Provincia-Emilia

"Adriana Lecouvrer" al Teatro Magnani

0

E’ un grande momento lirico e culturale quello che vedrà protagonista, al Teatro Magnani, “Adriana Lecouvreur” di Francesco Cilea, in scena il 28 novembre alle 20.30.

L’opera in quattro atti di Francesco Cilea, su libretto di Arturo Colautti, dalla commedia di Eugène Scribe e Ernest-Wilfrid Legouvé, è la nuova produzione del Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti” e di Arte Scenica Reggio Emilia con il contributo e il patrocinio del Comune di Fidenza,  che prosegue la tradizione lirica fidentina e conferma il Teatro Magnani come un teatro stabile d’opera in grado di divenire un punto di riferimento per il territorio.  L’opera è stata presentata stamani al Ridotto del Teatro Magnani nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato: l’assessore alla Cultura, Lina Callegari, il presidente del Gruppo “Tullio Marchetti”, Antonio Delnevo, il maestro concertatore e direttore d’orchestra, Stefano Giaroli, e lo scenografo e costumista, Artemio Cabassi.n «L’amministrazione comunale ha sostenuto questa produzione nella consapevolezza che è fondamentale sostenere le realtà culturali della nostra città. Il nostro auspicio è che queste realtà possano in futuro collaborare al Festival Verdi per far sì che Fidenza diventi sempre più e a tutti gli effetti una città della lirica. Ringrazio il Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti” che in questi anni ha mantenuto viva la tradizione lirica nella nostra città», ha detto l’assessore Callegari.

Ancora una volta la produzione fidentina si misura con un’opera complessa che prevede un gran numero di personaggi e di ambientazioni sceniche. Fedele alla tradizione, la nuova produzione ha scelto giovani cantanti di talento, alcuni già affermati, altri al loro debutto e si avvale della professionalità del regista Riccardo Canessa e dello scenografo e costumista Artemio Cabassi. La musica sarà eseguita dall’Orchestra Giuseppe Verdi di Parma e il maestro concertatore e direttore d’orchestra sarà Stefano Giaroli.
«Sono 18 anni che ci cimentiamo nella lirica ed è da anni che pensiamo di rappresentare “Adriana Lecouvreur”. Siamo soddisfatti perché ancora una volta, con fondi limitati rispetto alle grandi produzioni, siamo riusciti a produrre un’opera molto complessa con standard qualitativi elevati. Questo modello di produzione è frutto di sinergie che non si basano solo su rapporti professionali ma anche di amicizia», ha detto Antonio Delnevo, presidente del Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti”.
«Conosco bene il Teatro Magnani che ho frequentato come spettatore e collaboratore. In questa occasione sarò presente come direttore d’orchestra ed è una bella attestazione di fiducia, trattandosi di un’opera complessa anche a livello musicale – ha spiegato il maestro Stefano Giaroli - Questo cast rivela una bella fetta di parmigianità: oltre a me e all’orchestra, anche alcuni cantanti e Artemio Cabassi sono parmigiani; questo dimostra che la nostra provincia ha le competenze e le risorse per portare in scena i capolavori della lirica».

“Adriana Lecouvreur”, come sottolineato da Artemio Cabassi, «è un evento perché rappresenta una novità musicale. Anche se Adriana è un personaggio realmente esistito e il libretto è ambientato nel ‘700, l’opera è molto moderna perché incentrata su sentimenti e figure sempre attuali». L’allestimento fidentino sarà ambientato negli anni ’60 e l’ambientazione teatrale originale è stata trasformata nel mondo della televisione in bianco e nero e degli sceneggiati televisivi. «Il I atto sarà caratterizzato dal bianco e nero di uno sceneggiato televisivo ambientato nei paesi arabi. Il pubblico è trasformato nello staff di scena: operatori, tecnici, truccatori, regista – continua Artemio Cabassi – Dal II atto la scena sarà invasa dal colore, perché si tratta di vita reale. La sorpresa del nostro allestimento sarà l’escamotage che ci ha permesso di trasformare la famosa scena del ballo in una sorta di collage-documentario, elegante e raffinato, sul mondo televisivo».

La nuova produzione vanta la presenza di Paola Sanguinetti nei panni di Adriana Lecouvreur e di Annamaria Chiuri nei panni della principessa di Bouillon. Luca Gallo interpreterà il principe di Bouillon, Oreste Cosimo sarà l’abate di Chazeuil, Domingo Stasi sarà Maurizio. Michonnet sarò interpretato da Marzio Giossi, M.lle Dangeville da Cristina Melis, M.lle Jouvenot da Paola Rovellini, Quinault da Marco Bernabei, Poisson da Giovanni Maria Palmia. I cori saranno eseguiti dal Coro cantieri d’Arte di Reggio Emilia, diretto dal maestro Emiliano Esposito.
 
Biglietti:
I biglietti saranno in vendita presso la biglietteria del Teatro Magnani sabato 21 novembre dalle 9 alle 12.
La vendita proseguirà dal 23 al 28 novembre dalle 17 alle 20,30.
Dal 22 novembre sarà possibile prenotare i biglietti: tramite fax al numero 0524 52.88.18 oppure via e-mail all’indirizzo tulliomarchetti@virgilio.it  I biglietti possono essere prenotati anche a Parma presso “Azzali” in via D’Azeglio, tel 0521 23.29.29.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

4commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

2commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

1commento

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery