11°

Provincia-Emilia

E' tornato a casa il benzinaio rapinato a Sorbolo

E' tornato a casa il benzinaio rapinato a Sorbolo
Ricevi gratis le news
0

 Cristian Calestani

Ha trascorso una notte in ospedale in osservazione, ma ora sta meglio ed ha già fatto ritorno a casa. Rimane però lo choc per essersi trovato davanti un bandito, per aver ricevuto un colpo in testa e per  essere stato rapinato dell’incasso di giornata.
E’ fortunatamente rientrato l’allarme sulle condizioni di salute del 31enne di Brescello colpito al capo con il calcio di una pistola durante la rapina portata a compimento all’Agip di Sorbolo che gestisce, da alcuni mesi, insieme al fratello. 
Ieri la saracinesca del gabbiotto del distributore di via Mantova è rimasta quasi sempre abbassata. Solo verso l’ora di pranzo il fratello della vittima dell’aggressione è entrato nel gabbiotto per compiere alcune operazioni insieme al procuratore della struttura. 
Molto probabilmente si è trattato soltanto di attività di routine volte a garantire quantomeno il corretto funzionamento del self-service e per riordinare quanto la sera prima era stato messo a soqquadro. 
Adesso all’interno del gabbiotto lo schermo del pc non più è rovesciato sul tavolo, così come il registratore di cassa non è più fuori posto;  ma nonostante siano scomparsi i segni tangibili della rapina, fanno ancora male i ricordi di quegli attimi in cui il gestore della struttura è stato aggredito, picchiato e rapinato. 
«Una persona viene qui per fare il proprio lavoro e poi succedono questi episodi» aveva sussurato lunedì serà, subito dopo la rapina, un’amica della famiglia della vittima accorsa immediatamente, insieme a tanti parenti, alla stazione di servizio.
Ssecondo quanto ricostruito dai carabinieri di Sorbolo,  in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Parma, il gestore era giunto al distributore intorno alle 19.30 di lunedì (giornata di riposo per la stazione di servizio) probabilmente per ritirare i contanti presenti all’interno della colonnina del self-service. 
I rapinatori - ancora non si sa con certezza quanti anche perché il distributore non sarebbe dotato di telecamere - hanno sicuramente atteso quel momento per entrare in azione. 
Il gestore avrebbe tentato di difendersi sarebbe stato colpito in testa con il calcio della pistola dai rapinatori: un colpo violento che lo ha fatto cadere a terra stordito. Ad accorgersi di quanto accaduto è stato un automobilista giunto per fare rifornimento che ha notato la presenza del gestore a terra nel gabbiotto e ha dato l'allarme. 
Il gestore è stato trasportato in ospedale dove nella notte tra lunedì e ieri è stato sottoposto a una Tac per valutare l’entità del trauma cranico commotivo riportato. Ieri il ritorno a casa, anche se ancora visibilmente sotto choc per quanto successo. 
Parecchi commercianti di Sorbolo hanno espresso solidarietà alla vittima della rapina, ma hanno anche espresso la loro paura per lo stato di perenne insicurezza del loro lavoro. 
Dopo l’episodio di lunedì la loro paura è aumentata ulteriormente. «Quando esco con l’incasso lo faccio accompagnata da almeno un’altra persona» ha raccontato Simona Dall’Aglio della tabaccheria di via Marconi. «Dispiace per la vittima di questo episodio - dicono alla «Ferrari» di via Mantova - lavora qui da poco, è un bravo ragazzo. A lui non possiamo che esprimere tutta la nostra solidarietà e vicinanza». 
Ma se ci si ferma a parlare di microcriminalità con un esercente è inevitabile che tutti, nel passato più o meno recente, abbiano il loro non certo invidiabile episodio da raccontare. 
E’ il caso di Elisa Allodi che un paio di anni fa subì un furto nel suo negozio di ottica. Oppure del barista Maurizio Cotti: il suo «Non solo bar» è stato violato dai ladri per cinque volte nel giro di pochi mesi. 
«La verità è una sola: non siamo protetti: le leggi italiane non ci tutelano», dice un altro commerciante. Graziano Agnetti, invece, è benzinaio alla Esso e ha raccontato di alcuni tentativi di rapina andati a vuoto in passato. «Ormai qui siamo nel Far West - aggiunge - ci sono pochi controlli: i vigili non si vedono mai, mentre i carabinieri hanno carenze di personale». 
Ma tra tanti commenti negativi, c'è anche chi non vede tutto nero. «Siamo qui da poco - dice Cinzia Del Miglio de «Il posticino» - un po' di paura c'è sempre, ma direi che Sorbolo è ancora un posto tranquillo. Episodi come quello di lunedì sera, per fortuna, sono ancora situazioni isolate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Controlli congiunti della polizia municipale e ispettori Ausl: sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione in un esercizio commerciale

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

4commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Tg Parma

Parco Ducale sempre più insicuro Video

1commento

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

Tg Parma

Smog, per tre giorni consecutivi Pm10 fuori norma Video

1commento

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

2commenti

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

5commenti

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Italiano ucciso in una rissa a Barcellona

MILANO

Ladro ucciso: l'oste pubblica le sue ricette per pagarsi il processo

1commento

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Milan e Atalanta, pari per la Lazio: tutte qualificate

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Francia

Ustionato al 95%, vive per il trapianto di pelle dal gemello

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery