-2°

Provincia-Emilia

"Adriana Lecouvrer" al Teatro Magnani

Ricevi gratis le news
0

E’ un grande momento lirico e culturale quello che vedrà protagonista, al Teatro Magnani, “Adriana Lecouvreur” di Francesco Cilea, in scena il 28 novembre alle 20.30.

L’opera in quattro atti di Francesco Cilea, su libretto di Arturo Colautti, dalla commedia di Eugène Scribe e Ernest-Wilfrid Legouvé, è la nuova produzione del Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti” e di Arte Scenica Reggio Emilia con il contributo e il patrocinio del Comune di Fidenza,  che prosegue la tradizione lirica fidentina e conferma il Teatro Magnani come un teatro stabile d’opera in grado di divenire un punto di riferimento per il territorio.  L’opera è stata presentata stamani al Ridotto del Teatro Magnani nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato: l’assessore alla Cultura, Lina Callegari, il presidente del Gruppo “Tullio Marchetti”, Antonio Delnevo, il maestro concertatore e direttore d’orchestra, Stefano Giaroli, e lo scenografo e costumista, Artemio Cabassi.n «L’amministrazione comunale ha sostenuto questa produzione nella consapevolezza che è fondamentale sostenere le realtà culturali della nostra città. Il nostro auspicio è che queste realtà possano in futuro collaborare al Festival Verdi per far sì che Fidenza diventi sempre più e a tutti gli effetti una città della lirica. Ringrazio il Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti” che in questi anni ha mantenuto viva la tradizione lirica nella nostra città», ha detto l’assessore Callegari.

Ancora una volta la produzione fidentina si misura con un’opera complessa che prevede un gran numero di personaggi e di ambientazioni sceniche. Fedele alla tradizione, la nuova produzione ha scelto giovani cantanti di talento, alcuni già affermati, altri al loro debutto e si avvale della professionalità del regista Riccardo Canessa e dello scenografo e costumista Artemio Cabassi. La musica sarà eseguita dall’Orchestra Giuseppe Verdi di Parma e il maestro concertatore e direttore d’orchestra sarà Stefano Giaroli.
«Sono 18 anni che ci cimentiamo nella lirica ed è da anni che pensiamo di rappresentare “Adriana Lecouvreur”. Siamo soddisfatti perché ancora una volta, con fondi limitati rispetto alle grandi produzioni, siamo riusciti a produrre un’opera molto complessa con standard qualitativi elevati. Questo modello di produzione è frutto di sinergie che non si basano solo su rapporti professionali ma anche di amicizia», ha detto Antonio Delnevo, presidente del Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti”.
«Conosco bene il Teatro Magnani che ho frequentato come spettatore e collaboratore. In questa occasione sarò presente come direttore d’orchestra ed è una bella attestazione di fiducia, trattandosi di un’opera complessa anche a livello musicale – ha spiegato il maestro Stefano Giaroli - Questo cast rivela una bella fetta di parmigianità: oltre a me e all’orchestra, anche alcuni cantanti e Artemio Cabassi sono parmigiani; questo dimostra che la nostra provincia ha le competenze e le risorse per portare in scena i capolavori della lirica».

“Adriana Lecouvreur”, come sottolineato da Artemio Cabassi, «è un evento perché rappresenta una novità musicale. Anche se Adriana è un personaggio realmente esistito e il libretto è ambientato nel ‘700, l’opera è molto moderna perché incentrata su sentimenti e figure sempre attuali». L’allestimento fidentino sarà ambientato negli anni ’60 e l’ambientazione teatrale originale è stata trasformata nel mondo della televisione in bianco e nero e degli sceneggiati televisivi. «Il I atto sarà caratterizzato dal bianco e nero di uno sceneggiato televisivo ambientato nei paesi arabi. Il pubblico è trasformato nello staff di scena: operatori, tecnici, truccatori, regista – continua Artemio Cabassi – Dal II atto la scena sarà invasa dal colore, perché si tratta di vita reale. La sorpresa del nostro allestimento sarà l’escamotage che ci ha permesso di trasformare la famosa scena del ballo in una sorta di collage-documentario, elegante e raffinato, sul mondo televisivo».

La nuova produzione vanta la presenza di Paola Sanguinetti nei panni di Adriana Lecouvreur e di Annamaria Chiuri nei panni della principessa di Bouillon. Luca Gallo interpreterà il principe di Bouillon, Oreste Cosimo sarà l’abate di Chazeuil, Domingo Stasi sarà Maurizio. Michonnet sarò interpretato da Marzio Giossi, M.lle Dangeville da Cristina Melis, M.lle Jouvenot da Paola Rovellini, Quinault da Marco Bernabei, Poisson da Giovanni Maria Palmia. I cori saranno eseguiti dal Coro cantieri d’Arte di Reggio Emilia, diretto dal maestro Emiliano Esposito.
 
Biglietti:
I biglietti saranno in vendita presso la biglietteria del Teatro Magnani sabato 21 novembre dalle 9 alle 12.
La vendita proseguirà dal 23 al 28 novembre dalle 17 alle 20,30.
Dal 22 novembre sarà possibile prenotare i biglietti: tramite fax al numero 0524 52.88.18 oppure via e-mail all’indirizzo tulliomarchetti@virgilio.it  I biglietti possono essere prenotati anche a Parma presso “Azzali” in via D’Azeglio, tel 0521 23.29.29.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande