16°

30°

fontevivo

Addio a Erika Baratta, il coraggio di non arrendersi di fronte al male

Aveva 39 anni e faceva l'estetista. Anche la mamma Anna era morta molto giovane

Addio a Erika Baratta, il coraggio di non arrendersi di fronte al male
Ricevi gratis le news
0

C'erano anche i labari di Avis e Lilt accanto alla bara di Erika Baratta durante il commosso e partecipato commiato dell’intero paese. «Ha lottato come un toro contro la malattia, ma non ce l’ha fatta. L’unico conforto è che, fino all’ultimo, ha avuto accanto le persone che le erano più care e che in tutti questi anni ha avuto una famiglia e un marito meravigliosi», commentano con gli occhi lucidi le amiche di sempre. Erika è stata stroncata a soli 39 anni da un tumore che già quasi una decina di anni fa aveva dato le prime avvisaglie. Trentanove anni che hanno visto grandi difficoltà ma tantissimo amore, dimostratole sempre da chi le voleva bene. «Erika ha perso la mamma da ragazzina: Anna aveva solo 34 anni quando è morta, anche lei di malattia – ricordano gli amici dell’Avis, associazione a cui, insieme alla Lilt, la famiglia ha chiesto di devolvere eventuali offerte al posto dei fiori -. Da allora tutti si sono stretti attorno a lei, specialmente la zia Mariangela che le ha voluto bene come a una figlia». Da Fontevivo se n’è andata presto, per costruire il suo progetto di vita insieme a David che ha sposato nel 2002. Con grande coraggio si è trasferita a Rovigo per iniziare con lui la sua nuova avventura, ma senza mai dimenticarsi della famiglia e degli amici che veniva spesso a trovare portando una ventata di allegria. Nella città veneta aveva aperto un negozio da estetista e tutto sembrava andare per il meglio. «Kikka, così la chiamavamo, era sempre positiva e solare e le bastavano cose semplici: non era certo una con dei grilli per la testa. Un gelato in compagnia, i mille colori di un campo di fiori erano le cose che le bastavano per essere contenta. Aveva un carattere improntato alla praticità e alla concretezza. Quando si è ammalata, ha sempre voluto sapere tutto e ha affrontato le cure e gli interventi a cui è stata sottoposta con coraggio e determinazione senza mai perdersi d’animo: di lei porteremo nel cuore questa grandissima forza e l’insegnamento di vita che ci ha lasciato». Quando la china si è fatta più ripida, Erika ha scelto di essere ricoverata a Parma: vicina a casa, vicina alle persone che amava. Accanto a lei il suo «angelo custode» che la conosceva fin da bambina ma che non è riuscito a salvarla dal triste finale che il destino aveva scritto per lei, il dottor De Angelis. «E’ stato vicino a lei e alla famiglia in tutti i passaggi di questa lunga malattia e ha dato a tutti coraggio fino all’ultimo», dice la cugina Daniela. Ieri per tutti è stato il giorno dell’arrivederci, «in un luogo dove, finalmente serena, il male e la sofferenza non potranno più toccarla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti