello colpito al capo con il calcio di una pistola durante la rapina portata a compimento all’Agip di Sorbolo che gestisce, da alcuni mesi, insieme al fratello. 
Ieri la saracinesca del gabbiotto del distributore di via Mantova è rimasta quasi sempre abbassata. Solo verso l’ora di pranzo il fratello della vittima dell’aggressione è entrato nel gabbiotto per compiere alcune operazioni insieme al procuratore della struttura. 
Molto probabilmente si è trattato soltanto di attività di routine volte a garantire quantomeno il corretto funzionamento del self-service e per riordinare quanto la sera prima era stato messo a soqquadro. 
Adesso all’interno del gabbiotto lo schermo del pc non più è rovesciato sul tavolo, così come il registratore di cassa non è più fuori posto;  ma nonostante siano scomparsi i segni tangibili della rapina, fanno ancora male i ricordi di quegli attimi in cui il gestore della struttura è stato aggredito, picchiato e rapinato. 
«Una persona viene qui per fare il proprio lavoro e poi succedono questi episodi» aveva sussurato lunedì serà, subito dopo la rapina, un’amica della famiglia della vittima accorsa immediatamente, insieme a tanti parenti, alla stazione di servizio.
Ssecondo quanto ricostruito dai carabinieri di Sorbolo,  in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Parma, il gestore era giunto al distributore intorno alle 19.30 di lunedì (giornata di riposo per la stazione di servizio) probabilmente per ritirare i contanti presenti all’interno della colonnina del self-service. 
I rapinatori - ancora non si sa con certezza quanti anche perché il distributore non sarebbe dotato di telecamere - hanno sicuramente atteso quel momento per entrare in azione. 
Il gestore avrebbe tentato di difendersi sarebbe stato colpito in testa con il calcio della pistola dai rapinatori: un colpo violento che lo ha fatto cadere a terra stordito. Ad accorgersi di quanto accaduto è stato un automobilista giunto per fare rifornimento che ha notato la presenza del gestore a terra nel gabbiotto e ha dato l'allarme. 
Il gestore è stato trasportato in ospedale dove nella notte tra lunedì e ieri è stato sottoposto a una Tac per valutare l’entità del trauma cranico commotivo riportato. Ieri il ritorno a casa, anche se ancora visibilmente sotto choc per quanto successo. 
Parecchi commercianti di Sorbolo hanno espresso solidarietà alla vittima della rapina, ma hanno anche espresso la loro paura per lo stato di perenne insicurezza del loro lavoro. 
Dopo l’episodio di lunedì la loro paura è aumentata ulteriormente. «Quando esco con l’incasso lo faccio accompagnata da almeno un’altra persona» ha raccontato Simona Dall’Aglio della tabaccheria di via Marconi. «Dispiace per la vittima di questo episodio - dicono alla «Ferrari» di via Mantova - lavora qui da poco, è un bravo ragazzo. A lui non possiamo che esprimere tutta la nostra solidarietà e vicinanza». 
Ma se ci si ferma a parlare di microcriminalità con un esercente è inevitabile che tutti, nel passato più o meno recente, abbiano il loro non certo invidiabile episodio da raccontare. 
E’ il caso di Elisa Allodi che un paio di anni fa subì un furto nel suo negozio di ottica. Oppure del barista Maurizio Cotti: il suo «Non solo bar» è stato violato dai ladri per cinque volte nel giro di pochi mesi. 
«La verità è una sola: non siamo protetti: le leggi italiane non ci tutelano», dice un altro commerciante. Graziano Agnetti, invece, è benzinaio alla Esso e ha raccontato di alcuni tentativi di rapina andati a vuoto in passato. «Ormai qui siamo nel Far West - aggiunge - ci sono pochi controlli: i vigili non si vedono mai, mentre i carabinieri hanno carenze di personale». 
Ma tra tanti commenti negativi, c'è anche chi non vede tutto nero. «Siamo qui da poco - dice Cinzia Del Miglio de «Il posticino» - un po' di paura c'è sempre, ma direi che Sorbolo è ancora un posto tranquillo. Episodi come quello di lunedì sera, per fortuna, sono ancora situazioni isolate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sorbolo: il girone dei golosi Foto

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

2commenti

Accoglienza

Profughi, ecco la giornata tipo

1commento

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

5commenti

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

1commento

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

7commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

1commento

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Avvocatessa accoltellata in studio: è grave

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

11commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre