12°

22°

Provincia-Emilia

"Adriana Lecouvrer" al Teatro Magnani

0

E’ un grande momento lirico e culturale quello che vedrà protagonista, al Teatro Magnani, “Adriana Lecouvreur” di Francesco Cilea, in scena il 28 novembre alle 20.30.

L’opera in quattro atti di Francesco Cilea, su libretto di Arturo Colautti, dalla commedia di Eugène Scribe e Ernest-Wilfrid Legouvé, è la nuova produzione del Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti” e di Arte Scenica Reggio Emilia con il contributo e il patrocinio del Comune di Fidenza,  che prosegue la tradizione lirica fidentina e conferma il Teatro Magnani come un teatro stabile d’opera in grado di divenire un punto di riferimento per il territorio.  L’opera è stata presentata stamani al Ridotto del Teatro Magnani nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato: l’assessore alla Cultura, Lina Callegari, il presidente del Gruppo “Tullio Marchetti”, Antonio Delnevo, il maestro concertatore e direttore d’orchestra, Stefano Giaroli, e lo scenografo e costumista, Artemio Cabassi.n «L’amministrazione comunale ha sostenuto questa produzione nella consapevolezza che è fondamentale sostenere le realtà culturali della nostra città. Il nostro auspicio è che queste realtà possano in futuro collaborare al Festival Verdi per far sì che Fidenza diventi sempre più e a tutti gli effetti una città della lirica. Ringrazio il Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti” che in questi anni ha mantenuto viva la tradizione lirica nella nostra città», ha detto l’assessore Callegari.

Ancora una volta la produzione fidentina si misura con un’opera complessa che prevede un gran numero di personaggi e di ambientazioni sceniche. Fedele alla tradizione, la nuova produzione ha scelto giovani cantanti di talento, alcuni già affermati, altri al loro debutto e si avvale della professionalità del regista Riccardo Canessa e dello scenografo e costumista Artemio Cabassi. La musica sarà eseguita dall’Orchestra Giuseppe Verdi di Parma e il maestro concertatore e direttore d’orchestra sarà Stefano Giaroli.
«Sono 18 anni che ci cimentiamo nella lirica ed è da anni che pensiamo di rappresentare “Adriana Lecouvreur”. Siamo soddisfatti perché ancora una volta, con fondi limitati rispetto alle grandi produzioni, siamo riusciti a produrre un’opera molto complessa con standard qualitativi elevati. Questo modello di produzione è frutto di sinergie che non si basano solo su rapporti professionali ma anche di amicizia», ha detto Antonio Delnevo, presidente del Gruppo di promozione musicale “Tullio Marchetti”.
«Conosco bene il Teatro Magnani che ho frequentato come spettatore e collaboratore. In questa occasione sarò presente come direttore d’orchestra ed è una bella attestazione di fiducia, trattandosi di un’opera complessa anche a livello musicale – ha spiegato il maestro Stefano Giaroli - Questo cast rivela una bella fetta di parmigianità: oltre a me e all’orchestra, anche alcuni cantanti e Artemio Cabassi sono parmigiani; questo dimostra che la nostra provincia ha le competenze e le risorse per portare in scena i capolavori della lirica».

“Adriana Lecouvreur”, come sottolineato da Artemio Cabassi, «è un evento perché rappresenta una novità musicale. Anche se Adriana è un personaggio realmente esistito e il libretto è ambientato nel ‘700, l’opera è molto moderna perché incentrata su sentimenti e figure sempre attuali». L’allestimento fidentino sarà ambientato negli anni ’60 e l’ambientazione teatrale originale è stata trasformata nel mondo della televisione in bianco e nero e degli sceneggiati televisivi. «Il I atto sarà caratterizzato dal bianco e nero di uno sceneggiato televisivo ambientato nei paesi arabi. Il pubblico è trasformato nello staff di scena: operatori, tecnici, truccatori, regista – continua Artemio Cabassi – Dal II atto la scena sarà invasa dal colore, perché si tratta di vita reale. La sorpresa del nostro allestimento sarà l’escamotage che ci ha permesso di trasformare la famosa scena del ballo in una sorta di collage-documentario, elegante e raffinato, sul mondo televisivo».

La nuova produzione vanta la presenza di Paola Sanguinetti nei panni di Adriana Lecouvreur e di Annamaria Chiuri nei panni della principessa di Bouillon. Luca Gallo interpreterà il principe di Bouillon, Oreste Cosimo sarà l’abate di Chazeuil, Domingo Stasi sarà Maurizio. Michonnet sarò interpretato da Marzio Giossi, M.lle Dangeville da Cristina Melis, M.lle Jouvenot da Paola Rovellini, Quinault da Marco Bernabei, Poisson da Giovanni Maria Palmia. I cori saranno eseguiti dal Coro cantieri d’Arte di Reggio Emilia, diretto dal maestro Emiliano Esposito.
 
Biglietti:
I biglietti saranno in vendita presso la biglietteria del Teatro Magnani sabato 21 novembre dalle 9 alle 12.
La vendita proseguirà dal 23 al 28 novembre dalle 17 alle 20,30.
Dal 22 novembre sarà possibile prenotare i biglietti: tramite fax al numero 0524 52.88.18 oppure via e-mail all’indirizzo tulliomarchetti@virgilio.it  I biglietti possono essere prenotati anche a Parma presso “Azzali” in via D’Azeglio, tel 0521 23.29.29.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'abbraccio di Samuele Bersani

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

«Parma Gestione Entrate non poteva riscuotere le multe»

Consiglio

Il bilancio del Comune, polemica di Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre"

Nel 2016 avanzo di 54 milioni. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

2commenti

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

1commento

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

Anno 2016

Emilia-Romagna, distretti industriali in crescita. I salumi di Parma tra i migliori

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

2commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

risposta a un tifoso

Lucarelli su Fb: «Non volevo andare sotto la curva per decenza»

1commento

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

1commento

imprese

Polo Industriale Chiesi: sottoscritto l’accordo di programma per l’ampliamento

carabinieri

Il Nucleo Antifrode sequestra 126 kg di latte liofilizzato

sos animali

Bocconi sospetti ritrovati al Montanara: parco chiuso  Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Politica

E' morto Giorgio Guazzaloca: strappò il Comune di Bologna alla sinistra nel 1999

Autostrada

Ancora uno scontro fra camion in A1: un morto a Modena

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Smartphone, i giovani italiani sono meno "dipendenti" in Europa

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

SPORT

36^Giornata

Parma - Sudtirol 0-1: gli highlights del match Video

crisi del parma

Ferrari: "Chi non ci crede si faccia da parte. Tifosi sosteneteci" Video

1commento

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport