fontevivo

Addio a Erika Baratta, il coraggio di non arrendersi di fronte al male

Aveva 39 anni e faceva l'estetista. Anche la mamma Anna era morta molto giovane

Addio a Erika Baratta, il coraggio di non arrendersi di fronte al male
Ricevi gratis le news
0

C'erano anche i labari di Avis e Lilt accanto alla bara di Erika Baratta durante il commosso e partecipato commiato dell’intero paese. «Ha lottato come un toro contro la malattia, ma non ce l’ha fatta. L’unico conforto è che, fino all’ultimo, ha avuto accanto le persone che le erano più care e che in tutti questi anni ha avuto una famiglia e un marito meravigliosi», commentano con gli occhi lucidi le amiche di sempre. Erika è stata stroncata a soli 39 anni da un tumore che già quasi una decina di anni fa aveva dato le prime avvisaglie. Trentanove anni che hanno visto grandi difficoltà ma tantissimo amore, dimostratole sempre da chi le voleva bene. «Erika ha perso la mamma da ragazzina: Anna aveva solo 34 anni quando è morta, anche lei di malattia – ricordano gli amici dell’Avis, associazione a cui, insieme alla Lilt, la famiglia ha chiesto di devolvere eventuali offerte al posto dei fiori -. Da allora tutti si sono stretti attorno a lei, specialmente la zia Mariangela che le ha voluto bene come a una figlia». Da Fontevivo se n’è andata presto, per costruire il suo progetto di vita insieme a David che ha sposato nel 2002. Con grande coraggio si è trasferita a Rovigo per iniziare con lui la sua nuova avventura, ma senza mai dimenticarsi della famiglia e degli amici che veniva spesso a trovare portando una ventata di allegria. Nella città veneta aveva aperto un negozio da estetista e tutto sembrava andare per il meglio. «Kikka, così la chiamavamo, era sempre positiva e solare e le bastavano cose semplici: non era certo una con dei grilli per la testa. Un gelato in compagnia, i mille colori di un campo di fiori erano le cose che le bastavano per essere contenta. Aveva un carattere improntato alla praticità e alla concretezza. Quando si è ammalata, ha sempre voluto sapere tutto e ha affrontato le cure e gli interventi a cui è stata sottoposta con coraggio e determinazione senza mai perdersi d’animo: di lei porteremo nel cuore questa grandissima forza e l’insegnamento di vita che ci ha lasciato». Quando la china si è fatta più ripida, Erika ha scelto di essere ricoverata a Parma: vicina a casa, vicina alle persone che amava. Accanto a lei il suo «angelo custode» che la conosceva fin da bambina ma che non è riuscito a salvarla dal triste finale che il destino aveva scritto per lei, il dottor De Angelis. «E’ stato vicino a lei e alla famiglia in tutti i passaggi di questa lunga malattia e ha dato a tutti coraggio fino all’ultimo», dice la cugina Daniela. Ieri per tutti è stato il giorno dell’arrivederci, «in un luogo dove, finalmente serena, il male e la sofferenza non potranno più toccarla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande