-2°

riforma

Provincia: ancora timori per il futuro dei dipendenti

Allarme dei sindacati sugli stipendi. Ieri l'assemblea dei sindaci ha commemorato le vittime della mafia

Provincia: ancora timori per il futuro dei dipendenti
1

L’incertezza continua ad incombere sul futuro dei dipendenti della Provincia. E a certificare una situazione di estrema precarietà ci pensano i sindacati.
«Il rischio è che dal 2016 non ci siano più le risorse per riuscire a pagare gli stipendi», dichiara Sauro Salati, segretario della Funzione pubblica Cgil, al termine dell’assemblea dei sindaci convocata ieri a palazzo Giordani per celebrare le vittime della mafia. «Per il personale che si occupa delle funzioni delegate dalla Regione sono previste coperture da parte dell’amministrazione regionale fino al 31 dicembre 2015», specifica Salati, ricordando però che per i dipendenti impiegati nelle funzioni proprie dell’ente l’incertezza è ancora maggiore.
Al momento la Provincia può contare su una pianta organica di circa 400 persone fra dirigenti e impiegati, e per quelli che non si occupano di funzioni delegate una soluzione potrebbe essere rappresentata dalla mobilità verso i Comuni del territorio, solo che, mentre da una parte le linee guida del ministro Madia chiedono alle Provincie di stilare un piano degli esuberi entro il 31 marzo, dall’altra manca ancora la legge regionale che stabilisce le funzioni delegate, e di conseguenza anche il numero di dipendenti che verrebbero in qualche modo presi in carico dalla Regione. «Noi chiediamo che il passaggio di personale avvenga attraverso la mobilità ai sensi del contratto nazionale delle autonomie locali», dice Matteo Casetti della Cisl, mentre Pia Russo della Uil chiede che «soluzioni in tempi rapidi».
Sul versante della lotta alla criminalità organizzata arriva invece un avvertimento da parte di Antonio Pignalosa di Libera Parma. «Continuare ad ignorare il problema o pensare che sia già adeguatamente affrontato non porta a nulla di buono. Nel nostro territorio parliamo di un radicamento che risale all’82, non è quindi un attacco improvviso», afferma, mentre il prefetto Giuseppe Forlani sottolinea l’importanza della consapevolezza: «Occorre trasformare l’informazione in consapevolezza ed azione». Dura presa di posizione del sindaco di Fontanellato, Domenico Altieri. «Mi preoccupano i nostri tentativi di minimizzare dicendo che i nostri territori sono ancora sani – dice rivolgendosi ai sindaci – in quanto il passaggio dalla salute alla malattia è un passo molto breve».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberto

    25 Marzo @ 10.11

    Non capisco perchè i lavoratori della provincia debbano godere di un trattamento privilegiato, rispetto agli altri disoccupati . Se poi i politici mi spiegano che risparmio si produce eliminando le province, per poi riassorbire costi e lavoratori altrove , quasi sicuramente con incarichi di cui hanno zero competenze ascpolto e imparo per adesso mi pare solo una presa in giro, per tutti i disoccupati abbandonati a se stessi che si impiccano quotidianamente.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

2commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

2commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

1commento

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti