22°

Provincia-Emilia

Agricoltori e ristoratori: l'intesa arriva nel piatto

Agricoltori e ristoratori: l'intesa arriva nel piatto
Ricevi gratis le news
0
Rino Tamani

In un’epoca segnata dalla possibilità di acquistare e consumare ovunque ogni tipo di cibo, c'è e ci deve essere sempre di più spazio per i famosi prodotti a chilometri zero. E' il messaggio uscito dal convegno «L'intesa nel piatto», che si è svolto ieri nella sala delle Capriate della Reggia, promosso dalla Provincia di Parma d’intesa con «Donne in Campo» della Confederazione italiana agricoltori, Confesercenti e Alma, la Scuola internazionale di Cucina italiana.  
Due le protagoniste dell’iniziativa: le donne e la cosiddetta filiera corta. Si è parlato di cibo e quindi di parmigiano, salumi e vini, ma anche di ortaggi, frutta, farine, animali di bassa corte e carni pregiate. Il tutto garantito da aziende agricole parmensi che, con il nome e cognome del produttore, sono in grado di assicurare stagionalità ed economicità. In sostanza, la qualità e la convenienza sotto casa. 
Una proposta che i consumatori di Parma hanno imparato a conoscere prima attraverso gli agriturismi e le fattorie didattiche, poi attraverso gli acquisti nel mercato agricolo di via Imbriani.    Dopo il saluto ai numerosi partecipanti da parte del sindaco di Colorno Michela Canova, sia il vice presidente della Provincia Pier Luigi Ferrari che il presidente di Alma Albino Ivardi Ganapini, hanno sostenuto «la necessità di uscire dall’azienda agricola per incontrare direttamente il consumo in tutte le sue forme, come fiere, mercati, spacci aziendali, Gruppi di acquisto solidale e siti Internet».
   «Un progetto ambizioso su cui stiamo lavorando da anni -  ha ricordato il presidente della Cia, Guido Baratta -  con una regola fondamentale: l’azienda agricola vende ciò di cui ha la disponibilità diretta». 
Da qui nasce anche l’accordo nazionale oggetto del convegno: un’intesa tra agricoltori della Cia e ristoratori della Confesercenti che Stefano Cantoni, coordinatore dei ristoranti della Confesercenti, ha così sintetizzato: «cibo, agricoltura, gastronomia. Un progetto ambizioso per completare un anello mancante, quello di entrare con i prodotti agricoli locali nella grande tradizione culinaria della ristorazione parmense. Un circuito distributivo segnato da una doppia convenienza: per la ristorazione prodotti freschi a prezzi ragionevoli; per l’agricoltore la possibilità di saltare uno o più passaggi con notevoli vantaggi economici».
 I numeri portati da Antonio Sarracco, del servizio Agricoltura della Provincia di Parma, evidenziano che la proposta può funzionare. Nel Parmense operano 110 aziende biologiche, 27 distributori di latte, 14 spacci aziendali e 4 mercati contadini, un grande «centro commerciale», dove un’eccellente materia prima può davvero fare la differenza tra i consumatori più esigenti e nel piatto della gastronomia parmense.  La mattinata si conclusa con un buffet di degustazione di prodotti delle aziende agricole, organizzato in collaborazione con Alma.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie, perdono Brad se ha imparato lezione

cinema

Angelina Jolie: "Perdono Brad se ha imparato la lezione"

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

52 offerte di lavor

LA BACHECA

79 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Madregolo, schianto tra un'auto e una moto: un ferito grave

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

ladri in azione

Sorbolo, foto-cronaca da un tentato furto in abitazione

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

3commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

13commenti

IREN

Acquedotto: ancora una notte di disagi a Sorbolo e Mezzani

Interruzioni o cali di pressione possibili anche in via Beneceto a Parma

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

TRAVERSETOLO

Alla scoperta dell'India con le foto di Natale De Risi

Mostra dal 22 settembre al 30 novembre

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

terremoto

Messico, strage nel crollo di una scuola. Oltre 200 vittime totali

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

SPORT

Moto

Valentino Rossi annuncia: "Ad Aragon ci sarò"

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

PNEUMATICI

Michelin ha una "Vision". Ed è in 3D